Santa Maria Futebol Clube, ref. 41 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Il Santa Maria Futebol Clube (abbr. Santa Maria FC) è un club di calcio portoghese che gioca a livello semiprofessionale, nel Campionato Seniores Portoghese.

Ha base a Galegos (Santa Maria), nel distretto della città portoghese di Braga.

Igreja de Galegos

Il club è stato fondato nel 1943 ed è associato all’Associação de Futebol de Braga.

Subbuteo Sauna (Finlandese ovviamente!) #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dopo la Norvegia, oggi vediamo il cosiddetto blocco finlandese del catalogo HW, relativo alle references che vanno dal numero 239 al numero 248. Squadre che hanno la caratteristica di essere quasi tutte identificate da sigle alfabetiche (MP, KIF, TPS, ecc…) a causa dell’osticità della lingua di quel paese scandinavo.

Paese che, in lingua madre, si chiama Soumi. Nel blocco, a differenza del caso norvegese, non è presente la nazionale di calcio. Questo perché la Nazionale finlandese si è sempre caratterizzata con maglie molto semplici, ragion per cui era già rappresentata nei numeri precedenti del catalogo Subbuteo.

Maglia bianca con calzoncini azzurri o maglia bianca con decori blu per la divisa di casa (ref. 18 o ref. 135), inversione dei colori per la divisa da trasferta (ref. 2, 42 o 119).

Vista la nazionale passiamo alle squadre di club. Partendo con la spiegazione di quella che è la struttura attuale del calcio in Finlandia. Questa prevede una divisione di “Elite” che al tempo del catalogo Subbuteo, fino al 1990, si chiamava Mestaruussarja (Lega dei Campioni). Oggi si chiama Veikkausliiga (Lega Veikkaus dal nome dello sponsor, una agenzia di scommesse sportive) ed è composta da 12 squadre. Sotto di essa, che è l’unica serie a carattere professionistico, si passa a sette livelli caratterizzati semplicemente dal numero. Come se fosse dalla prima alla settima divisione. La Veikkausliiga ed i livelli 1 e 2 sono gestiti a livello nazionale, dal livello 3 al livello 7 la gestione è dei dipartimenti sportivi regionali.

Riepilogo:

  1. Veikkausliiga, campionato nazionale di 12 squadre,
  2. Ykkönen, campionato nazionale di 10 squadre,
  3. Kakkonen, campionato nazionale composto da 3 gruppi di 12 squadre ciascuno,
  4. Kolmonen, campionato regionale composto da 105 squadre suddivise in 9 gruppi,
  5. Nelonen, campionato regionale composto da 161 squadre suddivise in 15 gruppi,
  6. Vitonen, campionato regionale composto da 215 squadre suddivise in 22 gruppi,
  7. Kutonen, campionato regionale composto da 261 squadre suddivise in 25 gruppi,
  8. Seiska, campionato regionale composto da 36 squadre suddivise in 3 gruppi. Si disputa solo nel distretto di Helsinki.

(badate, seiska in finlandese significa sette!)

Passiamo ora ad elencare le references del catalogo per scoprire un po’… che fine hanno fatto, se esistono ancora, se hanno cambiato maglia, ecc…, tenendo presente che trovate già nel blog, usando la funzione di ricerca, un post dedicato a ciascuna di queste.

REF. 239 – MP o Mikkelin Palloilijat

E la squadra della città di Mikkeli nel pieno della regione dei laghi (in Finlandia ce ne sono la bellezza di 187.888 secondo le ultime statistiche!!!).

Gioca nella Ykkonen, ossia nella prima divisione, avendo vinto il campionato di seconda divisione. La maglia attuale è una semplice ref. 2 o 119; seconda maglia una ref. 18.

REF. 240 – Kronohagens Idrottsförening, KIF,  Kiffen

E’ una delle squadre della capitale Helsinki, fondata nel 1908, ed è caratterizzata dall’uso, non certo comune, del colore nero per la maglia. Oltre ad una maglia come quella riportata dal catalogo Subbuteo si può usare per la maglia di casa la ref. 272 (il completo all black) e per la maglia da trasferta o una ref. 21, la tutta bianca, o una maglia bianca con decori neri come quella dello Swansea (ref. 178).

REF. 241 – KTP o Kotkan Työväen Palloilijat

Due volte campione di Finlandia, nel 1951 e 1952, nel 2013 si è fuso con il FC KooTeePee. Entrambe squadre basate nella città di Kotka (“Aquila” in finlandese), entrambe squadre dai colori biancoverdi (quindi nessun cambio di colori sociali).

La ref. 241 era suggerita dal catalogo Subbuteo anche come Avellino o come seconda maglia della Germania Ovest. Direi che ancora va bene per entrambe.

La maglia di oggi è però più simile ad una, rara, ref. 126 (ad avercela!!!). Altrimenti potete più facilmente usare una più comune ref. 36. Come seconda maglia una giallo verde tipo Norwich (ref. 28).

Oggi il KTP gioca nella Ykkonen, nella Prima Divisione (secondo livello del calcio finlandese).

REF. 242 – KPV o Kokkolan Palloveikot

Ancora una biancoverde, con sede nella città dal dolce nome di Kokkola! Nel catalogo Subbuteo aveva due bande verticali bianche che oggi non ci sono più. Quindi oggi con la ref. 241 dell’appena visto KTP potete rendere l’attuale KPV. Pare uno scioglilingua… Ma usa anche un completo tutto verde (con una a dir poco imbarazzante quantità di pecette degli sponsor) quindi va bene anche una ref. 320.

Vinse lo scudetto nel 1969, ma la sua partecipazione alla Coppa dei Campioni rimase negli annali perchè prese al primo turno ben 14 gol dagli scozzesi del Celtic Glasgow che li sconfissero per 9-0 e 5-0!

Gioca anche lei in prima divisione, nella Ykkonen, perchè quest’anno è arrivata undicesima su dodici ed è stata retrocessa dalla massima serie.

REF. 243 – REIPAS LAHTI o LAHDEN REIPAS

L’unica squadra finlandese del catalogo che non ha un nome ridotto a sigla! E l’unica che possiedo nella mia collezione, nazionale a parte. Maglia arancio e nero a strisce verticali, calzoncino nero e calzettone arancio.

24.05.1987, Lahti, Finland. SM-sarja, FC Kuusysi v Reipas Reippaan aloituskokoonpano, takana vasemmalta: Petri Jakonen, Harri Munukka, Jarkko Kallio, Mika Viljanen, Jarmo Saastamoinen & Petri Kurki. EdessŠ vasemmalta: Ari Munnukka, Jari Kinnunen, Calvin Plummer, Marko Ignatius & Matti MŠkelŠ . ©JUHA TAMMINEN

Nel 1996 si è fusa con il Kuusysi Lahti ed ha dato vita al Football Club Lahti che dal 2017 gioca nella Veikkausliiga, la massima serie del campionato finlandese di calcio. 

Il Football Club Lahti ha un completo nero come prima maglia (ref. 272) ed un completo cremisi come seconda (se non lo avete potete usare una ref. 27 che è quello che più gli si avvicina nel catalogo Subbuteo)

E’ risorta a livello professionistico nel 2012, ancora come Reipas Lahti e gioca nel gruppo A della Kakkonen, la seconda divisione.

REF. 244 – OTP o Oulun Työväen Palloilijat

Nel 2002, OLS, OPS (ref. 245), OTP (ref. 244) e Tervarit si sono fuse per dare vita all’AC OULU.

Situazione complessa. Per quanto ho capito i biancorossi dell’OTP (in assenza della ref. 244 va bene una comune ref. 16, Arsenal, per renderli) si sono poi rifondati. Sempre biancorossi sono, potete usare attualmente o una ref. 1, o una ref. 161 come prima maglia, una ref. 96 (Bari, Padova) come seconda.

Gioca in Kolmonen (quarto livello, base regionale), ed al momento è in testa alla classifica del suo girone di campionato.

REF. 245 – OPS o Oulun Palloseura

Stessa discorso di prima. Nel 2002, a causa delle loro difficoltà finanziarie, OLS, OPS (ref. 245), OTP (ref. 244) e Tervarit si sono fuse per dare vita all’AC OULU.

Poi anche l’OPS è risorta dalle sue stesse ceneri. Nel catalogo Subbuteo faceva parte della famiglia delle references gialle e blu. Oggi è solo blu. Ref. 42 per la prima maglia, la maglia di casa, ref. 21 per la seconda, la maglia da trasferta.

REF. 246 – TPS o Turun Palloseura

Questi almeno non solo ancora esistono ma continuano ad avere la stessa maglia del catalogo Subbuteo. Se non la avete è perfetta anche una ref. 34, la nostra Juventus.

TPS 1965

Gioca nella massima serie, la Veikkausliiga. La città dove ha base è la città di Turku.

REF. 247 – HAKA

L’FC Haka è una società calcistica finlandese con sede nella città di Valkeakoski. Per il numero di trofei vinti, è considerato uno dei club più importanti del suo paese. Nella stagione 2020 gioca nella massima serie ma, a metà campionato, naviga in cattive acque, è attualmente all’undicesimo posto.

Nel catalogo Subbuteo era una ref. molto simile alla Germania Ovest o al Fulham e così è rimasta. Potete usare per la maglia Home una ref. 10 o una ref. 156, per la maglia da trasferta una ref. 240 (il Kif visto da poco) o una ref. 272 (l’Academica de Coimbra).

REF. 247 – HJK HELSINKI o Helsingin Jalkapalloklubi

Dulcis in fundo, si potrebbe dire, la più forte e titolata delle squadre finlandesi. Famiglia delle blu e bianche, tutto ciò con cui rendete l’Everton o il Birmingham nel catalogo Subbuteo potete usarlo anche per l’HJK Helsinki. Che oggi però usa una maglia a strisce verticali bianco e blu con calzoncini blu, quindi una ref. 51, un Brighton o uno Sheffield Wednesday.

Superfluo dire che gioca nella divisione di Eccellenza, la Veikkaussliiga e che è attualmente in testa alla classifica. Ha vinto il campionato per ben 29 volte, la Coppa nazionale per 13 volte, ed è l’unica squadra finlandese ad aver partecipato alla fase a gironi della UEFA Champions League nell’edizione 1998-1999.

Ora però, come fatto per il post sulla Norvegia, vediamo altre squadre che non si trovano nel catalogo HW ma sono comunque importanti nell’attuale panorama calcistico della Finlandia e giocano tutte nella Veikkaussliiga.

Partiamo dal Football Club International Turku o semplicemente FC Inter. Fondato nel 1990, uno scudetto vinto nel 2008, base nella città di Turku.

Prima maglia come la nostra Inter, seconda maglia come gli inglesi del Liverpool (ref. 41).

Proseguiamo con i gialloneri del Kuopion Palloseura o semplicemente KUPS, sei scudetti vinti, l’ultimo lo scorso anno, nel 2019. Ref. 6 e famiglia per la prima maglia, ref. 71 o 272 per la seconda.

Restiamo tra i gialloneri, però a strisce verticali, con l’FC Honka della modernissima città di Espoo. Ref. 30 o 35 per la prima maglia, ref. 178 o 21 o 272 per la seconda.

Poi ci sono quelli che, in Finlandia, sono chiamati “The Reds“. Torniamo nella capitale Helsinki dove troviamo anche l’HIFK o IFK HELSINGFORS, fondato nel lontanissimo 1897.

Prima maglia simil Manchester United, ref. 70, coi calzettoni neri, seoonda maglia come il Fulham (ref. 10 o 156).

Infine, visto che li ho citati due volte, ci sono i blu dell’AC Oulu, quelli della fusione di cui sopra. Ref. 2 o ref. 44 (Falkirk, Scotland) come prima maglia, completo bianco (ref. 21) o giallo (ref. 168) come seconda. Giocano nella Stadio Castrén, nella Prima Divisione, la Ykkonen, ed al momento sono primi in classifica (ovvero, se il campionato finisse oggi, sarebbero promossi in Veikkaussliiga).

Draghi ed Orchi all’attacco! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Continuiamo con questi post in ambientazione fantasy (ma non troppo; il fantasy scritto bene è una proiezione molto ma molto più concreta di quello che sembra della realtà) e parliamo dei Draghi biancoblu, ovvero della squadra olandese del Den Bosch.

Il Den Bosch è la squadra della città di Des Hertogenbosch o, scritto con l’elisione, all’olandese, di ‘s-Hertogenbosc che sta a significare “Il bosco ducale“. Quindi il nome abbreviato della squadra sarebbe “Il bosco“.

E mi viene in mente, è più forte di me, la foresta di Fangorn.

«Guarda tutte quelle barbe e quei baffi di licheni, spioventi e ciondolanti! E la maggior parte degli alberi pare ricoperta da foglie secche e avvizzite che non sono mai cadute. Molto disordinato. Non riesco ad immaginare l’aspetto della primavera in questo posto, ammesso che vi giunga mai.»

(Peregrino Tuc in J. R. R. TolkienLe due torri)

In un posto simile, anche un simpatico drago bianco e blu si troverebbe a casa sua, non trovate?

Chiarito del perchè del riferimento ai boschi tetri ed ai draghi, restano gli orchi… Dovete sapere che ‘s-Hertogenbosc è la citta natale del pittore Jeroen Anthoniszoon van Aken, nome d’arte Hieronymus Bosch, famoso per le sue pitture di scene apocalittiche e per le sue figure mostruose, i suoi orchi appunto.

Passando al calcio, mentre i connazionali del De Graafschap prima recensiti, hanno la bacheca dei trofei piuttosto vuota, ma un gran numero di tifosi, e non solo in Olanda, il Den Bosch ha vinto il campionato olandese nel 1947/1948. Come tante squadre è frutto di successive fusioni, l’ultima del 1965 con il BVV.

Colori sociali il bianco e blu, ben tre ref. Subbuteo dedicate nel catalogo LW: 21 (completo bianco, seconda maglia) 219 e 566 (in comune con l’Ipswich Town).

Ecco diciamo che per renderlo a calcio da tavolo vanno bene tutte le ref. con cui potete rendere i Tractor Boys, dalla 2, alla 17, alla 37, alla 119, alla 219, ecc…

Hoops Passion #PlaySubbuteo #Subbuteo

Tra i tanti campionati, in questa pazza annata COVID dove leggi che stanno giocando X contro Y, e non capisci per quale edizione del campionato è (se 2020 o 2021), ieri non so nemmeno io perché, mi sono messo a seguire una partita della Eertse Divisie olandese.

Un brevissimo cenno sulla struttura del calcio olandese, che è molto particolare. Perché solo i primi due livelli sono professionistici in senso pieno. Ovvero la Eredivisie (18 squadre) e la Eerste Divisie (Prima Divisione, 20 squadre). Poi si passa, con la Tweede Divisie ad una via di mezzo tra professionistico ed amatoriale. In senso pieno. Perché chi la vince deve scegliere se passare al professionismo puro oppure rimanere lì dove si trova. Giacché c’è una enorme differenza di costi tra amatoriali/dilettanti e professionismo. A livello di quote e tasse da pagare, dimensioni degli stadi, tipi di contratto da garantire a giocatori e dipendenti.

Per cui o hai una fortissima base economica, o non ti conviene.

Ieri per la prima giornata del campionato di Eerste Divisie, corrispondente alla nostra serie B, si affrontavano De Graafschap e Den Bosch.

Con il titolo del post mi riferisco al primo che ha come prima maglia tradizionale una ref. 11, ovvero la maglia del QPR di Peter Adolph, ovvero una maglia a cerchi orizzontali blu su fondo bianco, come anche la nostra Pro Patria o gli scozzesi del Morton.

E che per un certo tempo ha usato come seconda maglia la ref. 25, propria del Celtic Glasgow, ovvero una maglia a cerchi orizzontali verdi su fondo bianco.

Hoops Passion, perciò, Passione per i cerchi!

Il verde è comunque il loro tradizionale colore Away, ora usano un completo tutto verde stile ref. 320, il Nord Irlanda della Silver Jubilee Edition.

Ed è giusto così, visto che il nome della loro squadra significa “La Contea” e “La Contea” per antonomasia, quella del Signore degli Anelli (dopo la Bibbia, ma in quel caso l’Autore era imbattibile di suo, per il sottoscritto il libro più bello che sia mai stato scritto!) è verde per definizione!

Il soprannome della squadra pure è a tema: “De Superboeren“, che si traduce con qualcosa tipo “Il Super contadino” o “Il Super Agricoltore”.

Il De Graafschap gioca a Doetinchem, bella cittadina dell’Est del paese.

Per finire, per la cronaca, la Contea ha vinto 4-2 sugli orchi del Den Bosch (perché Orchi ve lo spiego nel prossimo post).