U.S.A. 2002 HW #PlaySubbuteo #Subbuteo

Cresce di uno la mia collezione di HW, grazie all’uscita numero 30 della collana Subbuteo La Leggenda, Platinum Edition. Sulle miniature in edicola è rirpodotto il kit che questa nazionale utilizzò nei mondiali del 2002, disputati in Corea del Sud E Giappone.

Nessuno avrebbe scommesso una lira su di loro, visto che furono inseriti nel girone con due buone squadre europee, Polonia e Portogallo e con i padroni di casa della Corea del Sud. Ed invece… pareggio con questi ultimi, vittoria con entrambe le europee e Stati Uniti agli ottavi dove trovano il Messico. I “politically correct” tifano tutti per i latini, ma gli Stati Uniti se ne sbarazzano senza problemi. Un gol per tempo e passa la paura.

Nei quarti lo spauracchio Germania. E manca poco che la favola continui. Sconfitti per 1-0 dopo una partita tiratissima e con tanta sfortuna.

Gli Stati Uniti nel catalogo Subbuteo sono presenti alla ref. 271. Possono essere resi, visti i colori della maglia, anche con la ref. 317 (England).

Queens Silver Jubilee HW, ref. 317-320 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Nel 1977 la Regina Elisabetta festeggiò i 25 anni di regno su Regno Unito e paesi del Commonwealth. La cosa fu festeggiata in modo solenne con feste, parate, ecc…

La Subbuteo non poteva restare indifferente e ideò il cosiddetto kit “Silver Jubilee”, le quattro squadre del Regno Unito vendute, oltre che separate, anche assieme in un pacchetto tenuto assieme da carta d’argento. Oggetto assai raro e ricercato dai collezionisti.

Possiedo tutte e 4 le squadre nella loro scatolina con i colori della bandiera del Regno Unito.

Le quattro squadre erano la ref. 317, England, 318, Scotland, 319, Wales, 320, North Ireland.

Ref. 318, foto Skell
Ref. 319, foto Heavyweight021
Ref. 320, foto Skell

Bradford City HW, ref. 309 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Kit Litesome, usato dai Bantams nell’anno 1977/1978. Ref. posseduta da me medesimo in versione replica HW TopSpin.

La mia ref., replica TopSpin HW
Ref. 309, foto Stefano Boaty

Bradford City già visto a proposito delle ref. 23 e 168.

Bantams Ref. 168 Style!
Bradford Ref. 23 Style
Bradford Kit Litesome

Paris F.C. HW, ref. 306 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Questa ref. oggi è la maglia da trasferta di questa squadra, che, davvero, i colori li ha usati tutti: Blu, rosso e bianco (1970-1978), Arancione (1972, 1979-1980), Blu cielo (1978-1983), Rosa (1984-1988), Blu cielo (1989-2002), Blu marino e bianco (2002-).

Il Paris F.C. lo abbiamo già visto nel catalogo alla ref. 188.

La ref. “madre” può conserarsi la ref. 77.

Il Paris Football Club, meglio noto come Paris FC o abbreviato in PFC, è una società calcistica francese con sede nella città di Parigi. Milita attualmente nella Ligue 2, la seconda divisione francese.

Paris F.C. 1975
Ref. 306 HW
Ref. 188 HW
Ref. 77 HW

Albion Rovers HW, ref. 305 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ref. posseduta in versione replica TopSpin. Questo kit fu indossato dagli scozzesi dell’Albion Rovers tra il 1977 ed il 1983 e dagli inglesi del Bradford City dal 1963 al 1965. Ref. molto, molto simile alla 181.

La mia ref. 305, TopSpin HW
Ref. 305 HW
Ref. 305 HW – Variante
Ref. 181 HW

L’Albion Rovers Football Club è una società calcistica scozzese con sede nella città di Coatbridge (Lanarkshire Settentrionale). Nata nel 1882 dalla fusione di due altre squadre, l’Albion FC e il Rovers FC, milita oggi nella Scottish Second Division, terza divisione del calcio scozzese.

Exeter HW, ref. 303 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 303 rappresenta il kit Adidas usato dalla squadra inglese tra il 1977 ed il 1979. Altre ref. con cui si rende l’Exeter sono la 9, la 41, la 52 e la 96. Nella mia collezione, la rendo con l’Inghilterra 2012 TopSpin

L’Exeter City Football Club, meglio noto come Exeter City, è una società calcistica inglese con sede nella città di Exeter. Gioca le partite casalinghe al St James Park e oggi milita in Football League Two, la quarta divisione del calcio inglese.

Inghilterra 2012, Replica HW TopSpin

Club Nacional de Football HW, ref. 302 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 1 dei coloured! In realtà la squadra è detta dei tricolori, i tre colori sono bianco, rosso e blu. Il rosso di solito predomina nella seconda maglia. Ma la Subbuteo l’ha riprodotta così. I fabbricanti di repliche moderne invece si sbizzariscono.

Nacional 1901 di Astrobase
Nacional 1930 Astrobase

Il Club Nacional de Football, noto semplicemente come Nacional, è una società polisportiva di Montevideo (Uruguay), fondata il 14 maggio 1899, dopo la fusione, su iniziativa di studenti universitari, fra l’Uruguay Athletic Club, la cui sede era a La Unión, ed il Montevideo Football Club.

Il calcio maschile è la sezione principale della polisportiva, ed ha guadagnato importanti risultati a livello nazionale e internazionale. Il club ha vinto la Coppa Libertadores tre volte: 1971, 1980 e 1988. Negli stessi anni ha vinto anche la Coppa Intercontinentale, diventando la prima squadra a vincere il titolo mondiale tre volte (e senza perdere mai la finale) e la prima in assoluto a vincere l’Intercontinentale a Tokyo. In Uruguay è l’unico club ad aver vinto la Coppa Interamericana (nel 1972 e 1989), e la Recopa Sudamericana, competizione in cui è stato il primo campione della storia, vincendo l’edizione 1989.

A livello nazionale, ha ottenuto 46 volte il titolo di campione del Campionato Uruguaiano. Ha sempre mantenuta la massima categoria sin dal suo debutto nel 1901, ha raggiunto un record di undici campionati come dilettanti, e 35 dall’inizio del professionismo. Oltre ai 46 campionati uruguaiani, è il club che ha vinto più titoli organizzati dalla AUF. In totale conta 155 titoli ufficiali, di cui 134 sono i titoli nazionali e 21 internazionali. Come titoli internazionali 9 sono i titoli ufficiali CONMEBOL e FIFA, e 12 quelli ottenuti nei tornei organizzati dalla AFA e AUF all’inizio del XX secolo, questi numeri ne fanno il club uruguaiano con più titoli internazionali. Inoltre, secondo l’IFFHS è la migliore squadra del XXI secolo (2001-2012) in Uruguay, e la decima del continente sudamericano.

Si identifica con i colori bianco, blu e rosso, presi dalla Bandiera di Artigas. A volte è usato lo stadio del Centenario, ma svolge la maggior parte delle sue partite casalinghe allo stadio Gran Parque Central, situato nel La Blanqueada e popolarmente conosciuto come ‘El Parque’, dove il 13 luglio 1930 Belgio e gli Stati Uniti hanno avuto una delle prime due partite nella storia del Campionato del Mondo. Inoltre, ha ospitato le edizioni del 1923 e del 1924 della Coppa America.

Tra i più antichi club dell’Uruguay, ne è anche la società più blasonata dopo il Peñarol, da cui è separato da una grande rivalità sportiva.

(fonte: Wikipedia)

La bandiera di Artigas è uno dei simboli nazionali della Repubblica Orientale dell’Uruguay; fu dichiarata tale da un decreto del 18 febbraio del 1952. Per disposizione di legge, deve avere le stesse proporzioni della bandiera dell’Uruguay.

La bandiera di Artigas identifica e fa onore alla figura del “Prócer” della Patria, José Gervasio Artigas. È costituita da tre frange orizzontali della stessa larghezza, con la superiore e inferiore di colore blu e quella centrale bianca. Sono attraversate diagonalmente da una banda rossa di uguale larghezza delle anteriori, che parte dall’angolo in alto vicino all’asta e termina nell’angolo inferiore opposto.

CLUB NACIONAL DE FOOTBALL DE MONTEVIDEO – Montevideo, Uruguay – Temporada 1952-53 – Peñalva, Carballo, Santamaría, Holdoway, W. González, A. Paz y Cruz; Souto, Ambrois, Héctor Rial, J. Pérez y Enrico – El Nacional fue el ganador de la 1ª Copa Montevideo, jugada en febrero de 1953 en el estadio Centenario, precursora de la Copa Libertadores. En ella se impuso a equipos como el Colo Colo, Austria de Viena, Peñarol, Botafogo, Fluminense, etc
Nacional 1971/1972
CLUB NACIONAL DE FOOTBALL DE MONTEVIDEO – Montevideo, Uruguay – Temporada 1980-81 – Plantilla del Nacional de Montevideo, que fue el ganador de la Liga de Uruguay de 1980, de la Libertadores y de la Copa Intercontinental, posando con dichos trofeos
Nacional 1988

Club Atlético Peñarol HW, ref. 301 o ref. 528 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Colore della pelle a parte, un clone della ref. 30, anche per quanto riguarda i colori più diffusi dell’abbinamento Inner (giallo) e outer (nero).

Ref. 301 HW
Ref. 30 HW

Il Club Atlético Peñarol, noto come Peñarol, è una società calcistica di Montevideo, in Uruguay. Fu fondata il 28 settembre 1891 col nome di Central Uruguay Railway Cricket Club (CURCC), che mantenne fino al 13 dicembre 1913, quando cambiò denominazione in Club Atlético Peñarol in onore alla città italiana di Pinerolo perché tra i soci fondatori molti erano di origine piemontese come José Pedro Damiani, Washington Cataldi e Gastón Guelfi, che poi assunsero il ruolo di presidente della società sportiva alternandosi tra loro. Lo stesso nome, Peñarol, ricalca quello di un quartiere di Montevideo, sorto attorno ai possedimenti di Giovan Battista Crosa, pinerolese e maestro della corale che nel 1770 venne chiamato in Uruguay dove fece fortuna.

Nelle sue file militarono campioni come José Piendibene, Alcides Ghiggia, Juan Alberto Schiaffino, Julio César Abbadie, Raffaele Sansone, Obdulio Varela, Roque Máspoli, Luis Cubilla, Ladislao Mazurkiewicz, Óscar Míguez, Juan Carlos González, Paolo Montero, Diego Forlan e Marcelo Zalayeta.

Nel suo palmarès si contano 52 campionati uruguaiani (l’ultimo nella stagione 2018), di cui 5 vinti come CURCC, 12 Liguillas, 5 Coppe Libertadores e 3 Coppe Intercontinentali, titoli che rendono il Peñarol la più titolata squadra uruguaiana. Il club è stato incoronato miglior del XX secolo in Sudamerica dall’IFFHS, istituto riconosciuto e autorizzato dalla FIFA, il 17 settembre 2009.

È nel ristretto club delle otto squadre al mondo che siano riuscite a centrare in due occasioni, nel 1961 e nel 1982, il Treble composto dai 3 titoli di campione del proprio paese, del continente e del mondo. Ci sono riuscite anche Santos (1962 e 1963), il classico rivale, Nacional Montevideo (1971 e 1980), Ajax (1972 e 1995), Boca Juniors (2000 e 2003), Manchester United (1999 e 2008), Inter (2010) e Barcellona (2009, 2011 e 2015).

(fonte: Wikipedia)

Cruzeiro Esporte Clube HW, ref. 300 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Il Cruzeiro è la mia squadra brasiliana preferita. Possiedo questa ref. in HW e spesso e volentieri, quando ancora avevo un po’ di tempo per giocare, facevo il mio derby blu contro rossi facendo scontrare la ref. 300 con la ref. 302.

Il Cruzeiro Esporte Clube, noto come Cruzeiro, è una società calcistica brasiliana con sede a Belo Horizonte nel quartiere Cruzeiro, nel Minas Gerais, dove fu fondata il 2 gennaio 1921 da immigrati italiani come risultato della grave crisi amministrativa del Yale Atlético Clube: decisero di fondare un nuovo club chiamato Società Sportiva Palestra Italia (da non confondere con l’omonimo club di San Paolo). Quando il Brasile entrò in guerra e si schierò contro le potenze dell’Asse il club fu rifondato con l’attuale nome.

È l’unica squadra brasiliana ad aver vinto la tripla corona, una sorta di treble verde-oro, avendo conquistato nello stesso anno, il 2003, il Campionato brasiliano, la Coppa del Brasile e il Campionato statale.

Il Cruzeiro è una delle squadre più antiche e di maggiore tradizione in Brasile. Dal 1971, anno della fondazione del massimo campionato, non è mai retrocesso (unica squadra insieme al Flamengo). È la seconda squadra brasiliana nel ranking della CONMEBOL ed ha la quinta più alta media spettatori nel calcio brasiliano. Ha vinto un totale di sette titoli internazionali ed è la squadra campione mineira in carica.

Nonostante l’attività principale del club sia il calcio, il Cruzeiro ha anche squadra professionistica come pallavolo e squadre semi-professionistiche, in sport come l’atletica leggera, le bocce e il bowling (boliche)

(fonte: Wikipedia)

Club Atlético San Lorenzo de Almagro HW, ref. 298 o ref. 510 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Una ref. 19 (Crystal Palace, Barcelona) con la pelle scura. La possiedo in versione replica TopSpin. A volte il blu è più scuro, a volte più chiaro, quasi azzurro. Usa anche i calzoncini di colore bianco, il che lo imparenta con la ref. 95 (Bologna).

Il Club Atlético San Lorenzo de Almagro è una società polisportiva argentina del quartiere Boedo di Buenos Aires, nota principalmente per la sua squadra di calcio. È una delle “cinque grandi” squadre argentine, assieme a Boca Juniors, River Plate, Racing Club e Independiente. I suoi colori sociali sono il blu e il rosso. Tra i soprannomi del club si possono citare Ciclón, Cuervos, Santos e Los Matadores.

Nei primi anni del 1900 un gruppo di ragazzi di colore di Almagro iniziò a giocare a calcio nelle cosiddette canike, le squadre di quartiere, sfidando le squadre dei quartieri vicini e facendosi chiamare Los Forzosos de Almagro (“I forti di Almagro”). Con il passare degli anni però giocare per strada iniziò a diventare pericoloso a causa del crescente numero di tram e bus in circolazione, sino a che uno dei giovani calciatori fu investito da un tram durante una partita. A quel punto il prete salesiano Lorenzo Massa (1882–1949) decise di ospitare le partite nel cortile dell’oratorio della sua parrocchia in Calle México. In cambio dello spazio ottenuto i ragazzi si impegnarono a seguire la messa ogni domenica. Il 1º aprile 1908 la squadra fu fondata ufficialmente, e fu chiamato San Lorenzo de Almagro in onore di padre Lorenzo e del quartiere.

(fonte: Wikipedia)