Fiumana e Pola, ovvero l’Istria basculante in casa mia… #PlaySubbuteo #Subbuteo

Arrivarono, finalmente…. dalla Lombardia a Roma in pochissimo tempo grazie ai moderni corrieri postali. Di seguito alcune foto “chiuse”. Poi ovviamente ho provveduto ad aprire il tutto, molto ammirato anche da mia moglie (che dipinge ad olio su tela e su tessuto con una notevole maestria, quindi competente a giudicare).

A giudicare da alcune domande che mi sono state fatte in messaggi privati, molta gente non solo non conosce la storia patria, ma neppure la geografia, ed ha vaghe cognizioni di dove sia l’Istria (molti rispondono “in Jugoslavia”, ma sono ormai trent’anni circa che anche questa risposta è sbagliata!).

A loro beneficio di seguito qualche cartina.

Un articolo che riassume bene e correttamente la storia recente di questo territorio.

La capra o il caprone, divenne simbolo dell’Istria ancora ai tempi degli antichi romani. Lo stemma tradizionale dell’Istria, quale margraviato degli Asburgo era costituito da uno sfondo blu, con tre colli e una capra d’oro con le corna e gli zoccoli rossi

Il Catanzaro di Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presentata dal Super Presidente!

Le Aquile, la Regina del Sud, i Giallorossi sono alcuni nomi affettivi che questa coriacea squadra Calabrese porta con se; squadra molto amata ed anche molto comprata dai Subbuteisti che vissero quel bel calcio 70/80 dove certe provinciali di lusso, tra queste il Catanzaro (e mettiamoci pure il mio Avellino), riuscivano a stupire e ad intimorire le grandi del nostro calcio, portando a casa anche ottimi risultati sul campo e molti sogni di rock’n’roll per i tifosi.

Avevo il Catanzaro in gioventù, la ref. 93, e come vuole la regola della mia seconda vita Subbuteistica, sto riproducendo tutta la mia antica collezione e quindi il Catanzaro non poteva mancare.

MENU’ :

un lavoro agile dove si rincorrono due colori, il giallo humbrol 154 ed il rosso humbrol 153.

Le miniature T3 ed il portiere saracinesca sono della Top Spin, mentre le basi HW replica classica e gli inner sono della Replay.

Ha concluso il lavoro una bella mano di ottimo opacizzante Humbrol in boccia di vetro.

Sono molto contento del mio Catanzaro che andrà a fare bella mostra nella mia collezione di squadre Italiane.

Il Gruppo Sportivo Fascio Giovanni Grion #PlaySubbuteo #Subbuteo

La storia dei cosiddetti “nerostellati” (come il glorioso Casale, con cui condividono oltre che il soprannome i colori sociali), raccontata da Wikipedia.

Nacque nell’ambito delle attività del Fascio Autonomo cittadino, intitolato a Giovanni Grion, istriano caduto nel corso della prima guerra mondiale.

Fondato nel 1918, il Fascio Giovanni Grion di Pola adottò una maglia nera con stella bianca, come quella del Casale.

La stella sulla maglia ha però una storia particolare. Dopo la fine della guerra anche a Pola si formarono le prime squadre d’azione dei fasci di combattimento, che indossavano la maglia nera degli arditi. Nei primi mesi del 1919 arrivarono in porto una corvetta ed un sommergibile americani. Sbarcarono da queste dei marinai americani che iniziarono ad andare a bere nei bar locali e a molestare donne e ragazze attaccando in segno di scherno a dei muri delle banconote italiane. Gli arditi reagirono inseguendoli fino al bordo delle navi, ma non riuscirono a raggiungerli. Il giorno seguente gli episodi furono ripetuti e uno degli arditi riuscì a salire su una nave e a strappare una bandiera americana staccando una stella bianca, appuntandosela al petto. Fu da allora che i giocatori del Grion modificarono la maglia facendosi chiamare “i nerostellati”.

Raggiunse l’apice della sua popolarità a partire dall’anno 1932, quando la sua squadra di calcio ottenne la promozione in Serie B. Negli anni venti lanciò Antonio Vojak.

Nel campionato 1933-1934 ottenne un sesto posto, ma al terzo anno tra i cadetti, nel 1934-1935, la squadra, dopo un girone d’andata deludente, non terminò il campionato e si ritirò dalla competizione. Dal 1935, così, il Grion Pola disputò otto stagioni in Serie C. Il torneo 1942-1943 rimase l’ultimo per i nerostellati nel campionato italiano: nel 1944, per motivi bellici, non riuscirono a partecipare al Campionato Alta Italia; dopo la Seconda guerra mondiale, le organizzazioni di matrice fascista furono dissolte e la città di Pola passò alla Jugoslavia.

Subbuteo Giuliano Dalmata, Fiumana e Grion Pola #PlaySubbuteo #Subbuteo

Non molto tempo fa, quest’anno, è venuto a mancare un mio carissimo amico, papà di un altrettanto carissima amica e collega di lavoro, di nome Olindo. Profugo, come tanti italiani, dalle terre giuliano dalmate. In sua memoria, da subbuteista, come anche il figlio maschio di Olindo, Carlo, ho chiesto agli amici di Mortara di realizzarmi le versioni home ed away di due squadre che in gioventù andava a veder giocare. La più nota Fiumana ed il Grion di Pola, città “gemellata” con Roma per il suo anfiteatro, così simile al nostro Colosseo.

Vi faccio presentare il lavoro dal Mastro scatoliere Diego Fiorani, e vi anticipo che il miniatore è Stefano Volpi. Regista di tutta l’operazione il mitico Presidente Mauro Starone.

Collezione Squadre Giuliano Dalmate, set di due double box “home & away” con cover personalizzate per la prestigiosa collezione di Luca Zacchi.

U.S. FIUMANA, 1926
F.G. GRION POLA, 1918

Suggestioni di echi dannunziani per squadre perdute nel tempo ma non nella memoria hanno suggerito ispirazioni vintage reinterpretate con il gusto di oggi.
I tenui colori delle cover fanno da gradevole sfondo alle identità delle coccarde e delle maglie, autentiche protagoniste dell’insieme grafico.

Vivo e vibrante riconoscimento al lavoro di produzione delle miniature in kit “home” and “away”, realizzati con la consueta maestria da Stefano Volpi.

Il logo del Grion Pola, introvabile su web a sufficiente risoluzione, è stato ricostruito vettorialmente da Diego Fiorani. …che poi sarei io…

Vitoria Setubal by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presenta come sempre lo stesso Mauro.

VITORIA SETUBAL replicando la Ref. 36 in Kent Style

…ma anche Rapid Vienna, Floriana, Wageningen, Verviers e addirittura ?Mechelen? (quest’ultima squadra mi sa di cantonata della Subbuteo)

Un sogno di gioventù che non riuscii mai ad avere e che mi ero maldestramente dipinto sacrificando chissa’ che.

A dirla tutta il Vitoria Setubal l’ho incrociato 2 volte, la prima in una finale di “Coppa Europa” a Pisogno durante le vacanze estive, ma qui la ref 36 interpretava il Rapid Vienna che arrivò alla finalissima perdendo con l’Inter. Sarà stata più o meno l’estate 1971 e sulla terrazza del Giuanin Peroni si sfidavano l’Adolfo Peroni e il Nino di Milano un villeggiante simpaticissimo che portava dalla metropoli tutti i giochi “novita’ ” e quell’estate tocco’ al Subbuteo. E’ chiaro che non mi fu permesso nemmeno di sfiorare con un dito le due squadre….

La seconda volta che incrociai il Vitoria Setubal me lo ritrovai su uno scaffale in tabaccheria forse dal Bobo vicino alla stazione (aveva anche gli aereomodelli scala 1.72 in plastica bicolore della Matchbox) o addirittura in una tabaccheria di via Goia, dal Pinot, in quegli anni gestita dalla Bambulon (BAMBOLONA – traduzione dal Mortarese all’Italiano) , una ragazzona di dimensioni transatlantiche e dai capelli ingellati “nature” dato lo scarso uso di shampoo. In una delle due tabaccherie nascoste in un angolo c’erano due o tre squadre di Subbuteo, tra cui il Vitoria Setubal (ma come saranno capitate due o tre belle squadrette in una tabaccheria ??? ) Non avevo un soldo in tasca e rimandai tutto al giorno dopo, grazie alla mancetta della nonna Brigida…..già ma la squadra non c’era più.

E allora, adesso, dopo tanti anni me lo sono ridipinto:

verde Humbrol 131 rifinendo il lavoro con opacizzante Humbrol in boccia di vetro. Basi hw replica classica ed inner entrambi della Replay- Le miniature T3 ed il portiere Saracinesca sono gli splendidi Top Spin.

Eccolo pronto il Vitoria Setubal, pronto per andare ad arricchire la mia collezione Portoghese.

Salernitana by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

In poche parole…:

SALERNITANA Kent Style per il nostro nuovo ingresso in Osc Mortara Fabio Dagrezia.

Dedico la Salernitana a tutti gli Amici Subbuteisti di Salerno ed al caro Amico/Rivale Antonelluccio Cosentino di Osc Amici Miei , Amico di tante sfide Avellino-Salernitana.

Un lavoro entusiasmante sulle ali del più classico Kent Style per rappresentare questa bella squadra, nella divisa scelta dal nostro Fabio che è anche un grande tifoso della Salernitana.

Il colore granata è abbellito dagli inserti celeste, andando a contrastare con il nero e formando un ottimo insieme di colori.

Tinte humbrol con il 73 leggermente ritoccato e l’azzurro 65. Le miniature, il portiere saracinesca, le basi replica hw classiche e gli inner sono della Top Spin.

Buon Subbuteo a tutti 💚

Plymouth Argyle Green Version, ref. 54, by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presentata dal pittore Mauro Starone

PLYMOUTH ARGYLE F.C (Inghilterra) in Kent Style, per il nostro Nello Francesco Ferlaino Presidente del Circolo Subbuteo del Lago d’Orta. IL Plymouth di verde vestito è la replica della rarissima ref 54 presente nel catalogo Subbuteo dal 1968 al 1971. Questa splendida divisa venne poi sostituita in catalogo, dal 1972 al 1980, da quella bianca doppio rigata in verde e nero . Nel 1981 sparì dai cataloghi, un vero peccato !

Chi possiede un Plymouth originale, soprattutto quello verde, ha tra le mani un bel tesoretto.

Per il mio personale piacere di dipingere le squadre verdi, in quanto amo questo colore, mentre lavoravo sul Plymouth , mi domandavo il perchè della quasi totale inesistenza del colore verde in tutti i campionati Inglesi. 🤔

Bello il riscontro finale che dona un certo effetto “Subbuteo Nostalgia” che fa molto piacere ai Subbuteisti .

MENU’ DEL LAVORO:

i colori sono tutti humbrol, il verde prato 131, il nero ed il bianco. Ha concluso il lavoro pittorico una sana mano di impeccabile opacizzante humbrol in boccia di vetro ha concluso il lavoro di pittura degli 11 giocatori.

Le miniature T3 , le basi HW replica classiche e gli inner sono tutti della favolosa Top Spin.

Buon Subbuteo a tutti 💚

Barcellona Away 1986, by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presentata da lui.

BARCELLONA divisa Coppa dei Campioni 1986 in Kent Style per il nostro Mik (Michele Mor) .

Eccola qua, finita, pitturata ed opacizzata la squadra del Barcellona, qui rappresentata in seconda maglia, con un tris di colori che si rincorrono e che danno un insieme interessante rendendo agile ed entusiasta il lavoro.

MENU’ :

i colori adoperati sono tutti Humbrol, l’azzurro Napoli 89, il Grana 73 ed il Blau 25, mentre Andoni Zubizzarreta l’ho dipinto con il verde smeraldo 101.

Le basi Hw replica classiche, gli inner, le miniature T3 ed il portiere saracinesca sono della magnifica Tops Spin.

Una robusta mano di opacizzante Humbrol in boccia di vetro ha concluso un lavoro che mi ha gratificato molto e che farà bella mostra nella collezione del nostro Mik.

Torino, ref. 99, di Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presentato da lui medesimo.

TORINO replica ref 99 per il nostro Roby 66 (Roberto Maggiolini)

In Kent Style arriva il Torino ma anche Salernitana e Reggiana , come citavano i cataloghi d’epoca. Gli originali li potevamo trovare in maglietta rossa ed addirittura vari esemplari in divisa cremisi.

Ho optato per quest’ultima tinta che a mio modesto parere regala un bel colpo d’occhio alla squadra.

MENU’ DEL LAVORO

Per i colori ho adoperato il cremisi humbrol 73 ed il nero

Le miniature T3 ed il portiere saracinesca sono le magnifiche Top Spin.

Le basi sono le Replay HW tipologia superclassiche

Gli inner sono Replay

Una generosa mano.di ottimo opacizzante Humbrol in boccia di vetro ha concluso il lavoro

TORINO replica ref 99 per il nostro Roby 66 (Roberto Maggiolini)

In Kent Style arriva il Torino ma anche Salernitana e Reggiana , come citavano i cataloghi d’epoca. Gli originali li potevamo trovare in maglietta rossa ed addirittura vari esemplari in divisa cremisi.

Ho optato per quest’ultima tinta che a mio modesto parere regala un bel colpo d’occhio alla squadra.

MENU’ DEL LAVORO

Per i colori ho adoperato il cremisi humbrol 73 ed il nero

Le miniature T3 ed il portiere saracinesca sono le magnifiche Top Spin.

Le basi sono le Replay HW tipologia superclassiche

Gli inner sono Replay

Una generosa mano.di ottimo opacizzante Humbrol in boccia di vetro ha concluso il lavoro

Buon Subbuteo a tutti e buon divertimento Roby 66 !

Buon Subbuteo a tutti e buon divertimento Roby 66 !

Estudiantes y Argentinos #PlaySubbuteo #Subbuteo

Presentate da Mauro Starone.

I Professori o Los Pincharratas (I pugnalatori di topi) e le Formiche Rosse, cioè Estudiantes de La Plata ed Argentinos Juniors in Kent Style . Queste due blasonate squadre Argentine vanno ad arricchire la mia collezione Sud Americana andando quasi a completare il mio catalogo dedicato all’Argentina (mi mancano Velez, Chacarita e Platense). I colori adoperati sono il rosso 153 humbrol, il bianco ed il nero humbrol 33. Basi ed inner della ditta Replay in versione replica Hw classica, miniature T3 e portiere “saracinesca” sono gli splendidi Top Spin. L’Argentinos ho desiderato rappresentarlo nella super classica divisa tutta rossa con collettino bianco evitando le varie decorazioni bianche (meglio così !) imposte dagli sponsor o da chissa’ chi nel corso degli anni. Sono soddisfatto ed auguro a tutti Voi un buon fine settimana.