Subbuteo Cup 2020 #PlaySubbuteo #Subbuteo

This is a highlight video of the Subbuteo Cup 2020 first round tie battle between Manchester United and Aberdeen. Sir Alex takes charge of both teams as they face-off to reach the next round. The game was played as a 7-a-side solo match by me (Gareth Christie – FlickForKicks Designer Maker) while alone in lockdown. I’ve been a club and tournament player since 1989 and haven’t played solo since I was a kid when I first caught the Subbuteo bug. This was a brilliant reminder of why I fell in love with the game in the first place. Great to play for fun and be a bit daft. I decided to play rules close to the original Subbuteo rules, with block flicks, and each team would be controlled with opposite hands, switching at half time. I also used original Subbuteo lightweights, which are pretty awful for shooting with any power, but good for a challenge. Game time was 10 minutes each half. I’ve speeded the game, but will upload the full game if there’s interest. The Subbuteo Cup 2020 is a collaborative fun competition played either solo or with family at home, during the COVID-19 lockdown. 64 teams, 32 players in a straight knockout tournament. This was the brain-child of Stephen Hurrell, the man behind the superb Subbuteo Online blog, with support from Stewart of Subbuteo Collector and his brilliant youtube channel, and James from Sporting Loft, an ace blog about sports toys and games. And let’s no forget the fantastic Subbuteo Revival Group run by Chris Burford. Huge thanks to these guys for their efforts.

Subbuteo Match for Zac Attack!!! #PlaySubbuteo #Subbuteo

No, non si tratta di me, Zac in questo caso non è una abbreviazione di Zacchi, ma trattasi della Zac Arena, realizzata da Gareth Christie della FlickForKicks per un suo cliente, dove ieri lo Zac Attack Team ha sfidato gli spagnoli del Real Zaragoza!!!

Il tutto come sempre all’insegna del massimo dei divertimento, facilitato dalle tavole per il Table Soccer 5vs5 di FlickForKicks!

Subbuteo Blog Arena: oggi nel pomeriggio Forfar Athletic vs Celtic Glasgow #PlaySubbuteo #Subbuteo

Celtic Glasgow in campo con la maglia da trasferta usata nei campionati 1928/1929 – 1935/1936 – 2017/2018. Simile alla ref. 124 Subbuteo (il disciolto club austriaco del Wacker Innsbruck). Forfar Athletic (attualmente gioca nella League Two, quarto livello del calcio scozzese) con il kit casalingo della ref. 75 riprodotto in modo approssimativo dalla Subbuteo. La maglia a cerchi blu e celeste venne usata soltanto nel 1968, ma i calzoncini erano blu navy. I calzoncini celesti li usarono dal 1969 al 1972, ma i cerchi erano stati trasformati in strisce verticali…

Oggi il Forfar gioca con una maglia molto simile a quella della Lazio, come una ref. 5 quindi.

Ref. 75 – Forfar Athletic
Ref. 124 – Celtic Glasgow Away

Subbuteo in cameretta, Tractor Boys & Cobblers #PlaySubbuteo #Subbuteo

Eventi rimandati, tornei annullati, ed ecco che il Subbuteo torna alla dimensione con cui è iniziato, quello della cameretta, o, se preferite, quello dell’elegante gioco da salotto.

Nel mio caso elegantissimo, grazie all’elegantissima tavola di quercia, opera delle sapienti di Gareth e di FlickForKicks.

Si affrontano stamani i Tractor Boys, ovvero l’Ipswich Town, ref. 17, ed i Cobblers, alias Northampton Town, ref. 61.

Il simbolo dell’Ipswich Town Football Club è composto da uno “scudo” contenente un cavallo bianco da tiro, il “Suffolk Punch” una razza locale di cavallo, e la dicitura del club. Fu adottato nel 1972 a seguito di un concorso e nel tempo ha avuto vari restyling mantenendo sempre la stessa conformazione a “scudo merlato” (come le torri medioevali) con la tonalità di blu preminente alternato dal giallo oro o dal rosso. L’unico cambiamento grafico consiste nella resa grafica del cavallo, reso più somigliante al Suffolk Punch.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Precedentemente il simbolo della squadra consisteva nello stemma della città di Ipswich, uno scudo contenente nella parte superiore lettere gotiche ed un vascello stilizzato (Ipswich è una “città-porto”) con al centro un elmo medioevale ed un secondo scudo diviso compositivamente in due campi, metà contenente un leone rampante e nell’altra metà con tre porzioni di navi, il tutto fiancheggiati da due cavallucci marini, fu riportato nelle maglie dal 1933 al 1957. Dal 1965 la parte centrale dello stemma (il leone e le navi) venne riportato nelle maglie fino al 1972.

La città di Northampton giace sulle rive del fiume Nene ed é situata a circa 108 km a nord-ovest di Londra e a circa 80 km a sud-est di Birmingham. Ha una popolazione di 212.100 abitanti.
Tracce archeologiche di insediamenti nella zona risalgono all’ Età del Bronzo e in epoca Romana e Anglo-Sassone. Durante il Medioevo, Northampton accrebbe la propria importanza mediante la costruzione del “Northampton Castle”, dimora reale occasionale e sede del Parlamento di Inghilterra.
Il legame tra Northampton e la Corona si incrinò in epoca moderna, quando la città supportò il Parlamento (Roundheads), durante la Guerra Civile Inglese, culminata con l’ ordine di Re Carlo II di distruggere le mura cittadine e la maggior parte dei castelli.
Nel 1675, Northampton subì un gravissimo incendio, ricordato come il “Grande incendio di Northampton”, che distrusse gran parte della città, la quale, tuttavia, fu prontamente ricostruita e crebbe velocemente, durante lo sviluppo industriale del XVIII secolo.
La città continuò a crescere, grazie alla creazione del “Grand Union Canal” e l’ arrivo della ferrovia, nel XIX secolo, divenendo, così, centro industriale per la produzione di scarpe e per la lavorazione del cuoio.
In seguito alle due Guerre Mondiali, la crescita della città rallentò, fino alla designazione dello stato di “New Town”, nel 1968.
Come nel resto del Regno Unito, i complessi industriali hanno lasciato il posto allo sviluppo nell’ ambito della Pubblica Amministrazione e in quello di servizi finanziari e della distribuzione.

Il Subbuteista misterioso, detto anche “lo Scarparo” per come gioca, con i Cobblers o con altro!
In campo. Tavola e porte FlickForKicks, miniature Santiago HW, pallina TopSpin.

F.A. Cup alla Subbuteo Blog Arena #PlaySubbuteo #Subbuteo

Southampton vincente alla Subbuteo Blog Arena, dopo 20 combattutissimi minuti, 10 per tempo. 1-0 il risultato per i Saints sullo Sheffield Wednesday arrivati alle semifinali ed alle finali come unica squadra di Division Two. Siamo infatti nel maggio del 1974, il gol vincente è del mitico Channon, capocannoniere dei Saints anche in campionato.

The Owls ce l’hanno messa tutta, ma non è bastato!

p.s. HW originali, short box, dalla mia collezione personale. Pallina FF originale. Timer di Extremeworks, tavola di FlickForKicks.

Arabia Saudita batte Australia 1-0 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Mi alzo presto, anche la domenica. Dopo le Lodi Mattutine, aver sistemato la cucina e fatto il caffè, un quarto d’ora di partita mattutina alla Subbuteo Blog Arena. Ora si può, grazie a Gareth ed alla facilità d’uso delle sue tavole a dimensione ridotta, la pausa si fa giocando a Subbuteo! Per l’occasione esordio delle miniature basculanti sulla tavola. Tutto perfetto, Arabia batte Australia 1-0 con un gran tiro dalla distanza.

Ed ora si ripone la tavola e si va a preparare per la Messa dalle suore…

Il Middlesbrough F.C. vince il Torneo Interbritannico #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ieri si è disputata la terza ed ultima giornata del Torneo Interbritannico alla Subbuteo Blog Arena, e finalmente l’equilibrio si è rotto. Il Boro ha letteralmente travolto il Bournemouth per 4 reti a 0, mentre Liverpool ed Arsenal impattavano sull’1-1.

Per effetto di questi risultati, Boro primo in classifica con 6 punti, 2 vittoria, + 4 in differenza reti. Seconde a pari merito Arsenal e Liverpool con 4 punti ciascuna e +1 in differenza reti. Fanalino di coda il Bournemouth con 3 punti e-4 in differenza reti.