Norwegian wood? No, plastic! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Norwegian Wood è una breve canzone dei Beatles, famosa anche per l’uso (lo suonava George Harrison) dello strumento tradizione indiano chiamato Sitar.

Ma qui parliamo della Norwegian plastic ovvero delle miniature Subbuteo, delle ref. Subbuteo dedicate a quel paese. Lo facciamo in omaggio al neonato club del Subbuteo Oslo, capitale norvegese, dove tra l’altro giocavano diverse della squadre comprese nel range 228-238 a loro dedicato.

Partiamo della ref. 228, il Mjondalen, che gioca tuttora nella città che porta lo stesso nome della squadra di calcio, e che ha la particolarità del colore, il marrone, il brown non certo comune tra le squadre di calcio.

Gioca oggi nella massima divisione del calcio norvegese, chiamata Eliteserien, adopera una maglia simile, ed ha come seconda maglia una maglia tipo Fulham, ref. 10.

Vi anticipo qui, così poi non ve lo ripeto, la struttura della piramide calcistica norvegese, articolata su 10 livelli. Dopo la Eliteserien, la nostra Serie A, ci sono le Divisioni, dalla prima alla nona. Perciò la prima è il secondo livello (serie B), la seconda è il terzo (serie C), la terza è il quarto (serie D) e via andando…

La seconda ref., 229, è la prima squadra di Oslo che troviamo nel catalogo Subbuteo, ovvero il Lyn Oslo. Anche questa ancora esiste, gioca con una maglia simile a quella immortalata dalle casalinghe del Kent ed ha come seconda maglia una ref. 2.

Gioca oggi nella Terza Divisione norvegese.

Al numero 230 segue il Valerengen o Valerenga, ancora di Oslo, ma più… nobile, siamo di nuovo in Eliteserien.

I colori sono sempre il rosso ed il blu, ma la maglia del 2020 è simile alla ref. 149 del catalogo, i Rangers Glasgow. Maglia blu con bordi bianchi, calzoncini bianchi, calzettoni rossi. Come seconda maglia può essere usata per quest’anno una ref. 98 (Palermo).

Il Valerenga si pone al quinto posto per titoli nazionali vinti, con 5 campionati.

Alla ref. 231 troviamo la nazionale norvegese, praticamente una ref. 1 con il calzettone blu.

I colori continuano ad essere questi, che sono quelli della bandiera nazionale.

Passiamo alla ref. 232, il Bryne, che gioca attualmente in Seconda Divisione con la stessa maglia e gli stessi colori. Un vero e proprio clone dell’Arsenal, per cui potete tranquillamente renderla con la comunissima ref. 16. La squadra gioca nella città omonima. Come seconda maglia usa un completo all black, come la ref. 272 (Academica de Coimbra).

La ref. 233 è il Vard. Una specie di ref. 48 (Spagna), allora come oggi, con l’aggiunta dei decori blu su spalle e maniche. Ref. 18 (Preston) per la seconda maglia. Gioca in Terza Divisione.
Il nome completo è Sportsklubben Vard Haugesund, con sede appunto nella città di Haugesund.

La ref. 234 è il Frigg (nome della dea nordica del matrimonio e della maternità), squadra di calcio di Majorstuen or Majorstua, zona benestante della capitale Oslo. Un Chelsea con due diagonali in bianco nella versione Subbuteo di allora. Oggi gioca tuttora spesso con un completo blu come prima maglia (ref. 42) ed uno rosso come seconda (ref. 41).

Alla reference 235 troviamo il Viking, otto titoli nazionali vinti, quattro di fila tra il 1972 ed il 1975. Semplicissimo da rendere a Subbuteo, con una semplice ref. 2 o meglio ancora un banale moulded team blue come prima maglia ed una ref. 18 come seconda. Ancora gioca con questi kit, nella Eliteserien.

Il mio moulded blue team, perfetto per il Viking!

Andiamo avanti ed alla ref. 236 troviamo i campionissimi di Norvegia, la Juventus di Norvegia, visti i colori bianco e nero in comune. Il Rosenborg, la bellezza di 26 titoli vinti! Ref. 10 per la prima maglia oggi, e ref. 240 per la seconda.

Ref. 10, simile alla maglia attuale.

Il Rosenberg gioca nella città di Trondheim, tra le città storiche e tra le più belle della Norvegia Centrale, famosa per il suo lunghissimo e fascinoso fiordo…

Siamo quasi alla fine dei riferimenti norvegesi del catalogo con una squadra, la ref. 237, dal curioso nome di Hamarkamaratene, che i norvegesi abbreviano in HamKam.

Colori come vedete il bianco e verde, attualmente gioca in prima divisione con maglia verde (senza striscia verticale verde) e pantaloncino bianco come prima maglia e con un completo verde (vedi ref. 320) come seconda.

Chiudiamo la rassegna del catalogo con la ref. 238, Fredrikstad, al secondo posto per campionati nazionali vinti, ma ben distanti dal Rosenborg (9 titoli contro 26…).

Se non la avete potete tranquillamente usare la più comune ref. 39 per renderla sul panno di gioco.

Oggi gioca nella Seconda Divisione del football norvegese. Una nobile decaduta potremmo dire.

Chiudo il posto con la citazione di altre tre squadre abbastanza conosciute in Italia.

La prima è il Lillestrøm Sportsklubb, 5 titoli vinti, appena retrocessa dopo i playoff dalla Eliteserien alla Prima Divisione.

Colori sociali il giallo ed il nero. Quest’anno avreste potuto usare una simil ref. 168, un completo giallo bordato di nero come prima maglia, ed una ref. 71 (completo nero bordato giallo) come seconda.

Nel catalogo LW ha come riferimenti le ref. 6, 77, 377, 522.

La seconda squadra è lo Start di Kristiansand. Siamo di nuovo in Eliteserien, i colori sono ancora il giallo ed il nero, ma stavolta ref. 6 (o famiglia!) per la prima maglia e ref. 2 per la seconda.

Secondo il catalogo LW di Lupi e Lastrucci, ref. 6, 77, 211, 379, 522.

La terza è il Fotballklubben Bodø/Glimt, meglio noto come Bodø/Glimt, squadra della città di Bodø, che nel 1976 venne eliminato dal Napoli in Coppa delle Coppe. Siamo sempre in Eliteserien e sempre tra le squadre giallo e nere!!! Potete renderla con le stesse ref. del Lillestrom. La squadra è famosa anche per i suoi tifosi, che sfoggiano… enormi spazzolini da denti (Den Gule Horde in norvegese)!

Ref. 6 e 168 pure per il catalogo LW.

Lo scudetto 2019 lo ha vinto il Molde, della città omonima, colori sociali blu e bianco, ref. 2 o ref. 42 come prima maglia, ref. 18 come seconda. Per loro si è trattato del quarto titolo nazionale vinto.

Subbuteo Oslo! #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ha aperto i suoi virtuali battenti su Facebook, la pagina del nuovo club del Subbuteo Oslo.

Vi invito a visitarla e se credete a darle il vostro “Like”.

Magari qualcuno di voi colleziona o collezionava squadre norvegesi in gioventù, che ne so… Le ref. sono quelle che vanno dalla 228 (Mjondalen) alla 234 (Frigg).

In particolare a me il Frigg piaceva parecchio, sono spesso stato tentato dal prendere un Chelsea e modificarlo…