Arriva in edicola oggi, in leggero ritardo sulla tabella di marcia, causa i soliti ritardi agostani, la Corea del Sud, versione dei mondiali 2018.

Senza infamia e senza lode direi. Un rosso che sa molto di arancio. Ma anche la maglia originale che riproduce per i miei gusti francamente non era granchè.

La nazionale sudcoreana perse le prime due partite ma, a sorpresa, da già eliminata, trascinò con sè agli inferi la Germania, già sconfitta dal Messico, con due gol segnati nei minuti di recupero.