England 2018 #PlaySubbuteo #SubbuteoBlog #Subbuteo

Uefa Nations League stasera, si affrontano Inghilterra e Spagna. La Spagna, manco a farlo apposta, come è accaduto talvolta ha i calzoncini bianchi. L’Inghilterra di stasera gioca con un completo classico, immortalato dal Subbuteo con la ref. 154.

Il catalogo del 1973 parla di maglia bianca (white) e pantaloncini blu scuro (navy blue). Oltre che la Nazionale inglese, riporta il possibile utilizzo della ref. per rappresentare il Tottenham Hotspurs, il Derby County ed i Bolton Wanderers.

La ref. 154 è presente come originale HW nella mia collezione, in scatola originale un po’ rovinata, senza ref. (per chi non lo sapesse la ref. è il bollino con il numero che veniva appiccicato sulla parte anteriore del box, dalla parte apposta alla scritta C. 100).

Portiere, goalkeeper in classica posizione distesa e con la maglia verde tipica del periodo.

La mia squadra come vedete è quella classica, ma è una squadra che si trova anche con diverse piccole varianti specialmente per la presenza del colletto o di bordi dei calzettoni.

Prima che la Subbuteo distribuisse questa ref. (secondo Peter Upton tra il 1973 ed il 1980) per raffigurare l’Inghilterra si usava o la ref. 1 (maglia rossa e calzoncini bianchi, la maglia dei Mondiali giocati in casa nel 1966) oppure la ref. 65, United Kingdom, Regno Unito, una squadra apparsa per le qualificazioni olimpiche.

La ref. 65 è praticamente identica alla ref. 154. Era caratterizzata però da calzettoni e a volte da un inner o outer di color verde brillante.  Anche in questo caso le varianti sono diverse.

L’Inghilterra però forse più famosa del Subbuteo è la ref. 317, la maglia Admiral 1980-1983, rappresentata nel kit conosciuto come Silver Jubilee, che raggruppava le 4 Nazionali del Regno Unito (Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda del Nord). La maglia è considerata tra le 10 più belle del mondo in molte classifiche di questo tipo.

Nella mia collezione il kit c’è! E ne vado fiero! Rigorosamente in scatola piccola, box short.

Fa parte della mia collezione anche una replica su materiale originale Subbuteo, moulded, della maglia rossa del Mondiale 1966. Realizzata dall’amico Alex Rota.

Nei recentissimi Mondiali 2018 di Russia, l’Inghilterra aveva come prima maglia la ref. 154 e come seconda maglia una molto simile a quella del 1966.

Se non avete nessuna di queste 3? Beh, potete usare o la ref. 1, come dicevo all’inizio, o anche la ref. 21, la totally white! Calcolate che Mark Parker, meglio conosciuto come Mr. Santiago, tra i più profilici (e convenienti!) realizzatori britannici di repliche HW ha in catalogo una “England” che è esattamente così, tutta bianca.

Una versione all white con un po’ di rosso è stata la scelta per gli Europei 2012 invece. E quella maglia l’ha riprodotta benissimo Alberto Vignati di Topspin. Ed anch’essa è nella mia collezione.

Spagna 2010 #PlaySubbuteo #SubbuteoBlog #Subbuteo

Terza uscita, oggi, 8 settembre, della Collana Centauria Subbuteo La Leggenda, Platinum Edition. Rappresentata la Spagna Campione del Mondo nell’edizione 2010 della Coppa, giocata nel Sudafrica, tra vuvuzelas e Waka Waka!

Una sconfitta inaspettata contro la Svizzera alla prima gara, poi una vittoria dopo l’altra. Una squadra molto forte che si sarebbe ripetuta negli Europei del 2012.

Un po’ pallidina la riproduzione della Centauria. Molto meglio quella della Topspin realizzata appunto per gli Europei  2012.

La Nazionale Spagnola è soprannominata la Roja, e gioca con la maglia di colore rosso che è quello predominante nella bandiera. I calzoncini sono stati nella storia bianchi, neri e blu. Per motivi politici per un pò la Spagna giocò con una divisa completamente blu, maglia compresa.

Il giallo, il secondo colore della bandiera nazionale, si ritrova nei dettagli di solito (bordi, strisce, stemmi…).

Nella foto che segue, per un confronto, la Spagna versione Europei 2012 della Topspin e la Spagna dell’ ultima versione ufficiale Subbuteo.

Parliamooci chiaro. I colori sono meglio questi, ma per quanto riguarda le fattezze ed il pallore delle miniature stiamo li. Anche per la ref. originale (vedi la foto grande a fine post).

La Spagna nel mio catalogo Subbuteo di riferimento, quello del 1973/74, è la ref. 48. Peter Upton scrive che si tratta appunto della Spagna, ref. introdotta nel 1965. Il mio catalogo riporta anche l’olandese AZ 67. Mai trovata però una foto o qualcosa di quella squadra (solitamente rossa e bianca) con un completo simile.

Una ref. mai posseduta. Nè in originale, nè in versione replica. Questa della Centauria forse è quella che gli si avvicina di più. Con la ref. 48 possono rendersi anche, restando in Spagna, l’Osasuna ed il Numancia de Soria.

La mia Club Edition

Dal Natale 1967 di un bimbo inglese (che chissà perchè se ne dovette disfare; dico dovette perchè io non mi sarei mai liberato di un giocattolo così bello) al Natale 1973 di un bimbo romano di Monteverde Nuovo.

Blue Team e Red Team, portieri tipo crouched (accovacciato) con asticciola di metallo.

Miniature di tipo Walker, senza barretta, un tutt’uno con l’inner (la parte della base immediatamente sotto la miniatura).

Palloni grandi, tipo F, bianco e marrone. Il terzo colore usato per questo set, che poi divenne il set C144, era l’arancione.

Notate che oggi praticamente tutti giocano con le palline di dimensioni medie che però furono introdotte solo nel 1980. Il Subbuteo della mia infanzia e adolescenza ha conosciuto solo F (grandi) ed FF (piccole).

Le piccole ricordo che me le comprai a parte, sperando di migliorare la mia capacità di controllare la palla. E incredibilmente ci riuscii!!!

Le porte erano il set N, con le reti marrone (poi sarebbero diventate bianche).

Completava il tutto la staccionata rossa, red fence, C108, pannelli rettangolari e tubolari rossi.