Zaire HW, ref. 176 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Altra ref. conosciuta ai Mondiali tedeschi del 1974. Fecero un pessimo mondiale, ma era prevedibile. Persero tra l’altro per 9-0 dalla Jugoslavia. La ref. con questi colori non esiste più perchè il paese ha cambiato nome, ora si chiama Repubblica Democratica del Congo ed ha anche cambiato colori nazionali.

Ref. 176, foto Focus On
Ref. 176, foto Odoiporos
Ref. 176, foto Skell
Ref. 176, foto Heavyweight021

La nazionale di calcio della Repubblica Democratica del Congo, soprannominata Les Léopards (I leopardi), è la rappresentativa nazionale calcistica dell’omonimo paese africano ed è posta sotto l’egida della Fédération Congolaise de Football-Association.

In passato era conosciuta come nazionale di calcio dello Zaire, quando l’attuale RD del Congo era conosciuta come Zaire (1971-1997). In quel periodo la squadra si qualificò per i mondiali di calcio del 1974, prima nazionale dell’Africa subsahariana a riuscire nell’impresa. Il traguardo fu storico, ma la prestazione al mondiale negativa: gli zairesi furono eliminati dopo la fase a gironi senza riuscire a segnare in nessuna delle tre partite disputate e subendo una sconfitta per 9-0 contro la Jugoslavia, la peggiore per la nazionale africana e il più ampio scarto in una partita della fase finale dei mondiali.

Il 18 febbraio 2006 il presidente Joseph Kabila decise di adottare un nuovo emblema nazionale passando da quello vecchio in cui era ritratto un leone (da cui il vecchio soprannome lions) a quello odierno in cui il leone è stato sostituito da un leopardo e cambiando, quindi, anche il soprannome della squadra nazionale.

La squadra ha vinto due Coppe d’Africa, una come RD del Congo (o Congo-Kinshasa) nel 1968 e una come Zaire nel 1974, e due campionati delle nazioni africane (2009 e 2016).

(fonte: Wikipedia)

Haiti HW, ref. 175 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Davanti alla TV, mi ricordo, incredulo, il gol di Sanon che interrompeva il lungo periodo di imbattibilità del nostro Dino Zoff. Poi l’Italia recuperò. Quella partita, ma non quel disgraziatissimo mondiale.

Ref. 175, foto di Focus On
Ref. 175, foto di Heavyweight021
Ref. 175, foto di El Pera 206

La nazionale di calcio di Haiti è la rappresentativa calcistica nazionale dell’omonimo paese caraibico, posta sotto l’egida della Fédération Haïtienne de Football.

Nella sua storia, Haiti ha disputato il Mondiale 1974, subendo 14 gol da Italia (3-1), Polonia (7-0) e Argentina (4-1). Ha vinto, inoltre, un’edizione del Campionato CCCF (1957) e un’edizione della CONCACAF Gold Cup (1973). Altro piazzamento importante è stato il secondo posto alla Coppa dei Caraibi 2001.

L’11 giugno 2013 ottiene uno storico pareggio per 2-2 contro l’Italia a Rio de Janeiro in una partita amichevole; pochi giorni prima aveva perso di misura per 2-1 un’altra prestigiosa amichevole contro la Spagna campione del mondo.

(fonte: Wikipedia)

Australia HW, ref. 174 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Seconda occorrenza per l’Australia nel catalogo Subbuteo dopo la ref. 62. Aggiungo una particolarità su divisa e colori dei Socceros.

La nazionale australiana di calcio adotta una maglia gialla con risvolti verdi, pantaloncini verdi e calzettoni gialli. Pur non essendo riconosciuto da nessun altro organo federale né dalle Nazioni Unite, gli australiani adottano un vessillo formato da due bande orizzontali di colore giallo e verde, colori che rappresentano rispettivamente il sole e la terra, a tratti ancora vergine, del nuovissimo continente. Tra l’altro anche altre nazionali sportive del paese australiano, come quelle del rugby e del cricket adottano quei colori.

(fonte: Wikipedia)

Ref. 174, foto di New Gold Dream
Ref. 174, foto di Rosten
Ref. 174, foto di El Pera 206
Ref. 174, foto di Skell

Coventry City HW, ref. 172 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 172 rappresenta il kit utilizzato dal Conventry tra il 1972 ed il 1975.

Ref. 172, foto luca250703
Ref. 172, foto Skell
Ref. 172, foto Heavyweight021

Il Coventry City Football Club, meglio noto come Coventry City, è una società calcistica inglese della città di Coventry. Milita nella terza divisione inglese, la Football League One. Fondata nel 1883, divenne una squadra professionistica nel 1892. Tuttavia fu ammessa alla Football League solo dopo la prima guerra mondiale, entrando nella Second Division, dove evitarono la retrocessione in modo rocambolesco con due ottime gare contro il Bury F.C. Tuttavia, tre anni dopo, nel 1923, il presidente del club e altri dirigenti furono squalificati a vita con una condanna per risultati combinati in quell’occasione. In quella prima stagione stabilirono un record negativo, ancora imbattuto: 997 minuti senza segnare una rete. Risalirono dalla Fourth Division nel 1959, vincendo il campionato di Third Division nel 1964 e quello cadetto nel 1967. Fra il 1967 e il 2001 ha sempre militato nella prima divisione inglese, prima nella First Division e dal 1992 al 2001 nella Premier League, di cui è stato membro fondatore. Nel 1987 ha vinto la FA Cup.

(fonte: Wikipedia)

Middlesbrough HW, ref. 171 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 171, kit usato dal Boro negli anni Settanta (1973-1978, nel 1976 con i calzettoni bianchi) e negli anni 2000. Possiedo questa ref. (anche nelle liste delle ref.1 e 41) come originale HW e come replica HW Subbuteo Vintage Edition 2005/2006.

Ref. 171, foto SickageFlickage
Ref. 171, foto Heavyweight021

Il Middlesbrough Football Club, meglio noto come Middlesbrough e spesso abbreviato in Boro è una società calcistica inglese, fondata nel 1876, con sede nella città di Middlesbrough. Milita nel Football League Championship, la seconda divisione del campionato inglese.

Membro fondatore della Premier League, la massima divisione del campionato inglese, nel 1992, dall’agosto 1995 il Middlesbrough disputa le proprie partite casalinghe al Riverside Stadium di Middlesbrough (35 100 posti) dopo aver abbandonato il vecchio Ayresome Park, stadio in cui giocò per 92 anni, dal 1903 al 1995. Il migliore piazzamento in classifica risale alla stagione 1913-1914, quando la squadra raggiunse la terza posizione in campionato. Nel 1986, a seguito di gravi difficoltà finanziarie, il Middlesbrough fu salvato dal fallimento da una cordata di imprenditori guidata da Steve Gibson, divenuto poi presidente del Club. Ha vinto una Coppa di Lega inglese, nel 2003-2004, e ha raggiunto la finale di Coppa UEFA nel 2005-2006, quando fu sconfitto dal Siviglia. I colori sociali sono il bianco e il rosso e il gonfalone del club include un leone rampante. Le principali rivali sono Sunderland e Newcastle Utd.

Complice anche la posizione geografica, tra le rivali storiche del Middlesbrough compaiono il Newcastle United, il Sunderland F.C. ed il Leeds United. Ognuna di queste quattro squadre ha sempre voluto dimostrare la propria superiorità nei confronti delle altre, ambendo a diventare il club di riferimento nel Nord-Est Inghilterra. Gli incontri calcistici tra questi quattro Club vengono considerati come i derby del Nord-Est Inghilterra, e più precisamente il Tyne-Tees derby tra il Newcastle e il Middlesbrough, ovvero i due fiumi che attraversano rispettivamente le due città, ed il Tees-Wear derby, disputato tra il “Boro” e il Sunderland, il cui nome è sempre riferito ai fiumi che raggiungono le due città. Ogni match disputato contro il Leeds United viene invece considerato come derby del North Yorkshire.

(fonte: Wikipedia)

Burnley HW, ref. 170 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Kit usato dal Burnley con la V dal 1975 al 1979, senza dal 1969 al 1975.

Oggi utilizza un kit claret&blue simile alla ref. 74 (Aston Villa).

Ref. 170, foto Ralph The Claret
Ref. 170, foto Ralph The Claret
Ref. 170, foto Wakey321
Ref. 170, foto Skell

Il Burnley Football Club, noto semplicement come Burnley, è una società calcistica inglese con sede nella città di Burnley, nella contea del Lancashire, militante in Premier League (prima divisione inglese). Costituito nel 1882, il club fu uno dei membri fondatori della Football League nel 1888. Dal 1883 disputa le proprie partite interne allo stadio Turf Moor.

Il Burnley ha vinto due volte la First Division (1920-1921 e 1959-1960), una volta la FA Cup (1913-1914) e due volte il Charity Shield (1960 e 1973). Insieme al Preston North End e al Wolverhampton Wanderers, è una delle sole tre squadre ad aver vinto almeno una volta tutte le prime quattro maggiori divisioni calcistiche professionistiche inglesi. A livello internazionale, il club ha raggiunto come suo miglior risultato i quarti di finale della Coppa dei Campioni nella stagione 1960-1961.

Il Burnley ha trascorso la maggior parte della propria storia tra la prima e la seconda divisione inglese, ma è rimasta fuori dalla massima serie dal 1976 al 2009. Dal 1985 al 1992 ha militato per alcuni anni nella divisione minore della Football League, evitando per poco la retrocessione nella Conference nel 1987.

(fonte: Wikipedia)

Football – 1973 / 1974 season – Burnley Team Group Photocall They were Division Two Champions for 1972/73. Back (left to right): Geoff Nulty, Billy Ingham, Doug Collins, Peter Noble. Centre: Keith Newton, Jim Thompson, Alan Stevenson, Colin Waldron, Ray Hankin. Front: Mick Docherty, Paul Fletcher, Martin Dobson, Frank Casper, Leighton James.

Luton Town HW, ref. 169 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 169 raffigura il kit usato dagli Hatters dal 1973 al 1979, ripreso dal 2011 al 2013. La scelta dei colori per il Luton è spesso stata “ballerina”. Lo si trova anche come ref. 10, ref. 13, ref. 18 e persino come ref. 49. Bianco, nero, blu, arancio, ed anche celeste variamente mescolati assieme.

Questa ref. ha varianti con nero e blu navy che si scambiano tra di loro. La possiedo in HW realizzata su materiali TopSpin da SubbuteoMania.

Ref. 169, foto Skell
Ref. 169, foto Skell
Il mio Luton, made in SubbuteoMania

Il Luton Town Football Club, meglio noto come Luton Town, è una società calcistica inglese con sede nella città di Luton, nella contea del Bedfordshire. Milita nella Football League One, la terza divisione del campionato inglese di calcio.

(fonte: Wikipedia)

Oxford United HW, ref. 168 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 168 è un bel completo all yellow, tutto giallo. Una variante della ref. 168 è praticamente simile alla ref. 49, un completo tutto color ambra. E’ stata la seconda maglia di molte squadre inglesi, il Chelsea la più famosa.

Oltre che come Oxford, l’ho spesso utilizzata come Bradford City.

L’Oxford United ha usato questo kit tra il 1973 ed il 1975. Il Bradford City nel 1973/1974.

Possiedo la ref. 168 in versione HW Santiago e in versione HW Soccer3D HW. Più il Villareal 2005/2006 della collana HW Subbuteo Vintage Edition.

Ref. 168, foto di New Gold Dream
Ref. 168, foto Skell
Ref. 168, foto di Heavyweight021

L’Oxford United gioca anche quest’anno con questo kit. Spesso il giallo si accoppia al blu. Si può tranquillamente rendere con la ref. 47 visto quante volte ha usato quel tipo di kit.

Dipinto per me da Dondereno, l’Oxford 1975/1977

Rochdale HW, ref. 167 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 167 rappresenta il kit che il Rochdale ha usato unicamente nella stagione 1973/1974. Non ci sono varianti conosciute di rilievo, a parte le combinazioni base/inner. Potete rendere il Rochdale, stando al catalogo, con le ref. 2 e 10.

Oggi gioca come una ref. 58 (Inter) ma con i calzoncini bianchi.

Ref. 167, foto di Heavyweight021
Ref. 167, foto Skell

Il Rochdale Association Football Club, meglio noto come Rochdale, è una società calcistica inglese con sede nella città di Rochdale. Gioca le partite casalinghe al Spotland Stadium e attualmente milita in Football League One, la terza divisione del calcio inglese.

(fonte: Wikipedia)