Prossima uscita Centauria, l’Iran #PlaySubbuteo #Subbuteo

Quello dei Mondiali di calcio del 2018. Bianco rosso e verde sono i colori della bandiera nazionale, ripresi in differenti modi nei vari kit usati dai calciatori.

L’attuale bandiera dell’Iran venne adottata il 29 luglio 1980, ed è un riflesso dei cambiamenti portati in Iran dalla Rivoluzione islamica. La forma base della bandiera è composta da tre bande orizzontali di uguali dimensioni. I colori, partendo dall’alto, sono: verde (è il colore dell’Islam e rappresenta anche la crescita), bianco (simboleggia l’onestà e la pace) e rosso (sinonimo di coraggio e il martirio). Questa configurazione è stata utilizzata fin dall’inizio del XX secolo ed era presente anche nella bandiera dell’Iran dello scià. Ad ogni modo, nel periodo degli scià, al centro della bandiera era presente l’immagine di un leone con una spada, che è un simbolo classico della Persia. Dalla rivoluzione islamica, questa immagine è stata sostituita con l’emblema rosso nel centro della bandiera, disegnato da Hamid Nadimi.
(fonte: Wikipedia)

I giocatori con la bandiera nazionale dell’Iran. La foto è dei Mondiali 2018, la maglia è quella che sarà riprodotta dalla Centauria.
La bandiera dell’Iran dal 1794 al 1979. Il leone è stato presente sulla bandiera persiana dal 1501 appunto fino al 1979
Iran 2014 versione Astrobase HW
Iran versione Subbuteo World
Iran, ref. 322 HW, foto Skell
Iran’s team (first row, L to R) Masoud Shojaei, Ashkan Dejagah, Rahman Ahmadi, Reza Ghoochannejad, Khosro Heidari, (2nd row, from L to R) Amir Hossein Sadeghi, Hashem Beikzadeh, Andranik Teymourian, Pejman Montazeri, Jalal Hossein, Javad Nekounam pose for a group picture prior to the friendly football match Iran vs Montenegro in preparation for the FIFA World Cup 2014 on May 26, 2014 in Hartberg, Austria. AFP PHOTO / SAMUEL KUBANI (Photo credit should read SAMUEL KUBANI/AFP/Getty Images)

Bob Marley Subbuteo #PlaySubbuteo #Subbuteo

Sabato prossimo in edicola per la Subbuteo La Leggenda Platinum Edition la Giamaica insospettabile partecipante ai Mondiali del 1998.

La nazionale giamaicana guadagnò la simpatia di molti facendosi conoscere a Francia 1998 con il soprannome di Reggae Boyz, coniato dai giornalisti. In quell’edizione dei mondiali fu inserita in un difficile girone con Argentina, Croazia e Giappone. Battuta dai croati (3-1, con gol giamaicano di Robbie Earle) a Lens e dagli argentini (5-0) al Parco dei Principi di Parigi, riuscì a vincere una partita, sconfiggendo il Giappone a Lione per 2-1 (doppietta di Theodore Whitmore). Molti giocatori giamaicani venivano dall’Inghilterra ed erano nati in Inghilterra o avevano antenati di origine giamaicana.

Come detto, la maglia la trovo personalmente orrenda, ma tant’è.

Svizzera 1938, alias Ref. 114 HW #PlaySubbuteo #Subbuteo

Protagonista di un ottimo Mondiale questa squadra che dovette arrendersi alla fortissima Ungheria di quei tempi.

Bel lavoro della Centauria, mi piace davvero tanto proprio perchè è semplice. Uno stile “Kent ripulito” direi…

Poi farò altre foto. Ma questa il panno lo vede di sicuro. L’edicolante mi ha detto che diversi clienti stanno in trip per la Giamaica che esce questo fine settimana… Io francamente ne facevo a meno. La prenderò solo per avere la collezione completa.

Il risultato migliore in assoluto nella storia del calcio elvetico ad un mondiale è però arrivato esattamente 75 anni fa, l’9 giugno 1938, quando nell’ambito della Coppa del mondo Jules Rimet la Svizzera riuscì ad arrivare sino allo stadio dei quarti di finale. Lo storico traguardo fece eco a quello ottenuto quattro anni prima, e fu poi eguagliato nel 1954.

Ecuador 2006 la prossima in edicola #PlaySubbuteo #Subbuteo

Se rispettano il calendario, arriva in edicola dopodomani, sabato 7 settembre. Nel 2006 l’Ecuador era inserito nel gruppo A dei padroni di casa della Germania con Polonia e Costarica. Prime due partite sontuose con Polonia (2-0) e Costarica (3-0). Poi relax da qualificata e 0-3 contro i tedeschi. Agli Ottavi uscita con onore e minimo scarto (0-1) contro l’Inghilterra.

Ecuador 2014 di Astrobase
Ecuador Subbuteo dell’amico Bibliomax

South Korea 2018 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Arriva in edicola oggi, in leggero ritardo sulla tabella di marcia, causa i soliti ritardi agostani, la Corea del Sud, versione dei mondiali 2018.

Senza infamia e senza lode direi. Un rosso che sa molto di arancio. Ma anche la maglia originale che riproduce per i miei gusti francamente non era granchè.

La nazionale sudcoreana perse le prime due partite ma, a sorpresa, da già eliminata, trascinò con sè agli inferi la Germania, già sconfitta dal Messico, con due gol segnati nei minuti di recupero.

Algeria 1982 e Spagna 1994 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Primi due arretrati di agosto della Subbuteo Platinum Edition presi in edicola. L’Algeria 1982 e la Spagna 1994 (la quarta Spagna della collezione dopo le riproduzioni delle nazionali iberiche del 1959, 2010 e 2018).

L’Algeria 1982 era alla prima partecipazione alla Coppa del Mondo e se la cavò con onore. Nel girone era con Cile, Austria e Germania Ovest. Vinse incredibilmente con la Germania al primo turno e con il Cile all’ultimo, ma finì terza per differenza reti, a pari punti con Germania ed Austria.

Molto bella la maglia per i miei gusti.

La Spagna 1994 è una seconda maglia. Passa la prima fase con due pareggi ed una vittoria, elimina senza problemi con un secco 3-0 la Svizzera agli Ottavi di finale, ed esce nei quarti, a Boston , contro l’Italia perdendo 2-1 con gol nostri dei due Baggio nazionali (Dino e Roberto). In mezzo il temporaneo pareggio di Caminero.