Subbuteo Blog Collection: la ref. 2 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Stesso discorso della ref. 1. Un blue team composto da 10 miniature moulded, una vecchia scatola Subbuteo originale vuota, un portiere HW stavolta replica Astrobase.

Leggo sul giornale che domani, 6 gennaio, saranno 110 anni dal 6 gennaio 1911, la prima occasione in cui la nostra nazionale di calciò indossò la maglia azzurra. Per me la ref. 2 era sicuramente l’Italia. Oltre che il Novara, l’Everton, i Rangers di Glasgow.

Prima di possedere la ref. 5, anche la Lazio, cosicchè le due squadre della Club Edition si ritrovavano a giocare il derby capitolino. E Giorgione Chinaglia era il centravanti della ref. 2, a cui si opponevano Bet e Santarini, stopper e libero della ref. 1 (giallo)rossa.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 1 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La mia ref. 1 in realtà… non è una ref. 1, è un altro red team, ottenuto mettendo assieme dieci miniature moulded e dandogli la dignità di un box Subbuteo originale di fine anni Sessanta, rimediato non mi ricordo manco dove. Più un bel portiere Zeugo che avevo d’avanzo, e che fa la figura dello junior in mezzo a tanti attempati giocatori…

Ma mi piace così tanto. Inutile dire che quando ero bambino la ref. 1 era la moulded della Club Edition. Tra le italiane spesso il Perugia o l’Ancona, o perchè no, pure la Roma (al giallo dei bordi ci pensava la mia fantasia!). Tra le onnipresenti inglesi e scozzesi l’Arsenal, il Liverpool, i Dons.

Ma poi anche lo Standard Liegi “perchè ci lavorava mia zia!” (in realtà lavorava all’Istat di Viale Liegi, ma la fantasia può tutto) ed il Nimes, “perchè studiavo francese” e la stessa zia, Sara, mi diceva essere una città bellissima.