Subbuteo Blog Collection: la ref. 61 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 61 è stata prodotta dalla Subbuteo in due versioni. La prima, che è rimasta in commercio poco tempo, era identica alla già vista ref. 23 e corrispondeva agli scozzesi del Partick Thistle.

La seconda, che è quella che ho io, completo claret con maniche bianche, è il kit usato dal Northampton Town dal 1971 al 1973. La possiedo in versione replica Santiago. Per quanto abbia cercato qui e là in cataloghi e repertori, non conosco nessun altra squadra che abbia usato una simile divisa sportiva.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 79 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 79 Subbuteo raffigura la seconda maglia dei londinesi del West Ham United. La Subbuteo la produsse in due versioni, probabilmente a causa di un equivoco. In alcune foto pre-stagione le maglie da trasferta furono indossate sui pantaloncini della divisa di casa, bianchi. Mentre quelli della divisa da trasferta erano celesti. Così ci sono una versione della ref. 79 con i calzoncini bianchi, prodotta nei primi due anni e poi quella corretta con i pantaloncini celesti.

Ho due versioni di questa ref. Una con miniature con gli errati calzoncini bianchi, innesto a piolo, montata su basi da calcio da tavolo Extremeworks, realizzata da Luca Rajna, l’altra HW, con i corretti calzoncini celesti, su materiali replica Topspin dipinta da Antonello Silino del Subbuteo Club Mortara.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 43 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 43 sono gli sky blues, il Coventry City, con il kit usato dal 1962 al 1972. Poi sarebbero passati ai calzoncini neri (kit immortalato dalla Subbuteo alla ref. 172), poi avrebbero avuto il completo Admiral (ref. 206).

Altra squadra presente nel catalogo 1967/1968 il Reading, che usò questo kit tra il 1965 ed il 1969. Il Reading ha avuto come primo kit, dal 1891 al 1938 un kit a strisce verticali bianco/blu, tipo ref. 51, poi è passata alle righe orizzontali (vedi ref. 11, QPR) che tuttora adopera. Salvo appunto l’intervallo rappresentato da questo kit.

Kit usato anche dagli inglesi del Chester City sempre in quegli anni, dal 1968 al 1972.

E’ appena arrivata nella mia collezione, dipinta da Antonello Silino di Mortara, su materiali Topspin.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 33 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 33 è, i cataloghi sono concordi, la squadra di football del Bishop Auckland. Una squadra di calcio amatoriale ai tempi dei miei cataloghi Subbuteo, una squadra amatoriale anche oggi, e perciò tra le squadre che mi sta più simpatiche di tutto il catalogo. Non contento di essermela ridipinta su materiale Zeugo (ma che pecionata ragazzi!), me la sono fatta replicare da Antonello Silino di Mortara.

Pare appena uscita dal Kent!

Il blu chiaro/celeste era il colore di Cambridge, il blu scuro il colore di Oxford. Per l’esattezza degli studenti di teologia delle due università. Essendo dottore in Teologia io stesso, capirete che non poteva farmela mancare nella collezione! Ora posso farla giocare… contro i Saints, i Santi del Southampton o i Pilgrims, i Padri Pellegrini del Plymouth!

Il derby però per questa squadra è con i gialloneri (una ref. 6 va benissimo) del West Auckland Town.

Subbuteo Blog Review: AIK Solna di Claudio Dogali #PlaySubbuteo #Subbuteo

L’Allmänna Idrottsklubben Fotboll, noto come AIK, è la sezione calcistica dell’omonima società polisportiva svedese con sede nella città di Solna, municipalità dell’area urbana di Stoccolma. Milita nell’Allsvenskan, la massima serie del campionato svedese di calcio, del quale ha vinto 12 edizioni, l’ultima nella stagione 2018.

Una bellissima AIK Solna, squadra Svedese, realizzata in decal e rifinita ad aerografo.
Montata su basi Energy.
Per informazioni e richieste scrivere un messaggio oppure una email a:

info@extremeworks.it

Ricordo agli HWuisti impenitenti come me, che la trovate anche nel catalogo HW, alla ref. 282.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 58 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 58 fa il catalogo 1973/1974 meno laconico e stringato dei due casi precedenti. Ben cinque squadre. Per primo il Middlesborough seconda maglia, o se preferite, Boro Away. Poi le italiane Atlanta (ovviamente Atalanta ma sul catalogo così sta scritto) e Inter Milan (ovvero la nostra Internazionale), i maltesi del Silema ed i belgi del Bruges FC.

Si aggiungeranno successivamente, tra le italiane, Pisa ed Imperia.

La mia è una Replica HW di Topspin.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 57 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 57 è il Milan. Così recita il catalogo 1973/1974. Nei cataloghi successivi comparirà anche il Sorrento. E’ possibile renderci anche la squadra inglese del Bournemouth che ha usato questo kit con i calzoncini bianchi, anzichè i consueti neri (ref. 76) negli anni Novanta.

La possiedo replicata su materiale originale dall’amico Alex Rota. Su Moulded per la precisione.

Subbuteo Blog Collection: la ref. 56 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 56 la possiedo in versione HW Replica Zeugo, custodita però in una scatola Topspin. Compare nel catalogo 1973/1974 (ricordo che quello 1967/1968 si chiude con la ref. 52) come Ajax di Amsterdam, in uno dei momenti di massimo splendore della squadra olandese, capace di vincere tre Coppe dei Campioni di seguito negli anni 1970/71, 1971/1972, 1972/1973, a spese, rispettivamente, di Panathinaikos, Internazionale e Juventus.

Per questa ref. vale quanto già detto per la ref. 37, per l’Hertha Berlino. La pala centrale a volte è sottilissima, a volte sottile, a volte larga, a volte molto larga!