Il derby capitolino del colonnello #PlaySubbuteo #Subbuteo

Diego Fiorani, titolare della pagina Facebook “Il Subbuteo del colonnello”, ci presenta i suoi lavori in corso.

S.S. Lazio – AS Roma, il Derby Capitolino, la sfida che divide ROMA, Capitale d’ Italia.
La scatola doppia riprende il concept già sviluppato per il Derby di Torino.
Antonello Silino, il committente della scatola, ha deciso di ambientare la sfida negli anni ’80, incontrando il mio entusiasmo per poter apporre il mitico Lupetto disegnato dal genio di Piero Gratton.
“Un’opera da veri Cesari!” [Cit.]

Subbuteofest ieri a Mortara per i nuovi giocatori del club #PlaySubbuteo #Subbuteo

Scrive così lo Starone nazionale…

Ieri sera al Subbuteo Club Mortara investitura ufficiale con la consegna delle nostre alte uniformi invernali ed estive.
Dal 5 ottobre 2020 Antonello Silino (Flick to Kick) , suo figlio Francesco Silino (Mister Diver) e Michele Mor (Mik) sono ufficialmente GIOVINASTRI DI OSC MORTARA !
Investitura effettuata dal Presidente Mauro Starone e dal Vice Presidente Mauro Arlenghi (Maury)

💚💚💚NON PERDO MAI…O VINCO O IMPARO ! CONGRATULAZIONI VIVISSIME DA TUTTI I COMPAGNI DI CLUB E DA PARTE DI TUTTI I SUBBUTEISTI DEL GLOBO TERRACQUEO PRESENTI NELLA NOSTRA PAGINA 💚💚💚

Lettera a Babbo Natale #PlaySubbuteo #Subbuteo

Pure se è tutto vestito di bianco e rosso, soddisferà, io credo, i desideri di un “bimbo”che sogna il bianco e verde… magari gli manderà un elfo pittore tutto per lui…. Gli elfi, si sa, amano il verde…

Caro Babbo Natale ti scrivo con un certo anticipo sui tempi… se per caso hai da qualche parte una maglia dell’Avellino mandamela …. poi io farò mettere dal mio sarto di fiducia lo stemma di Osc Mortara all’altezza del cuore e appena sotto il mio nome e cognome. Così andrò al Club ed in giro per tornei e nazionali vantandomi senza alcun ritegno.
Se la trovi mandamela che io sarò contento come un merlo.
Tuo Mauro Starone, il Pres di Osc Mortara

Stoccardelli #PlaySubbuteo #Subbuteo

La storia di Stoccardelli, raccontata dall’amico Gio! Da sola vale tutto il Subbuteo giocato. Anzi, forse è proprio questo il Subbuteo,la storia degli Stoccardelli di ieri e di oggi.

E’ risaputo che il più grande giocatore di tutti i tempi sia senza ombra di dubbio Stoccardelli.
Almeno a casa mia, da quando mio figlio si è sentito in dovere di dare un nome all’attaccante della sua squadra di Subbuteo preferita: il West Ham United. Da quando ha posato gli occhi sulla mia malconcia ref. 7 del ’76, per lui non c’è altra squadra, fatta eccezione per il Milan (ref. 57), il Motherwell (ref. 46), il Blackpool (ref. 13). I suoi amici lo guardano strano quando nomina le squadre che per lui contano di più, sono gli effetti collaterali del Subbuteo. Non parliamone di quando in cortile tirano quattro calci al pallone e lui grida come un pazzo “ecco Stoccardelli che scende sulla fascia… Stoccardelli tira… goaaaaal!!!”. Tutti i “Ronaldo” e i “Messi” rimangono stralunati a guardarlo.
Da dove abbia preso il nome è un mistero. Probabile un mash-up tra nomi di squadre e giocatori che forse ha sentito nominare (Tardelli, Zaccarelli, lo Stoccarda? Boh!), ma al di là della sua origine, per tutti noi il giocatore è già un mito intoccabile.
Tornando poi al Subbuteo, non solo Stoccardelli è l’attore principale delle partite del West Ham: di tanto in tanto compare in altre formazioni, a volte anche nazionali, dalla Scozia all’Italia passando per l’Olanda, un vero cittadino del mondo, e le sue prestazioni sono sempre straordinarie. Una continuità di rendimento che nemmeno Maradona… . Insomma, uno di quei giocatori che nascono ogni cent’anni. In epoca digitale, un miracolo analogico servito su panno verde.

(Gio Subbuteo Insubbuglio)