Il punto sul Mortara! #PlaySubbuteo #PlayFootball #Subbuteo

Domenica nuovo pari per i biancocelesti mortaresi, 1-1 con il Vigevano. Si sapeva sarebbe stata una partita tosta. Anche perchè si tratta di un derby, ed un derby è sempre un poco imprevedibile… Il Vigevano è andato in vantaggio ed i mortaresi hanno poi ristabilito la parità.

In classifica cambia poco, il Mortara è poco poco sopra la zona playout. Intanto però domenica ci tocca la difficile trasferta in casa dell’Alagna (andata 1-1), che ha da poco affiancato il Landriano in cima alla graduatoria (ieri però hanno perso entrambe le capolista). Primi con 43 punti i biancoverdi (appena 24 i nostri).

Ma noi….

Crystal Palace 1972/1973 di Antonello Silino #PlaySubbuteo #Subbuteo

Stando a quanto raffigurato sul catalogo Subbuteo, ma soprattutto provato dalle foto e da uno dei miei siti miniera, Historical Football Kits, la ref. 102, terza occorrenza nel catalogo del Crystal Palace dopo il rosso e blu palato della ref. 19 e dopo il claret&blue sempre palato (per chi non sa di araldica, palato è uguale a “strisce verticali”)della ref. 40, raffigura il primo kit di questo tipo, usato nel 1971/1972. Tra le righe verticali non c’era la righina bianca. La riga bianca verticale mediana compare l’anno dopo, nel 1972/1973.

Nel 1973/1974 si torna… al rosso e blu verticale tipo ref. 19, poi si passa al rosso/blu diagonale… comunque non si torna più al claret&blue (usato anche agli inizi dell’attività, dal 1905 al 1937, stile West Ham, ref. 7), fatta eccezione per le partite di celebrazione del centenario, nel 2005.

Crystal Palace 1972/1973 di Antonello Silino, ottenuto a partire da un Aston Villa Zeugo

“Ellevu’ pensaci… su!”, ovvero, ma cosa sono le LW? #PlaySubbuteo #Subbuteo

Mentre faccio pubblicità al prossimo torneo dell’Old Subbuteo Club di Mortara, approfitto per dare, a chi non le conosce, alcuni informazioni di base su questo tipo di miniatura.

Si chiamano LW che sta per lightweight, ossia “peso leggero”, per differenziarle dalle HW, che sta per heavyweight, ossia “pesanti”, che generalmente fanno spostare l’ago del bilancino di qualche decimo di grammo più avanti. Si parla di un peso tra 1,70 e 1,90 grammi per le LW, tra 2 e 2,20 grammi per le HW (sempre in riferimento alle HW e LW originali Subbuteo!).

Genericamente si dice che le LW, essendo più leggere, siano più adatte agli amanti del girello, ma anni di pratica subbuteistica mi fanno dire che non è vero. Dipende sempre dal dito di chi le mette sul panno, di cotone, sintetico, gommato o professionale che sia. Guardate giocare il mio amico pluricampione del mondo Massimo Bolognino e lo vedrete girellare, quando vuole e quando serve, con tutto ciò che mette lì sopra, anche su campi veloci come l’Extremepitch!

La differenza vera, che salta subito agli occhi, è nel modo di congiungere la miniatura alla base, outer (la parte concava) e inner (il dischetto). Mentre l’aggancio delle HW è del tipo “a barretta”, quello delle LW è del tipo “a piolo”.

Miniature “a piolo”
Una squadra LW completa (Liverpool)

Le miniature LW compaiono negli anni Ottanta ed il loro range va dal numero 1 al numero 830, comparso nel 1996, che conclude la produzione di questo tipo di squadre. Si passerà poi alle squadre conosciute come HASBRO (le squadre Hasbro le riconoscete dalla numerazione di cinque cifre; “61+le tre cifre che indicano la ref.”, da 001 a 830) ed alle PARODI, che continuano ad utilizzare la miniatura a piolo, ma appiattiscono la base. Si va verso il calcio da tavolo moderno quindi.

In effetti le squadre da calcio da tavolo, professionali o no, continuano ad utilizzare la miniature a piolo.

Usa la miniatura a piolo, tipo LW, anche la nuova produzione a marchio Subbuteo comparsa a partite dal 2014.

Io sono decisamente un “accavuista”. Al momento possiedo 421 references, ovvero squadre. Di queste al momento solo 19 (meno del 5%!) utilizzano le miniature a piolo, di tipo lightweight: 10, con la base Subbuteo (2 di tipo Zombie [100 – Manchester United, 207 – Leeds United], 5 LW originali da catalogo [50 – Brasile, 50 – Brasile con diversa combinazione inner/outer, 272- Academica, 638 – Danimarca, 690 – Hellas Verona], 1 della collana Fabbri Subbuteo La Leggenda [Casale 1913/1914], 2 Astrobase Soccerd3D [Hoffenheim e Lazio] e 9 con la base per calcio da tavolo (5 professionali o semiprofessionali, 2 Total Soccer, 2 New Subbuteo).

Se vi interessa saperne di più sulle LW e soprattutto vederle, vi consiglio il catalogo online di Subbuteo Italia o, ancora di più, perchè più bello, ricco e documentato, il lavoro, cartaceo, di Lupi e Lastrucci spesso citato in questo blog.

Canelli Calcio HW by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Fondata nel 1922, milita in serie Eccellenza. Il suo campo di gioco è lo Stadio “Piero Sardi” di Canelli (500 posti) e i colori sociali sono il bianco e l’azzurro. I migliori risultati agonistici societari ottenuti di sempre, sono le partecipazioni, nella stagione 1947-1948, al campionato di Serie C.

Colori sociali il bianco e l’azzurro.

Ne scrive Mauro:

Per il nostro Antonio Fiocchi e per il figlio Filippo ecco il Canelli, squadra Piemontese che milita in promozione e che veste una tradizionale divisa bianco azzurro Italia a strisce verticali. Per rappresentare il Canelli la scelta è atterrata su questa divisa con un tocco di modernità, dove l’azzurro Italia (humbrol 109) la fa da padrone vestendo maglia, pantaloni e calze ed è rincorsa a metà braccia e girovita da due cerchi, verde in alto e giallo in basso. Canelli, città di 10.000 abitanti è famosa per la produzione e lavorazione dei vini (andate a leggere su wikipedia e troverete dati e notizie incredibili).

Salutiamo (speriamo bene!) la capolista! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Domenica il Mortara torna a giocare tra le mura amiche, in casa. Diciannovesima di campionato, quarta di ritorno. Ma ci tocca la capolista, il Landriano, lo Sporting Landriano 1983, solitario in testa alla classifica (40 punti contro i 21 del Mortara).

La vera differenza tra le due squadre, statistiche alla mano, la fa la difesa. Per i gol segnati non c’è troppa differenza tra le due squadre (31 la capolista, 27 noi) ma se si guarda ai gol subiti si spalanca un abisso: 16 gol subiti dal Landriano, meno di uno a partita, 31 gol subiti dal Mortara, 1.7 ad incontro.

All’andata, a casa loro, il Mortara ha perso di misura. Vediamo allora di vincere di misura o meglio ancora con il classico 2-0 casalingo. Questa la speranza del tifoso. Obiettivamente andrebbe bene anche un pareggio. Ma se si gioca per il pari, perdippiù con una difesa non proprio rocciosa come la nostra, si rischia troppo.

Subbuteisticamente parlando, lo sapete, il Mortara si rende con le ref. 254 o 504, ovvero con il Pescara.

Non certo io però!!!

Il Landriano 1983 ha come colori sociali il biancorosso. La maglia usata quest’anno non ha riscontri nel catalogo, ma ho visto che ha usato anche la classicissima ref. 4, potrebbe rendersi con quella.

Landriano 2019/2020
Ref. 4, versione su miniature OHW

Quindi diciamo ref. 4, o ref. 52 oppure una ref. 20 variante principale (cerchi bianco e rosso con calzoncini di colore bianco) che forse è quella che si avvicina di più alla maglia attuale.

Ref. 20, Replica Santiago HW

E che vinca il Mortara! Sperando che sia anche il migliore!

Fotballklubben Bodø/Glimt #PlaySubbuteo #Subbuteo

L’ultima nata del catalogo staroniano non è certo tra le squadre più famose del catalogo Subbuteo. Nel catalogo HW per quel che mi ricordo non ha una voce dedicata. Nel catalogo LW compare come opzione per le ref. 6 e 168. Giallo nero la prima, tutto giallo la seconda.

Fotballklubben Bodø/Glimt

per Roby 66 (Roberto Maggiolini) Divisa ideata dalle figlie Vittoria e Sofia.

Squadra dai colori giallo e nero, abbinamento parecchio diffuso in Norvegia, ad esempio presso prestigiose società sportive Norvegesi, quali il Lillestroem e lo Start .

Ho dipinto la squadra con i colori humbrol giallo 24 e nero 33. Miniature e basi Top Spin.

Il Fotballklubben Bodø/Glimt, meglio noto come Bodø/Glimt, è una società calcistica norvegese con sede nella città di Bodø. Milita nella Eliteserien, la massima serie del campionato norvegese di calcio.

Nato il 19 settembre 1916, ha partecipato a diverse competizioni europee. La prima apparizione europea è del 1976, quando partecipò alla Coppa delle Coppe dove fu eliminato dal Napoli. Il più grande gruppo di tifosi del Bodø/Glimt sono i “Glimt-Supportes” famosi per i loro grandi spazzolini decorati con stemmi della squadra o “Den Gule Horde” nella lingua Norvegese. Gioca nello stadio Aspmyra con capienza di circa 8 800 posti a sedere. La squadra affronta il Tromsø nel derby denominato Slaget om Nord-Norge.

Ellevù pensaci tu! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Messaggio del presidentissimo Mauro Starone per tutti i subbuteisti cui va di divertirsi!

SUBBUTEISTI !!!!! ARRIVA IL MORTARITO !!!!

Lunedi 24 febbraio “ELLEVU’ PENSACI TU” torneo aperto a tutti i soci di Osc Mortara ed a tutti gli Amici Subbuteisti che vogliono partecipare.

A grande richiesta in questo Mortarito viene accontentata la gentile richiesta degli estimatori delle LW. Chiedo a tutti coloro che sono in possesso di LW originali di metterle a disposizione dei partecipanti al Torneo. Gradito elenco o foto. Verranno adoperate con massima cura. DA QUESTO MOMENTO VIA ALLE ISCRIZIONI !!!!

Posta da Mortara!!! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Sono al lavoro, arriva la postina… penso si tratti della solita bolletta invece… “Zacchi! C’è un pacchetto per lei, c’è da firmare!” mi dice la postina.

Incredulo vedo che arriva da Mortara!!! Partito ieri mattina alle 11, arrivato oggi alle 11, da record!

Le foto parlano da sole…

Grazie Presidente Mauro!!!