Chi è il Ki??? #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dopo i risultati di Europa League di ieri sera, tutti a chiedersi quale squadra mai sia il ! Trattasi del  Klaksvíkar Ítróttarfelag, meglio noto come KÍ Klaksvík squadra di calcio che gioca nella massima serie (Formuladeildin) del campionato delle isole Far Oer.

Colori sociali il bianco e blu.

Ma andiamo con ordine, per prima cosa vediamo dove sono le Isole Far Oer, 18 isole di origine vulcaniche, amministrate dalla Danimarca.

Sono autonome dal 1948, tranne che per la Difesa e gli Affari Esteri. Hanno una piccola forza di polizia e la guardia costiera. Sono teoricamente in “lite” con Islanda, Irlanda e Regno Unito per la sovranità sull’isolotto di Rockall (gaelico: “la roccia che ruggisce”). Mah… si tratta della cima di un vulcano. Vi posto la foto così vi rendete conto ancora meglio delle miserie umane.

Tornando al calcio, la serie A delle Far Oer conta ben 10 squadre partecipanti. L’ultima campionato l’ha vinto il Ki? Il Ki!!! Diciottesimo scudetto, al secondo posto nella classifica dei campionati vinti dopo l’HB Tórshavn (23 scudetti) e prima del B36 Tórshavn (11).

I colori sociali del Ki sono il bianco ed il blu. Le maglie più di frequente utilizzate sono stile ref. 2 o 42. Le seconda maglie possono rendersi con le ref. 135 o 207.

Hanno anche una mi dicono agguerritissima squadra di calcio femminile…

La città di Klaksvik è la seconda delle isole Far Oer. Il nome deriva dall’unione delle parole klakkur (scogliera, falesia) e vík (baia). Il significato del nome è quindi approssimativamente “baia della scogliera”.

Non arriva a cinquemila abitanti e vive di pesca. La curiosità da vedere a Klaksvik è la Christianskirkjan, la chiesa dei cristiani. La chiesa fu costruita nel 1963 (vi direi in onore della mia nascita, ma non è vero!) ed è stata la prima in tutta la Scandinavia ad essere costruita in stile norreno. Il tetto è costruito in modo del tutto simile a quello dei saloni vichinghi. Esempi simili si ritrovano anche nelle coperture delle piccole chiese dei villaggi faroesi. Questa copertura si è rivelata particolarmente utile ai fini dell’acustica, di qualità migliore rispetto a tetti di grandezze simili ma di realizzazione diversa. La chiesa è dedicata a Cristiano X di Danimarca e consacrata alla memoria dei marinai che persero la vita durante la seconda guerra mondiale. Dal soffitto pende una barca a remi, proveniente da Viðareiði e usata per trasportare il prete da un villaggio all’altro (decisamente lì ci vuole…).

Nel caso voleste andare a vederla (hai visto mai si beccano il Celtic o gli Spurs al prossimo turno, ammesso che riescano ad eliminare il Dundalk (l’entusiasmo fa miracoli!) dovete scendere all’aeroporto di Vàgar (non potete sbagliare, è l’unico di tutto l’arcipelago) e trovare chi vi porti fin là (un’ora di macchina, tempo permettendo).

Il giocatore solitario… riepilogo degli ultimi giorni #PlaySubbuteo #Subbuteo

VIGILI DEL FUOCO ROMA – VIGILI DEL FUOCO PALERMO 1-1
(Zeugo HW – Soccer3D Astrobase)

REAL MURCIA – CAP CIUDAD DE MURCIA 3-1
(entrambe Soccer3D Astrobase)

HAMILTON – BARNET 1-0
(entrambe Subbuteo HW)

HAMILTON – EAST FIFE 1-3
(entrambe Subbuteo HW)

VERONA – GENOA 2-O
(entrambe Zeugo)

FERMANA – SAMBENEDETTESE 2-3
(entrambe Zeugo)

Campo: EXTREME ARENA
Club: SUBBUTEO CLUB NIDO DEI RAPACI