Il campionato di calcio gallese non esiste da molto tempo. Per l’esattezza venne creato nel 1992. Alle squadre di quelle parti venne chiesto di fare una scelta, giacchè fino a quel momento, molte giocavano nei campionati inglesi, e molte nei campionati locali del Galles (nessuno dei quali però era riconosciuto dalla UEFA).

Sei squadre decisero di rimanere nei campionati inglesi. Tre di queste giocavano in Football League (Cardiff City, Swansea City e Wrexham) e tre in livelli più bassi della piramide calcistica inglese (Colwyn Bay, Merthyr Tydfil e Newport County).

Di queste, quattro le trovate ancora nei campionati inglesi: Cardiff e Swansea in Championship, Newport nella League Two, Wrexham nella National League. Il Colwyn Bay nel 2019/2020 è tornato a giocare in Galles. Il Mertyr Town (così rifondato nel 2010) al momento ha sospeso l’attività fino a maggio 2021 e non gioca nè in Inghilterra, nè in Galles.

Volendo giocarvi un minicampionato “Gallesi in England”, un torneino a 4 in questo momento, potreste usare la ref. 1 o 138 per il Wrexham, la ref. 2 o 205 per il Cardiff, la ref. 21 per lo Swansea, la ref. 77 per il Newport.

Una sola di tutte queste vinse l’Inghilterra… come?

Vincendo la mitica F.A. Cup (Football Association Challenge Cup) nel lontano 1927, unica squadra non inglese della storia ad aggiudicarsi il più antico torneo calcistico del mondo (si gioca dal 1871/1872).

In finale affrontò i quotatissimi Gunners, i londinesi dell’Arsenal, per l’occasione vestiti come una ref. 70 (maglia rossa, calzoncini bianchi, calzettoni neri). Per la cronaca il Cardiff era una elegante ref. 2 (maglia blu, calzoncini bianchi, calzettoni blu bianco bordati) e vinse per una rete a zero.

Cardiff 1927, foto ripresa da Historical Football Kits

Il Cardiff era già arrivato in finale nel 1925, ma in quella occasione aveva perso per 0-1 contro le Blades, lo Sheffield United (ref. 9 già da allora). E tornerà in finale non moltissimi anni fa, nel 2008, contro il Portsmouth, perdendo di misura ancora una volta, sempre per 0-1.

La ref. più bella però e più affascinante per i collezionisti con cui sono conosciuti i gallesi è la ref. 205. Completo blu con due strisce verticali sul lato sinistro del corpo della miniatura (lato destro per chi la guarda di fronte), una bianca ed una gialla. Realizzato dalla Umbro in due versioni differenti ed utilizzato dalla squadra tra il 1975 ed il 1980.

Per chiudere questo post vi faccio vedere come l’ha replicata Antonello Silino del club Subbuteo di Mortara.