Lazio e Roma fine anni Ottanta #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dopo la scatola, le squadre, di Antonello Silino. Bellissimi lavori anche se, a me ragazzino quindicenne, la maglia ghiacciolo proprio non mi piaceva…

Anni terribili quelli di quella maglia poi, ad ottobre sarebbe morto Vincenzo Paparelli. Io ero allo stadio, in Curva Nord. Ho ancora gli incubi quando ripenso a quel pomeriggio.

Correva l’anno 1978 e il campionato proponeva il derby della capitale, quell’anno c’era qualcosa di diverso, la Roma indossava una maglia che veniva soprannominata “ghiacciolo” una maglia che mi conquistò appena la vidi indossata sul campo, inutile dire che quando la vidi fare bella mostra nella vetrina del mio giocattolaio di fiducia, come d’incanto la porta si aprì da sola e dissi “ voglio quella lì”, non ha una ref e neanche mi risulta sia presente nei cataloghi della Subbuteo, ma è di una bellezza infinita.
Correva l’anno 2018, ero appena ritornato a giocare a Subbuteo e muovevo i primi passi al club, tuffandomi nella nuova realtà di quel gioco che mi aveva riempito un sacco di pomeriggi da ragazzo, capii che le squadre vecchie erano troppo preziosre per rischiarle giocando oggi, così iniziai col rifare la collezione, beh la prima è stata quella Roma.
Questa è la seconda stereobox dei derby italiani, non sarà l’ultima, ma racchiude lo spirito del nostro club.
Iniziamo col dire che questa splendida squadra è opera del Pres. Mauro Starone, per la Lazio ho cercato di trovare un azzurro adatto a quella maglia nella collezione della Vallejo, anche se esula dai canoni della Subbuteo, mentre il prezioso aiuto di Stefano Volpi mi ha portato alla realizzazione dell’aquilotto stilizzato.
Per finire, ma non come importanza, ma solo perché racchiude il lavoro di tutti, la splendida scatola del Colonnello Diego Fiorani.

Saint Etienne d’autore #PlaySubbuteo #Subbuteo

L’autore è il presidentissimo Mauro Starone, come sempre a suo massimo agio quando si tratta di squadre di verde vestite!!!

Il St. Etienne in Kent Style per il nostro Karmine.
Al di la del verde, che il mio colore preferito, il colpo d’occhio vincente sono il richiamo alla bandiera Francese e le basi verde fluo che danno uno stacco notevole all’insieme del lavoro.
MENU’
I colori sono tutti Humbrol, il verde 131, rosso 153 e blu francese 14, con passata finale dell’opacizzante che va ad uniformare il tutto.
Basi e inner verde fluo, miniature T3 e portiere Saracinesca sono i magnifici Top Spin.
St. Etienne pronto al gioco e naturalmente centravanti Rochetau.

Per gli smemorati, nel catalogo HW il Saint Etienne era la ref. 146.

La mia valigetta al Centro Sportivo in Miniatura #PlaySubbuteo #Subbuteo

La mia valigetta oggi ha passato la giornata al Centro Sportivo in Miniatura. Ho pensato bene di accompagnarla… anche se non ho giocato, causa dei dolori alle braccia che ancora non ho scoperto a cosa sono dovuti. Finalmente il 4 novembre la prima visita. Sapete com’è, oggi esiste solo il COVID. Ma non mi lamento. Ho amici con tumori, artrite reumatoide e altre cose che soffrono disagi molto ma molto peggiori dei miei. Loro rischiano la vita, per i controlli non fatti e le visite rimandate. Non poter giocare a Subbuteo, o non poter portare pesi troppo grossi, o sentire dolore quando ti infili una felpa o un maglione, tutto sommato non è così problematico.

Ma torniamo alla mia valigetta, made in Extremeworks, personalizzata da poco anche con gli adesivi di Frank Fasciani, aka Subbutees.

Dentro potete ammirare Lazio HW Subbuteo, Mortara HW Topspin e West Ham replica ref. 79 (Extremeworks-Luca Rajna) per il calcio da tavolo; timer personalizzato Black Rose ancora Extremeworks, panno e lucido Astrobase (intonsi, visto che di solito non li uso, giocando “no lucido”), distanziatore regalo della Lazio TFC, braccialetto del Centro Sportivo in Miniatura.

L’Aston Villa di Gary Shaw, made in Mortara #PlaySubbuteo #Subbuteo

Oggi giornata molto produttiva al Club !
Ecco qua un’altra squadra: Aston Villa “fuori casa” Kentissimamente Kent con il biondissimo Gary Shaw Kentissimamente Kent pure lui !
La squadra non è altro che il premio vinto dal nostro Paolo England al “superquizzone” della settimana scorsa che abbiamo tenuto nella chat Club. (Praticamente se indovini scegli quale squadra farti dipingere…figo direi!)
Un abbinamento che mi piace il cremisi con il celeste, un abbinamento molto usato in Inghilterra e da noi così inconsueto (peccato)
I colori sono gli humbrol, il celeste 65 ed il cremisi 73.
Basi replica Hw, inner, miniature T3 ed il portiere saracinesca sono della magnifica Top Spin Alberto Vignati.

(Mauro Starone scrisse)

Il derby capitolino del colonnello #PlaySubbuteo #Subbuteo

Diego Fiorani, titolare della pagina Facebook “Il Subbuteo del colonnello”, ci presenta i suoi lavori in corso.

S.S. Lazio – AS Roma, il Derby Capitolino, la sfida che divide ROMA, Capitale d’ Italia.
La scatola doppia riprende il concept già sviluppato per il Derby di Torino.
Antonello Silino, il committente della scatola, ha deciso di ambientare la sfida negli anni ’80, incontrando il mio entusiasmo per poter apporre il mitico Lupetto disegnato dal genio di Piero Gratton.
“Un’opera da veri Cesari!” [Cit.]

Lo storico Como di Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Lavoro impeccabile… come al solito, del superpresidente!

COMO semplicemente Kent !
Voglio dedicare il mio Como ai tanti Amici Subbuteisti di Como e dintorni presenti nella nostra pagina, salutandoli caramente con un arrivederci sui campi non appena si potra’..
Per la mia collezione eccolo qua il Como più semplice che c’è, con quelle belle divise di una volta che con qualche tinta ben abbinata rendevano tantissimo.
Desidero ringraziare l’amico e grande artista Maurizio Conankrom che tempo addietro fu subito pronto a consigliarmi il bel blu del Como.
Ho adoperato il 14 humbrol blue reale che poi ho opacizzato.
Basi Hw e inner Replay, miniature T3 e portiere saracinesca della Top Spin .
Finalmente ho il mio personalissimo Como
.