Portland Timbers HW, ref. 269 o ref. 521 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Famiglia delle biancoverdi. Personalmente li rendo con una Arabia Saudita su miniature Top Spin che ho, praticamente identica.

I Portland Timbers sono un club calcistico statunitense di Portland (Oregon). Nato nel 1975 e sciolto nel 1982, il club partecipò in tale periodo alla North American Soccer League, la prima grande Lega calcio nordamericana di Prima Divisione; nel biennio 1989-90 un club che cambiò il proprio nome in Portland Timbers prese parte all’American Professional Soccer League prima di sciogliersi anch’esso. Rifondato nel 2001, partecipa alla Major League Soccer.

(fonte: Wikipedia)

Washington Diplomats HW, ref. 268 o ref. 516 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 268 fa parte della famiglia della ref. 18 (Preston).

Il nome Washington Diplomats fu usato da tre differenti club calcistici statunitensi di Washington. Due di essi, facenti capo a differenti franchigie, disputarono la North American Soccer League rispettivamente dal 1974 al 1980 e nel 1981. Il terzo club, a sua volta di proprietà di un’ulteriore franchigia, fu attivo dal 1988 al 1990 nella Lega nota come American Soccer League (poi American Professional Soccer League, APSL) del cui campionato fu vincitore nella stagione del proprio esordio. (fonte: Wikipedia)

Il nome non cambiò ma cambiarono i colori, come si può vedere dall’ultima foto.

Vancouver Whitecaps HW, ref. 267 o ref. 526 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Altra ref. facilmente falsificabile. La possiedo incredibilmente originale ed in scatola corta, con ref. originale (quella che a Roma dicesi una botta di… fortuna!).

Il bianco ed il rosso, colori della bandiera canadese, furono in seguito sostituiti dal bianco (neve delle montagne e schiuma del mare) e dal blu e celeste (mare e cielo).

Il Vancouver Whitecaps FC è un club calcistico canadese con sede a Vancouver (Columbia Britannica). Dal 2011 milita nella Major League Soccer. Viene fondato nel 1974 per partecipare alla NASL, il massimo campionato nordamericano di allora, di cui vinse l’edizione 1979. Sciolto nel 1984 con la fine della NASL, si ricostituì nel 1986 come Vancouver 86ers, partecipando alla Canadian Soccer League. Passa nelle serie minori americane nel 1993, tornando al nome originario nel 2001. Dal 2011 viene ammessa alla MLS. Costituisce, insieme ai Portland Timbers e ai Seattle Sounders, il cosiddetto “triangolo della Cascadia”, una delle maggiori rivalità calcistiche del nord America.

Tampa Bay Rowdies HW, ref. 266 o ref. 524 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Una maglia molto molto originale, caratterizzata dalle maniche! Rowdies, per la cronaca, significa “teppisti”! I loro tifosi arrivarono a tirare triglie morte in campo!!!

Il Tampa Bay Rowdies è un club calcistico statunitense di Tampa (Florida), fondato nel 1975 e rifondato nel 2008 come Football Club Tampa Bay. Disputò la North American Soccer League (NASL), della quale vinse il titolo nel campionato d’esordio. Dopo il fallimento e la chiusura della NASL fu attivo nell’American Professional Soccer League (APSL) fino al 1993, anno di scioglimento del club.È l’unico club ad avere vinto entrambe le edizioni del campionato, sia quella ufficiale per il titolo nordamericano sia quella indoor.

(fonte: Wikipedia)

Philadelphia Atoms HW, ref. 265 o ref. 520 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Famiglia delle squadre bianche, tipo ref. 21, con dettagli blu. Facilmente si trova falsificata. Se la cercate in rete, fidatevi solo di chi conoscete.

I Philadelphia Atoms furono un club calcistico statunitense attivo a Filadelfia dal 1973 al 1976 nella NASL. Nelle quattro stagioni in cui furono attivi giocarono le loro partite interne nel Veterans Stadium dal 1973 al 75 e nel Franklin Field (1976).

(fonte: Wikipedia)

Toronto Metros HW, ref. 264 o ref. 525 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 264 raffigura i canadesi del Toronto Metros, poi Toronto Metros Croatia, poi Toronto Blizzard.

Ref. 264, El Pera 206
Ref. 264 replicata da Stefano Boaty
Ref. 264 replicata da Vittoriana

Il Toronto Blizzard fu un club calcistico canadese di Toronto, attivo in quattro campionati professionistici nordamericani dal 1971 al 1993. Con il nome di Toronto Metros-Croatia fu la prima squadra canadese a vincere il campionato della North American Soccer League nel 1976. l club nacque nel 1971 con il nome di Toronto Metros. Esso prendeva il posto della disciolta squadra dei Toronto Falcons, già protagonista dell’unico campionato della National Professional Soccer League nel 1967 e della prima edizione del campionato NASL l’anno successivo. La nuova squadra disputò i campionati NASL dal 1971 al 1974 con il nome di Toronto Metros, poi nel 1975 avvenne la fusione con il Toronto Croatia, proveniente dalla Canadian National Soccer League. La nuova formazione si chiamò Toronto Metros-Croatia e con tale nome disputò i successivi campionati della NASL. Con l’arrivo nel 1976 di un giocatore d’eccezione come il portoghese Eusébio giunse pure il primo titolo in terra canadese della NASL (il portiere era l’italiano Paolo Cimpiel). I Metros-Croatia disputarono il campionato NASL fino al 1978; poi, all’inizio del 1979, il marchio fu acquistato da una società televisiva che riportò la squadra nella Canadian National Soccer League. Siccome tuttavia la franchigia NASL con il titolo sportivo era rimasta a Toronto, si decise di dare un nuovo nome alla squadra, che così divenne definitivamente Toronto Blizzard. Con tale denominazione la squadra canadese disputò le ultime sei stagioni della NASL, schierando anche giocatori di spicco come l’italiano Roberto Bettega dal 1983.

(fonte: Wikipedia)

Minnesota Kicks HW, ref. 263 o ref. 518 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. originale è una specie di ref. 47, ma ha ben due varianti. Le riprendo dal catalogo di Celtic Dream. Nel catalogo potreste trovare scritto Minumtemen al posto di Kicks, ovviamente si tratta di un errore della Subbuteo.

Ref. 263 Hybrid Version

I Minnesota Kicks furono un club calcistico statunitense di Minneapolis (Minnesota), che militò nella North American Soccer League dal 1976 al 1981. La franchigia trae origine dai Denver Dynamos che si iscrisse al campionato NASL del 1974 e disputò due campionati. Né in quello d’esordio né in quello successivo (1975) arrivarono risultati, in quanto la squadra non si qualificò per i play-off. Al termine della seconda stagione, anche a causa della scarsa affluenza (4.200 spettatori la media complessiva delle due stagioni) fu deciso quindi il trasferimento del marchio.

La nuova squadra, ricostituita a Minneapolis come Minnesota Kicks, non deluse le aspettative e arrivò alla finale nazionale, il Soccer Bowl 1976, dopo aver primeggiato nella divisione e nella conference di assegnazione: nella finale di Seattle la squadra fu battuta dalla compagine di Toronto. Negli anni successivi, pur non vincendo mai il titolo nazionale, i Kicks giunsero sempre ai play-off, anche nelle due edizioni del campionato indoor a cui presero parte. I Kicks sono tuttora ricordati per la fila agli ingressi del Metropolitan di Bloomington, lo stadio nei sobborghi di Minneapolis che ne ospitava le gare interne: la squadra divenne un fenomeno sociale negli anni settanta, per la capacità di richiamare pubblico (arrivò fino a quasi 31.000 spettatori di media stagionale, risultato secondo solo a quello dei ben più attrezzati New York Cosmos): gli spettatori avevano l’abitudine di arrivare in grande anticipo allo stadio e di socializzare bevendo in compagnia. Nel 1981, come moltissime delle squadre della NASL, i Kicks chiusero i battenti a causa dei problemi economici della Lega.

(fonte: Wikipedia)

Boston Minutemen HW, ref. 262 o ref. 515 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Prolungate sui calzoncini le strisce rosse verticali di una ref. 4 ed ottenete il “pigiamino” della ref. 262. Non mi ha mai fatto impazzire, mi pare faccia molto… Alcatraz!

I Boston Minutemen furono un club calcistico statunitense che disputarono il campionato della North American Soccer League dal 1974, anno della fondazione, fino al 1976, anno di scioglimento.

Il miglior risultato della squadra fu la semifinale raggiunta nel 1974 e persa contro gli Aztecs, che poi avrebbero vinto quell’edizione del Soccer Bowl.

Il nome Minutemen (letteralmente uomini piccoli, in relazione alla statura) fu usato come tributo al periodo della Rivoluzione americana: il corpo noto come Minutemen, infatti, era composto da soldati giovani (max. 25 anni), abili, svelti e forti fisicamente, tra i primi a ingaggiare battaglia; furono tra i protagonisti della Guerra d’indipendenza, che ebbe proprio nel Massachusetts uno dei suoi principali teatri (curiosamente, lo scioglimento della squadra coincise con il bicentenario della Dichiarazione d’indipendenza).

Tra i vari terreni di gioco utilizzati, la squadra giocò anche nel Foxboro Stadium, noto per aver ospitato anche incontri del campionato del mondo 1994.

Dopo un triennio in cui l’affluenza media complessiva fu di poco più di 5.500 persone a gara (e in cui la massima non superò mai le 10.000 presenze) la franchise non ritenne più economico tenere in piedi la squadra e alla fine della stagione 1976 (peraltro conclusa senza raggiungere i playoff) il club chiuse i battenti.

(fonte: Wikipedia)

New York Cosmos HW, ref. 261 o ref. 519 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La più famosa delle squadre NASL. ci giocò persino Pelè!

I New York Cosmos, anche noti semplicemente come Cosmos, sono una società calcistica statunitense fondata nel 1970. Tra i più titolati del primo grande periodo professionistico del calcio nordamericano, dal 2013 al 2017 il club ha militato nella nuova NASL, dopo aver ripreso le attività che erano cessate nel 1985. Nel 2019 si è iscritta al neonato campionato professionistico della NPSL denominato NPSL Founders Cup.

Nel suo palmarès vanta cinque campionati NASL, la lega professionistica che, dal 1968 al 1984, organizzò il campionato di vertice nordamericano di calcio.

Nel 2009 un consorzio di imprenditori facenti capo al britannico Paul Kemsley ha rilevato il marchio dei New York Cosmos con l’obiettivo di rilanciare il club e iscriverlo alla MLS ma dal 2013 la squadra fa parte della rinnovata NASL, nata nel 2011 e operante come secondo livello del calcio nordamericano. Da allora ha vinto tre campionati NASL II.

(fonte: Wikipedia)