Passiamo con questo post dal XIX al XX secolo. Molte cose cambiano, anche nei risultati della F.A. Cup, molte rimangono uguali. Partiamo da quelle che rimangono uguali, rispetto al decennio precedentemente esaminato.

Rimane uguale il predominio delle aree del centro nord dell’Inghilterra. Su venti posti di finale (dieci per le vincenti e dieci per le finaliste), ben 18 sono appannaggio di squadre di quella zona. Soltanto due posti per le squadre meridionali, entrambi all’inizio del secolo nuovo. Nel 1900 il Southampton è finalista, mentre nel 1901 il Tottenham Hotspurs vince la coppa e fa tornare la capitale, Londra, sul gradino più alto del podio.

Ref. 18 – Tottenham Hotspurs, Preston North End, Bury, Bolton

Si allarga però, e di tanto, la platea delle squadre vincitrici e finaliste. Nei primi due decenni c’era sempre stata una squadra, per così dire, “dominatrice”. Cinque vittorie su dieci per i Wanderers nel primo decennio, cinque su dieci per il Blackburn Rovers nel secondo.

In questo terzo decennio la squadra che vince di più è l’Aston Villa di Birmingham, ma vince “solo” due volte. Poi vincono una coppa a testa ben otto squadre diverse. E tra vincitrici e runners up le squadre diventano ben tredici.

Ref. 74 – Aston Villa

Guardando solo alle diciotto presenze delle squadre del Centro Nord, anche qui vediamo che ci si “espande”. Nel decennio precedente era tutto piuttosto concentrato tra Lancashire (sette vittorie) e West Midlands (tre vittorie). A queste due regioni, comunque presenti, si aggiungono la Greater Manchester (una vittoria per il Bury ed un secondo posto per il Bolton), il Merseyside (due secondi posti per l’Everton), il South Yorkshire (una vittoria a testa per Sheffield United e Wednesday, un secondo posto per le Blades), il Nottinghamshire (una vittoria per il Notts County ed una per il Nottingham Forest) ed il Derbyshire (Derby County per due volte finalista).

Ref. 8 – Notts County
Ref. 10 – Derby County

Il West Midlands resta comunque la zona più vincente con ben sette presenze in finale. Due vittorie ed un posto da finalista per i Villains, una vittoria ed un secondo posto per il WBA, una vittoria ed un secondo posto per i lupi del Wolverhampton Wanderers.

Molte particolarità e curiosità sono da segnalare in questo terzo decennio preso in esame.

Nel 1894 e nel 1901 vinsero il torneo due squadre che non giocavano nella Division One, per la precisione il Notts County (che giocava in Division Two) ed il Tottenham (che giocava nella Southern League).

Nel 1895 le finali del torneo si trasferirono allo stadio del Crystal Palace di Londra, dove rimasero fino all’inizio della prima guerra mondiale. Quell’anno in finale andarono due squadre delle West Midlands, Aston Villa e WBA. I Villains segnarono il gol della vittoria dopo appena trenta secondi. La cosa passò alla storia come The Crystal Palace Thunderbolt, “il fulmine del Crystal Palace”.

Sempre quell’anno la Coppa, esposta nella vetrina di un negozio di Birmingham, venne rubata e non fu mai più ritrovata! Ne venne realizzata una copia, anche con i soldi della multa pagata dall’Aston Villa per la mancata custodia.

Nel 1897, di nuovo protagonista l’Aston Villa. Per la seconda volta nella storia della F.A. Cup una squadra realizzò il Double, ovvero vinse campionato e Coppa. La prima squadra a riuscirci era stata il Preston North End nel 1889. I Villains quell’anno dominarono la First Division distaccando la seconda classificata (lo Sheffield United) di ben undici punti!

In finale di Coppa sconfissero l’Everton per 3-2. I cinque gol furono tutti segnati tra il 18mo ed il 44mo minuto del primo tempo! La Coppa quindi tornò a Birmingham ma stavolta venne accuratamente custodita sotto chiave!

Nella finale del 1898 invece si affrontarono due squadre delle East Midlands. Nottinghamshire contro Derbyshire, Nottingham Forest contro Derby County. Si erano affrontate la settimana prima in campionato ed il Derby aveva maramaldeggiato, vincendo per 5-0. Ma come spesso capita, forse proprio per questo presero sottogamba gli avversari e persero tra la sorpresa di tutti (e la rabbia degli allibratori) per 3-1!

Una ultima nota: in questo decennio troviamo nell’elenco ben sette squadre della Premier League attuale, 5 come vincenti (Aston Villa, WBA, Sheffield United, Wolverhampton Wanderers, Tottenham Hotspurs) e 2 come runners up (Everton, Southampton, oltre che di nuovo lo Sheffield United).

Però, tornando con la memoria al post precedente, il Tottenham vittorioso nel 1901 non lo allenava Mourinho, ma lo scozzese John Cameron, mentre l’Everton sconfitto nel 1893 e nel 1897 invece che Carletto Ancelotti aveva Richard (Dick) Molyneux!