Córdoba Club de Fútbol, ref. 36 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Esistono due famose città di Córdoba, una in Spagna, in Andalusia, l’altra in Argentina. In questo post mi riferisco alla prima ed al fútbol che si gioca in essa.

Nella Córdoba andalusa si gioca dal 1928, dapprima con il Racing Futbol Club de Córdoba, poi dal 1954 con il Córdoba Club de Fútbol.

I colori sono da sempre il bianco ed il verde che sono i colori della bandiera andalusa. Che quindi vi presento:

Il primo verde rappresenta la speranza, il secondo l’unione del popolo che è necessaria perchè questa garantisca la tenuta del tutto e quindi (il bianco) la pace. La figura centrale è Ercole (sapete probabilmente che in mitologia si parla delle colonne d’Ercole come quelle che delimitivano lo stretto di Gibilterra. I due leoni sono la forza e la cura con cui gli andalusi e gli spagnoli in genere custodivano lo stretto, la regione, la città.

Il Córdoba Club de Fútbol non ha molti trofei al suo attivo ed ha spesso fatto su e giù tra i livelli del calcio spagnolo. Forse il momento migliore sono stati proprio gli anni ruggenti del Subbuteo. Nel 1962/1963 disputò la sua prima stagione in Primera División e ci restò, con una retrocessione e nuova promozione di mezzo, fino al 1971/1972. Tornerà in Primera nel 2013/2014 ma durerà poco.

Oggi come oggi gioca in Segunda B, il terzo livello. Quest’anno si è ben comportato classificandosi al quinto posto in classifica, primo dei non ammessi ai playoff, guadagnandosi così un posto nella Coppa nazionale del 2020/2021.

La maglia è sempre quella, l’unica cosa che ho visto è cambiata a volte è il colore dei calzoncini; in origine erano azzurri, come quelli dell’Atletico Madrid. Ora principalmente bianchi, talvolta verdi.

Come seconda maglia si è spesso variato. Consiglio una ref. 320, all green, come seconda maglia e la terza di quest’anno, un completo tutto arancione (ma arancio vivace stile Pistoiese, non la ref. 49 Subbuteo che è un ambra…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *