Scritto che ho della rivalità madrilena tra Getafe e Club Deportivo Leganés, mi sono accorto che di quest’ultimo non solo non c’è traccia alcuna nel mio blog, ma nemmeno nei cataloghi HW o LW.

Partiamo da qua allora,dalla catalogazione del Club Deportivo Leganés come una ref. 3. Tale è dal 1954. Le vecchie maglie con il verde spesso oggi vengono usate come maglie da trasferta.

Continuiamo dicendo che questa per il Club Deportivo Leganés è una annataccia perché è retrocesso dalla Prima alla Seconda Divisione, è andato in serie B diremmo noi. E rincariamo la dose rivelando che il soprannome, presente nel titolo, significa raccoglitori di cetrioli! Una sfiga dopo l’altra, direte voi. Il soprannome è dovuto al fatto che in origine era un sobborgo di Madrid in zona agricola i cui abitanti si guadagnavano di che vivere vendendo i prodotti dei loro orti. I cetrioli erano il loro prodotto più apprezzato. ora la vocazione agricola della zona è assai scemata, ma il soprannome è rimasto.

Passiamo allo stemma.

Lo stemma del Leganés ha la forma di un triangolo rovesciato, con scritta sulla parte superiore la denominazione ufficiale della squadra (Club Deportivo) e nella parte inferiore il nome della città (Leganés), contornato da una corona trionfale (i due rami verdi laterali). All’interno, un bisante (moneta d’oro bizantina) strato di (ricoperta di) bianco e azzurro esibisce i colori sociali, sormontato da una corona marchesale che richiama la tradizione del marchesato di Leganés.

Il Leganés oggi gioca all’Estadio Municipal de Butarque. Dal 2016/2017 era in Prima Divisione, ora, come già scritto, gli toccherà tornarsene mestamente in seconda… Niente derby col Getafe l’anno prossimo!