Viktoria Zizkow HW, Ref. 4 Replica Santiago #PlaySubbuteo #Subbuteo

La differenza con la ref. 4 originale? I calzettoni viola anzitutto e 4 righe verticali invece che tre. La maglia riprodotta dal miniaturista è quella della stagione 1968/1969 della squadra della (allora) Cecoslovacchia, ora in Repubblica Ceca.

Attualmente la squadra ha abbandonato i calzettoni viola e quindi la ref. 4 HW Subbuteo può essere tranquillamente usata per raffigurarla.

L’ho aggiunta alla mia collezione a suo tempo perché la ref. 4 originale è un po’ malridotta e non volevo più rischiarla sul panno.

L’FK Viktoria Žižkov, comunemente chiamato Viktoria Žižkov, è una società calcistica ceca con sede a Žižkov, nel distretto di Praga. Gioca nella Druhá liga, la seconda divisione del campionato ceco di calcio.
Ha vinto un campionato cecoslovacco (nel 1927-1928) e 2 Coppe della Cecoslovacchia.  
(fonte: Wikipedia).

Blue Team Moulded HW, ref. 2 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Anche questo Blue Team è realizzato con 10 miniature moulded. Il portiere è un Soccer3D HW Astrobase.

La ref. 2 erano principalmente per me i Rangers Glasgow (Scozia), in second’ordine Everton, Birmingham, Millwall (England), Dundee (Scotland), Cardiff (Galles), Novara (Italia). Come nazionali ci rendevo Italia e Scozia, quasi mai la Francia che mi stava “cordialmente antipatica”. Se me la trovavo nei tornei auto-organizzati, o di “solo Subbuteo” come si dice oggi, non passava mai il primo turno!

Nel catalogo HW di Celtic Dream: Chesterfield, Everton, Gillingham, Halifax, Leyton Orient, Leicester City, Portsmouth, Albion Rovers, Cowdenbeath, Rangers, Raith Rovers, St Johnstone, Queen of the South, Cardiff City, Carlisle Utd, Hartlepool, Ipswich, Peterboro, Rochdale, Stranraer, Glenavon, Linfield

Alessio Lupi nel suo lavoro sulle LW riporta anche i due Apollon (uno greco, l’altro cipriota), Belenenses (Portogallo), Bochum, Hansa Rostock e Schalke04 (Germania), Hartlepool, Huddersfield, Leicester (England), Limerick (Irlanda), Linfield (Nord Irlanda), Queen of the South, Montrose, Raith Rovers, St. Johnstone, Stranraer (Scozia).

L’Hertha Berlin 1930/1931, raffigurato nella collana Subbuteo Vintage Edition è una ref. 2 con la variante del calzettone nero.

HERTHA BERLIN 1930-1931, Campione di Germania
(simil ref. 2 con i calzettoni nero) – Maglia blu con fregio bianco, calzoncini bianco, calzettoni nero, inner bianco, outer blu – Centauria Box

L’Hertha Berliner Sport-Club, noto semplicemente come Hertha BSC e in Italia come Hertha Berlino, è una società calcistica tedesca con sede a Berlino, nel distretto Charlottenburg-Wilmersdorf. Milita attualmente nella Bundesliga, la massima serie del campionato tedesco di calcio.
L’Hertha Berlino è stato uno dei club fondatori della DFB (Deutscher Fussball Bund) a Lipsia nel 1900. A livello nazionale vanta la vittoria di 2 Coppe di Lega tedesche (2001 e 2002), mentre a livello internazionale si è aggiudicata 4 Coppe Piano Karl Rappan negli anni ’70 del XX secolo. Nel 1993 la squadra riserve dell’Hertha, l’Hertha BSC II, raggiunse inaspettatamente la finale di Coppa di Germania (unica squadra riserve tedesca a riuscire nell’impresa), dove fu sconfitta per 1-0 dal Bayer Leverkusen, squadra di Bundesliga.

Red Team Moulded HW, ref. 1 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Questa che vi presento è una ref. 1, o meglio un Red Team, realizzato con 10 miniature moulded. Il portiere è un portiere Zeugo e non è ovviamente originale. Come red team usavo quello, sempre moulded, trovato nella mia Club Edition.

Le squadre che rendevo più spesso con il red team erano il Benfica (Portogallo), il Bristol City e il Charlton (England), il Colonia (Germania), le due Coree, la Danimarca, il Galles, gli Hearts (Scozia), il Groningen (Olanda), Inghilterra 1966, Lussemburgo, Malta, Manchester United (England), Norvegia, Nottingham Forrest (England), Perugia e Piacenza (Italia), Portogallo, Standard Liegi (Belgio), Svizzera, Tunisia, Ungheria, URSS, Varese (Italia), Wrexham (Galles).

Principalmente Nottingham (e allora il Blue Team erano i Rangers Glasgow), Perugia (opposto al Novara), URSS (contro l’Italia), Manchester United (contro il City, licenza poetica del sottoscritto…, o contro l’Ipswich).

Ma anche l’Arezzo o la Triestina che rispettivamente per origini familiari e simpatia per la causa giuliano-dalmata erano nel cuore di mio padre e del suo fratello maggiore, lo zio Marco, grandissimo appassionato di calcio.

Questo l’elenco del catalogo HW di Celtic Dream: Arsenal, Bournemouth, Barnsley, Charlton, Lincoln City, Liverpool,  Man Utd, Middlesboro, Notts Forest, Brechin, Stiring Albion, Doncaster, York, Aberdeen, Third Lanark, Wrexham, Workington, Cliftonville, Portadown.

Nella collana Subbuteo Vintage Edition:

ANTWERP 1992-1993, finalista Coppa delle Coppe
(simil ref. 1) – Maglia rossa fregi bianco, calzoncini bianco, calzettoni rosso bordi bianco, inner rosso, outer rosso – Centauria Box

Il Royal Antwerp Football Club, noto in Italia come Anversa e internazionalmente come Antwerp, è una società calcistica belga con sede nella città di Anversa. Dalla stagione 2017-2018 milita nella Pro League, la massima divisione del calcio belga.
Fondata nel 1880, è stato il primo club ad iscriversi alla Federcalcio belga. Nella sua storia ha conquistato quattro campionati e due Coppe nazionali; a livello internazionale il massimo traguardo è stato il raggiungimento della finale della Coppa delle Coppe 1992-1993 nella quale è stato sconfitto dal Parma.

Southampton HW, ref. 9 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Per me una squadra importantissima, la prima HW, la prima squadra di Subbuteo che ho avuta e la squadra, i Saints, che mi ha fatto conoscere il calcio britannico. Per me era anche l’Athletic, il Bilbao, che nel 1976, se non mi sbaglio, avevo ammirato contro la Juventus in Coppa Uefa. Una squadra dalla grande tradizione ed una città molto bella che ho visitato due volte.

Secondo il catalogo: Southampton, Sheffield Utd, Sunderland, Brentford, Lincoln, Exeter. Finchè non ho avuto il Lanerossi Vicenza, lo rendevo con questa ref.

Reference utilizzata anche come Brentford (England), Derry City (Irlanda), Estudiantes (Argentina), Exeter e Lincoln (England), PSV Eindhoven e Sparta Rotterdam (Olanda), Athletic, Sporting Gijón (Spagna), Walsall (England).

Il Southampton Football Club (in origine St. Mary’s YMA), noto semplicemente come Southampton, è una società calcistica inglese con sede a Southampton, città dell’Hampshire. Milita attualmente nella Premier League, la massima divisione del campionato inglese di calcio.
Fondato nel 1885, il club è conosciuto anche con il soprannome The Saints dal momento che fu costituito come squadra di una parrocchia, la St. Mary’s Church of England Young Men’s Association, ed è attualmente di proprietà della Southampton Leisure Holdings Plc. Dal 2001 disputa le partite casalinghe al St. Mary’s Stadium, impianto da 32.505 posti; in precedenza giocava al The Dell. Gioca in tenuta biancorossa ed è divisa dal Portsmouth da un’accesa rivalità.
Il club vanta la vittoria di una FA Cup, ottenuta nel 1975-1976 e un secondo posto in massima serie nel 1983-1984. Nel 2005 retrocesse in seconda serie dopo 27 stagioni consecutive in massima divisione. Nel 2012 il club è tornato in massima serie e vi gioca da allora.

L’Athletic Club, conosciuto, fuori dalla Spagna, anche come Athletic Bilbao, è una società calcistica spagnola con sede a Bilbao, situata nella provincia di Biscaglia, nei Paesi Baschi. Milita nella massima serie del campionato spagnolo.
È uno dei tre club spagnoli mai retrocessi in seconda serie e che hanno partecipato a tutte le edizioni della Primera División (record condiviso con il Real Madrid e con il Barcellona). È inoltre una delle compagini più vincenti del calcio spagnolo, potendo annoverare nel suo palmarès 8 campionati di massima divisione, 23 Coppe del Re (seconda squadra spagnola con più Coppe del Re vinte, dopo il Barcellona), 2 Supercoppe di Spagna e una Coppa Eva Duarte.
A livello europeo i migliori risultati sono la finale di Coppa UEFA del 1976-1977, che la squadra perse contro la Juventus per la regola dei gol in trasferta (sconfitta per 0-1 a Torino, successo per 2-1 a Bilbao), e la finale di UEFA Europa League del 2011-2012, con sconfitta subita dall’Atlético Madrid per 3-0 in finale. In precedenza il Bilbao aveva perso la finale della Coppa Latina nel 1956 contro il Milan per 3-1.

Il club è noto per la sua politica di tesseramento di soli giocatori baschi o di origini basche (sia di Hegoalde che di Iparralde), oppure che si siano formati nelle giovanili di un club basco. Tuttavia, per mantenere la sua internazionalità, l’Athletic ha conservato la h nel suo nome per sottolineare la sua origine britannica (tranne nel periodo franchista, in cui fu obbligato a sostituire la parola Athletic con Atlético per nazionalizzare il nome) e tessera spesso allenatori non baschi. Nel 2010 un sondaggio condotto tra i tifosi dell’Athletic dalla dirigenza circa la possibilità di tesserare giocatori stranieri (cambiando le regole di tesseramento) ebbe come risultato il 93% di risposte negative, confermando l’attaccamento dei tifosi alla nota tradizione del club. Un secondo sondaggio relativo alla possibilità di tesserare giocatori oriundi (stranieri di origini basche) ebbe come risultato il 57% di risposte affermative, ma solo se di prima generazione (con genitori o nonni baschi) oppure che abbiano iniziato a giocare nelle giovanili di squadre basche oppure con comprovata fede calcistica rojiblanca.
I giocatori dell’Athletic Club sono noti come Rojiblancos, dal colore della loro divisa, o come Los Leones, in quanto lo stadio di San Mamés è costruito vicino a una chiesa dedicata a Mamés (conosciuto in Italia come Mamante), un antico cristiano che i
Romani diedero in pasto ai leoni, i quali, però, si rifiutarono di mangiarlo.

Sono ref. 9 l’Athletic Club 1976/1977, lo Sheffield United 1924/1925, il Southampton 1975/1976, il Sunderland AFC 1935/1936 della collana Vintage Edition.

Sheffield United 1924/1925
Southampton 1975/1976
Sunderland AFC 1935/1936

ATHLETIC CLUB 1976-1977, finalista Coppa Uefa
Inner rosso, outer nero – Centauria Box

West Ham HW, ref. 7 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Nella mia collezione, non avendo io all’epoca la ref. 74, era anche l’Aston Villa, il Burnley e tutte le squadre claret&blue di cui venivo man mano scoprendo l’esistenza. Squadre italiane con questa combinazione di colori non ne esistevano per quanto ne sapevo, quindi niente contaminazioni.

Reference utilizzata anche come Aldershot, Aston Villa, Burnley, Crystal Palace, Scunthorpe United (England), Gzira United (Malta).

Il West Ham United Football Club, noto semplicemente come West Ham, è una società calcistica inglese con sede nel distretto londinese di Newham, più precisamente nel quartiere di Stratford (East London), dove fu fondato nel 1895 come Thames Iron Workers Football Club, prima di assumere l’attuale denominazione nel 1900. Attualmente milita in Premier League, la massima divisione del campionato inglese di calcio.
I giocatori e i sostenitori del club sono soprannominati Hammers (martelli) per via della presenza di una coppia di tali utensili nel logo della squadra. Il club è spesso chiamato “the academy of football” (l’accademia del football) per via della grande tradizione e qualità del suo settore giovanile, ma i tifosi preferiscono riferirsi alla squadra con il soprannome di Irons, dal nome originale del club.
Mai vincitore del campionato inglese, il West Ham fu un serio contendente al titolo una sola volta, nella stagione 1985-86. Ha trascorso gran parte della propria storia in massima serie (First Division e successivamente Premier League). Tra le vittorie più significative vanta le 3 in FA Cup (nel 1963-1964, nel 1974-1975 e 1979-1980) e una in Coppa delle Coppe (nel 1964-1965, più una finale persa, nel 1975-76). Il West Ham è, insieme a Real Saragozza, Bayer Leverkusen e Parma, una delle quattro squadre europee ad avere vinto una competizione ufficiale dell’UEFA senza mai essersi aggiudicato il titolo di campione nazionale.
I colori sociali del club sono il bordeaux e l’azzurro.
Il club ha anche una sezione femminile, il West Ham United L.F.C. che compete anch’esso in prima divisione.
Dal 1904 al 2016 lo stadio di casa del West Ham è stato il Boleyn Ground, demolito proprio nel 2016, anno dal quale disputa le partite casalinghe nello Stadio Olimpico di Londra.

Oltre alla originale HW ho questa ref. riprodotta in due repliche Subbuteo Vintage Edition: l’Aston Villa 1981/1982 e il Burnley 1959/1960.

ASTON VILLA 1981-1982, Vincitore della Coppa dei Campioni
(vedi ref. 7) – Inner claret, outer celeste – Centauria Box

BURNLEY 1959-1960, Campione d’Inghilterra
Inner claret, outer celeste – Centauria Box

Il Burnley Football Club, noto semplicemente come Burnley, è una società calcistica inglese con sede nella città di Burnley, nella contea del Lancashire, militante in Premier League (prima divisione inglese). Costituito nel 1882, il club fu uno dei membri fondatori della Football League nel 1888. Dal 1883 disputa le proprie partite interne allo stadio Turf Moor.
Il Burnley ha vinto due volte la First Division (1920-1921 e 1959-1960), una volta la FA Cup (1913-1914) e due volte il Charity Shield (1960 e 1973). Insieme al Preston North End e al Wolverhampton Wanderers, è una delle sole tre squadre ad aver vinto almeno una volta tutte le prime quattro maggiori divisioni calcistiche professionistiche inglesi. A livello internazionale, il club ha raggiunto come suo miglior risultato i quarti di finale della Coppa dei Campioni nella stagione 1960-1961.
Il Burnley ha trascorso la maggior parte della propria storia tra la prima e la seconda divisione inglese, ma è rimasta fuori dalla massima serie dal 1976 al 2009. Dal 1985 al 1992 ha militato per alcuni anni nella divisione minore della Football League, evitando per poco la retrocessione nella Conference nel 1987.

Manchester City HW, ref. 5 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dalla collezione di Luca Zacchi, per me oltre che Manchester City era la Lazio, la squadra che ha portato il calcio a Roma!, il Malmoe e il Monaco 1860, la seconda squadra di Monaco, che non so perché mi stava simpaticissima quando ero bambino!

Per il catalogo: Manchester City, Ballymena (Ireland), Malmo (Sweden), Lazio, Napoli, Treviso (All Italy).

Reference utilizzata anche come Cipro, Napoli e Treviso (Italia), Uruguay.

Presente nella collana Subbuteo Vintage Edition, oltre che come Manchester City 1969/1970, come 1860 Munchen (Monaco 1860) 1964/1965 e come Celta Vigo 2000/2001.

MANCHESTER CITY 1969-1970, vincitore Coppa delle Coppe e League Cup
(vedi ref. 5) – Inner azzurro, outer azzurro – Centauria Box

MUNCHEN 1860 1964-1965, finalista Coppa delle Coppe
(vedi ref. 5) – Inner bianco, outer celeste – Centauria Box

Il Turn- und Sportverein München von 1860 e.V., abbreviato in TSV 1860 München, noto in Italia come Monaco 1860, è una società polisportiva tedesca con sede nella città di Monaco di Baviera. Essendo stato fondato nel 1860 è una delle associazioni sportive più antiche della Germania, famosa soprattutto per la sezione calcistica, che milita nella terza divisione tedesca.
La sezione calcistica, a differenza di quella dei concittadini del Bayern, è stata una delle squadre fondatrici della Bundesliga, anche se ha militato per buona parte degli anni ottanta in terza divisione; nella sua storia ha comunque vinto un titolo tedesco e due Coppe di Germania. A livello internazionale, invece, il risultato di maggior prestigio è il raggiungimento della finale nella Coppa delle Coppe 1964-1965.

CELTA VIGO 2000-2001, finalista Coppa del Re (o Coppa di Spagna)
(vedi ref. 5) – Inner celeste, outer bianco – Centauria Box

Il Real Club Celta de Vigo SAD , conosciuto comunemente come Celta Vigo, è una società calcistica spagnola con sede nella città di Vigo, in Galizia. Milita nella Primera División del campionato spagnolo di calcio.
Il club fu fondato il 23 agosto 1923 a seguito della fusione del Real Vigo Sporting e del Real Fortuna Foot-ball Club. La compagine, soprannominata Los Celestes (“i celesti”) gioca tradizionalmente in tenuta bianco-celeste nello stadio casalingo Balaídos, che può ospitare fino a 32.500 spettatori ed il cui nome, in lingua galiziana, significa “campo libero”.
Il Celta Vigo ha disputato un gran numero di stagioni nella massima divisione spagnola e conta tre finali di Coppa del Re (1948, 1994 e 2001, tutte perse). Ha partecipato, specialmente negli anni ’90, varie volte alle competizioni europee, dove ha ottenuto, quale miglior risultato, la semifinale, raggiunta nell’Europa League 2016-2017.

Il Manchester City Football Club, noto semplicemente come Manchester City, è una società calcistica inglese con sede nella città di Manchester, militante in Premier League (prima divisione inglese) dal 2002. Nel 1880 fu fondato il West Gorton Saint Marks, club che assunse il nome di Ardwick A.F.C. nel 1887 e si spostò a Hyde Road nel 1894, dove si rifondò con il nome di Manchester City Football Club.
Il City visse il maggior periodo di successo della sua storia sotto la gestione di Joe Mercer e Malcolm Allison, tra gli anni sessanta e gli anni settanta, quando si assicurò alcuni importanti trofei nazionali ed internazionali, guidato da giocatori come Colin Bell e Francis Lee. Negli anni novanta la squadra entrò in un periodo di declino, culminato in una doppia retrocessione tra il 1996 e il 1998. Gli Sky Blues trascorsero un anno nella Third Division (terza divisione inglese), ma ottennero nuovamente la promozione in Premier League nel 2002. Agli inizi degli anni duemiladieci, grazie anche agli investimenti della nuova proprietà emiratina facente capo allo sceicco Mansur bin Zayd Al Nahyan, la squadra è tornata al successo in ambito nazionale, vincendo la FA Cup nel 2011 e la Premier League nel 2012, interrompendo così il dominio delle cosiddette Big Four (Arsenal, Chelsea, Liverpool e Manchester United) che durava dal 1996. In totale ha vinto cinque campionati nazionali, cinque FA Cup, cinque Football League Cup, cinque Charity/Community Shield ed una Coppa delle Coppe.
I colori sociali del Manchester City sono il bianco ed il celeste, da cui deriva il soprannome Sky Blues.

Il Turn- und Sportverein München von 1860 e.V., abbreviato in TSV 1860 München, noto in Italia come Monaco 1860, è una società polisportiva tedesca con sede nella città di Monaco di Baviera. Essendo stato fondato nel 1860 è una delle associazioni sportive più antiche della Germania, famosa soprattutto per la sezione calcistica, che milita nella terza divisione tedesca.
La sezione calcistica, a differenza di quella dei concittadini del Bayern, è una delle squadre fondatrici della Bundesliga, anche se ha militato per buona parte degli anni ottanta in terza divisione; nella sua storia ha comunque vinto un titolo tedesco e due Coppe di Germania. A livello internazionale, invece, il risultato di maggior prestigio è il raggiungimento della finale nella Coppa delle Coppe 1964-1965.

La Società Sportiva Lazio S.p.A. (nota anche come S.S. Lazio o più semplicemente Lazio) è una società polisportiva italiana nota soprattutto per la sua sezione calcistica. Fu fondata a Roma, il 9 gennaio 1900 come Società Podistica Lazio da quindici atleti guidati dal sottufficiale dei Bersaglieri Luigi Bigiarelli.La Lazio è presente dal 6 maggio 1998 alla Borsa di Milano nell’indice FTSE Italia Small Cap: è stata la prima società calcistica italiana a quotarsi in Borsa dove sono state successivamente ammesse anche la sua concittadina Roma e la Juventus.
Il club iniziò a praticare il gioco del calcio il 6 gennaio 1901, è affiliato alla FIGC almeno dal 1908 ed istituì la propria sezione calcistica il 3 ottobre 1910.
Ha preso parte a 76 edizioni delle 87 disputate nella Serie A a girone unico, vincendo due titoli di campione d’Italia (1974 e 2000). Prima dell’avvento del girone unico (1929-30) disputò tre finalissime nazionali per il titolo, venendo sempre sconfitta. Vanta nel proprio palmarès anche la conquista di 6 Coppe Italia, 4 Supercoppe italiane e, in ambito internazionale, la Coppa delle Coppe 1998-99 e la Supercoppa UEFA 1999. La Lazio è il quinto club italiano (dopo Milan, Juventus, Inter e Parma) e il venticinquesimo europeo per numero di competizioni UEFA vinte.

La polisportiva è con le sue 51 discipline la più grande, nonché la più antica, d’Europa. Alla stessa venne insignita il 2 giugno 1921 la benemerenza di ente morale.


Stoke City HW, ref. 4 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Sempre dalla collezione del sottoscritto, Luca Zacchi. Quando ci giocavo da bambino però per me era quasi sempre il Lanerossi Vicenza!

Reference utilizzata anche come Ajaccio (Francia), Atletico Madrid (Spagna), Colonia (Germania), Derry City (Irlanda), Estudiantes (Argentina), Olympiakos (Grecia), PSV Eindhoven (Olanda), Sheffield United e Sunderland (England), Stella Rossa Belgrado (Jugoslavia).

Lo Stoke City Football Club, meglio noto come Stoke City, è una società calcistica inglese di Stoke-on-Trent. I suoi giocatori sono conosciuti con il soprannome di The Potters (i Vasai). Milita attualmente nella Championship, la seconda divisione inglese.
Si tratta della seconda squadra di calcio professionistico più vecchia d’Inghilterra, fondata nel 1863, un anno dopo il Notts County. I colori sociali sono il bianco e il rosso in strisce verticali.
Il giocatore più famoso che abbia vestito la maglia dello Stoke è probabilmente l’ala Stanley Matthews (dal 1932 al 1947 e poi ancora dal 1961 al 1965), anche se difesero la porta dello Stoke due grandi portieri inglesi, Gordon Banks e Peter Shilton.
In oltre 150 anni di storia l’unico trofeo conquistato è stata la League Cup del 1972 (in quello stesso anno arrivarono anche per la seconda volta consecutiva in semifinale di FA Cup), dopo la finale persa nel 1963.

Il L.R. Vicenza Virtus S.p.A. (acronimo di Lanerossi Vicenza Virtus), comunemente noto come Vicenza, è una società calcistica italiana con sede nella città di Vicenza.
Costituita nel 2018 mediante il trasferimento in città del Bassano Virtus 55 Soccer Team, è erede e continuatrice de facto della tradizione sportiva iniziata il 9 marzo 1902 con la fondazione dell’Associazione del Calcio in Vicenza (spesso siglato ACIVI) e poi transitata attraverso il Lanerossi Vicenza dal 1953 al 1990 e infine il Vicenza Calcio, fallito nel corso della stagione 2017-2018.

È la più antica squadra di calcio del Veneto e rientra fra i club italiani che hanno giocato il maggior numero di campionati di Serie A (30 totali, dei quali 20 consecutivi fra il 1955 e il 1975): l’undici vicentino occupa pertanto il 19º posto nella tradizione sportiva dei club che hanno giocato nella massima serie italiana e il 17º posto nella relativa classifica perpetua. L’International Federation of Football History & Statistics lo annovera tra le 15 migliori formazioni italiane del XX secolo.
Per quanto concerne il palmarès, il Vicenza vanta due secondi posti nella massima serie (nel 1910-1911, anno in cui giocò la finalissima per il titolo nazionale, e nel 1977-1978, ove marcò il miglior risultato assoluto di una neopromossa nella prima divisione italiana). Il maggior successo è costituito dalla vittoria della Coppa Italia 1996-1997, grazie alla quale concorse nella successiva Coppa delle Coppe (arrivando fino alla semifinale).
Nella stagione 2018-2019 milita in Serie C, terzo livello della piramide calcistica italiana.

(fonte: Wikipedia)

Ref. 4 di Johan65
Lanerossi Vicenza 1977/19878; il quarto da sinistra in prima fila si chiama Paolo Rossi…

La possiedo anche nella collana Vintage Edition, sempre in HW che raffigura la squadra che vinse la League Cup nel 1972. Variante rispetto alla ref. ufficiale il colore dei calzettoni, bianco invece di rosso con bordo bianco.

WBA HW, ref. 3 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dalla mia collezione personale, foto scattate da me medesimo!
Secondo il catalogo, West Brom, Huddersfield, Kilmarnock.
Secondo me, anche la SPAL!

Reference utilizzata anche come Brighton, Chester, Colchester (England), Coleraine (Nord Irlanda), Cowdenbeath (Scotland), Espanyol Barcelona (Spagna), Hartlepool e Huddersfield Town (England), Kilmarnock e Morton (Scotland), Real Sociedad (Spagna), Savona (Italia), Stockport County e Wigan Athletic (England), Karlsruhe (Germania).

Il West Bromwich Albion Football Club, spesso abbreviato in West Bromwich o con l’acronimo WBA, è una società calcistica inglese con sede a West Bromwich, nelle West Midlands, militante in Football League Championship.
Il West Bromwich Albion fu fondato nel 1878 ed è stato in massima serie per la maggior parte della sua storia. Nel Palmarès della squadra si annoverano un campionato vinto nella stagione 1919-1920 e cinque FA Cup. I giocatori e i tifosi sono soprannominati Baggies e i colori sociali sono il blu scuro (navy) e il bianco. L’origine del soprannome è incerta, anche se quasi sicuramente venne utilizzato la prima volta durante le prime gare casalinghe a The Hawthorns. Una delle teorie suggerisce che il termine derivi dai larghi pantaloni (baggy trousers) che i lavoratori delle fonderie locali indossavano per proteggersi dal ferro fuso. Lo stemma rappresenta un tordo (throstle, nel linguaggio del Black Country) su un ramo di biancospino (hawthorn) con uno sfondo a strisce verticali blu e bianche; da questo deriva Throstles l’altro soprannome di giocatori e tifosi, che esultano con il caratteristico “boing boing” saltellando up and down sul posto.  

La S.P.A.L., acronimo di Società Polisportiva Ars et Labor, è una società calcistica italiana con sede nella città di Ferrara. Nata come circolo religioso-culturale Ars et Labor nel 1907, divenne in breve tempo polisportiva, affiliando la propria sezione calcistica alla FIGC nel 1910 come Ferrara Foot-Ball Club. Il ramo sportivo si separò dal circolo nel 1913 assumendo il nome Società Polisportiva Ars et Labor, con la squadra di calcio che si allineò a tale denominazione nel 1919.
È il sodalizio più prestigioso della città di appartenenza: nella sua storia ha preso parte a 23 edizioni del massimo campionato italiano, di cui 18 alla moderna Serie A a girone unico, ottenendo come miglior risultato il 5º posto al termine della stagione 1959-1960. Si colloca al 25º posto nella classifica perpetua della Serie A dal 1929 e al 29º posto nella graduatoria della tradizione sportiva dei club calcistici italiani secondo i criteri della FIGC, nel 1974 è stata insignita dal CONI della Stella d’oro al merito sportivo. Nel palmarès annovera due campionati di Serie B vinti nelle stagioni 1950-1951 e 2016-2017, la Coppa Italia Serie C 1998-1999 e una Supercoppa di Lega Pro vinta nel 2016; in ambito internazionale si è aggiudicata l’ultima edizione della Coppa dell’Amicizia nel 1968. Ha inoltre raggiunto la finale della Coppa Italia 1961-1962. Nella stagione 2018-2019 milita in Serie A, massimo livello del campionato italiano di calcio.

(fonte: Wikipedia)

Ho questa ref. anche nella collana Subbuteo Vintage Edition con il kit usato dal WBA nella stagione 1967/1968.

E’ con Alan Ashman che il WBA vinse, il 18 maggio del 1968, il suo ultimo grande trofeo, la quinta FA Cup, nella sfida vinta con l’Everton a Wembley grazie ad un goal negli extra-time del leggendario Jeff Astle, soprannominato “The King”.

A seguire, sempre nella collana Subbuteo Vintage Edition, l’Huddersfield Town 1925/1926, il Karlsruhe 1996/1997, Real Sociedad 1980/1981.

HUDDERSFIELD TOWN 1925-1926, Campione d’Inghilterra
(vedi ref. 3) – Inner blu, outer bianco – Centauria Box

L’Huddersfield Town Football Club, meglio noto come Huddersfield Town, è una società calcistica inglese con sede nella città di Huddersfield, nello West Yorkshire. Milita in Championship, la seconda serie del campionato inglese di calcio.
L’Huddersfield divenne il primo club inglese a vincere tre titoli nazionali consecutivi (dal 1924 al 1926), impresa riuscita solo a tre altri club. I primi due titoli furono vinti sotto la guida di Herbert Chapman, che nel 1922 portò l’Huddersfield anche alla vittoria della FA Cup. Alla fine degli anni ’50 la squadra fu allenata da Bill Shankly e comprendeva Denis Law e Ray Wilson. La retrocessione dalla First Division, la massima serie inglese, subita nel 1972 inaugurò un periodo di 45 anni in cui la squadra non riuscì mai a tornare nella divisione di vertice, fino al 2017, anno a partire dal quale ha vissuto un biennio in Premier League.

KARLSRUHE 1996-1997, finalista Coppa di Germania
(simil ref. 3, righe spesse) – Inner blu, outer bianco – Centauria Box

Il Karlsruher Sport-Club Mühlburg-Phönix e.V., meglio noto come Karlsruher SC o semplicemente Karlsruhe, è una società polisportiva tedesca con sede nella città di Karlsruhe, Baden-Württemberg, e nota per lo più per la sua sezione calcistica. Milita in 2. Bundesliga, la seconda divisione del campionato tedesco di calcio.
Fondato nel 1952 dalla fusione di Karlsruhe FC Phoenix e VfB Mühlburg, nella sua storia si è aggiudicato un titolo tedesco, due Coppe di Germania e una Coppa Intertoto.

REAL SOCIEDAD 1980-1981, Campione di Spagna
(vedi ref. 3) – Inner blu, outer bianco – Centauria Box

La Real Sociedad de Fútbol SAD (in basco Erreala o Reala), meglio nota come Real Sociedad, è una società calcistica spagnola con sede a Donostia-San Sebastián, nei Paesi Baschi. Tra le principali squadre spagnole (è classificata ottava nel ranking della Primera División e al numero 184 della classificazione IFFHS, ed è inoltre una delle nove squadre spagnole a non aver mai gareggiato in categorie inferiori alla seconda), il club conobbe il suo periodo d’oro nei primi anni ottanta, in cui vinse due campionati consecutivi, una Coppa di Spagna e Supercoppa di Spagna e raggiunse le semifinali di Coppa dei Campioni. In tempi più recenti la squadra ha invece accusato una flessione nelle prestazioni fino a retrocedere, al termine della stagione 2006-07, in Segunda División dopo quaranta stagioni consecutive in massima serie. Rivale storica della squadra è l’Athletic Bilbao, altra squadra basca.

Clydebank HW, ref. 73 #PlaySubbuteo #Subbuteo

I tre cataloghi qui concordano. Solo e soltanto gli scozzesi del Clydebank, banda bianca su maglia rossa, calzoncini neri. Possiedo questa ref. in originale HW, scatola lunga.

Foto riprese da The Indipendent Subbuteo Forum.

Clydebank Football Club is a Scottish junior football club based in the town of Clydebank, West Dunbartonshire. The current club, formed in 2003, is a member of the West Super League Premier Division.

Clydebank Football Club is a Scottish junior football club based in the town of Clydebank, West Dunbartonshire. The current club, formed in 2003, is a member of the West Super League Premier Division.
The town has been represented by several previous incarnations in both senior and junior football. The current club can directly trace their development from Clydebank Juniors F.C., who were founded in 1899. After a short-lived merger with senior club East Stirlingshire during season 1964–65, they were reformed as a senior club in their own right in 1965 and went on to be members of the Scottish Football League from 1966 until 2002. Following chronic financial difficulties, the club were bought out by Airdrie United and relocated to play in Airdrie under the new identity. A year later, supporters of the former version of the club re-established its identity once more, at junior level.
The 1965–2002 incarnation of Clydebank F.C. were the third club of that name to represent the town in senior football. The first club was formed in 1888 but never competed at a high level. Of more significance was the second Clydebank F.C., formed in 1914 and a Scottish Football League member from then until 1931. Although these clubs are not directly connected to the present entity in a business sense, they are discussed here, given their shared name and their relevance to the development of the town’s footballing history and its community.
(fonte: Wikipedia)

Photo by Heavyweight021
Photo by Skell

Partick Thistle HW, ref. 29 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Foto riprese da Indipendent Subbuteo Forum.

Il Partick Thistle Football Club, meglio noto come Partick Thistle o solamente Thistle, è una società calcistica scozzese con sede a Glasgow. Milita in Scottish Championship, la seconda divisione del campionato scozzese di calcio.
Malgrado il nome, il club ha sede a Maryhill, nel nord-est della città, e non più a Partick, dove giocò dal 1876 al 1908. È nota come la “terza squadra” di Glasgow, dopo i più famosi Celtic e Rangers. Nel suo palmarès c’è una Scottish Cup e una Scottish Challenge Cup. (fonte: Wikipedia)

Photo by Cityfan247
Photo by John Rosten
Photo by Skell