Sempre in Primera: l’Athletic! #PlaySubbuteo #Subbuteo

E’ decisamente, senza tema di smentite, una tra le squadre, vere e di Subbuteo che ho più nel cuore. La mia prima ref., club edition a parte, è stata la ref. 9, Southampton, Sunderland e Athletic per me. Ed il calcio, il football, a Bilbao e nei Paesi Baschi ci arrivò proprio dal porto di Southampton! Ci mise tempo ad imporsi, nella terra della pelota, ma ci riuscì, ed oggi l’Athletic per i baschi è come il Barcelona per i catalani: molto più che un semplice club di calcio. Una identità, un simbolo di identità nazionale.

Ho due versioni dell’Athletic nella mia collezione. Anzitutto la ref. 9, poi la replica con la maglia della finale di coppa UEFA persa, ma solo per la regola del gol in trasferta, contro la Juventus nel 1976/1977.

Athletic 1976/1977

L’Athletic Club, meglio noto come Athletic Bilbao, o meglio ancora semplicemente Athletic è una società calcistica spagnola con sede a Bilbao, situata nella provincia di Biscaglia, nei Paesi Baschi. Milita nella massima serie del campionato spagnolo.

Riprendo da Wikipedia:

La storia dell’Athletic Club non può prescindere dalla situazione presente in Biscaglia alla fine del XIX secolo. Durante questo periodo nel porto di Bilbao giungevano numerose navi provenienti dal Regno Unito cariche di materie prime necessarie alla fiorente industria biscaglina. Insieme con le materie prime giungevano in Spagna anche numerosi tecnici e lavoratori inglesi, portando con loro la propria cultura. In un progetto di scambio culturale i giovani bilbaini della borghesia si recavano nel Regno Unito per studiare nei prestigiosi college inglesi, apprendendo così la cultura inglese.

Questo continuo interscambio culturale fece sì che si importasse in Biscaglia uno sport tipicamente inglese, il foot-ball, che si aggiunse agli sport baschi tipici della zona, che all’epoca erano gli unici conosciuti e praticati. La curiosità per questo nuovo sport presto si trasformò in passione e in breve tempo nacque la prima squadra cittadina, il Bilbao Foot-ball Club.

Il diffondersi del nuovo sport non si fermò qui e presto divenne un fenomeno regionale tanto da far nascere, nel 1898, il primo club basco, l’Athletic Club. Nel febbraio del 1901 vennero redatte le regole di gestione del club che furono accettate e rese effettive l’11 giugno. Dopo aver ricevuto il permesso dal governo civile il club divenne effettivo il 5 settembre 1901 con 33 membri fondatori e un presidente, Luis Márquez Marmolejo.

Inizialmente ci fu rivalità con il già esistente Bilbao Foot-ball Club, ma poi le due società decisero di unirsi creando una formazione chiamata Bizkaia. Questa squadra vinse la prima coppa nazionale nel 1902 sconfiggendo il Barcelona per due reti a una.

Gli inizi della storia dell’Athletic Club sono fatti di vittorie. Infatti i primi anni della sua storia la squadra vince di nuovo il campionato spagnolo oltre ad altri tornei, come ad esempio la Coppa di Biscaglia, e numerose amichevoli. Una data storica è quella che vede per la prima volta i giocatori dell’Athletic Club vestirsi di rojiblanco, ovvero di rosso e bianco. Questa data è il 9 gennaio 1910 e questi colori accompagneranno il Club per sempre.

È uno dei tre club spagnoli ad aver partecipato a tutte le edizioni della Primera División (record condiviso con il Real Madrid e il Barcellona). È inoltre, dopo Barcellona e Real Madrid, la terza squadra più titolata di Spagna, potendo annoverare nel suo palmarès 8 campionati di massima divisione, 23 Coppe del Re, 2 Supercoppe di Spagna e una Coppa Eva Duarte, per un totale di 34 trofei ufficiali, tutti a livello nazionale.

A livello europeo i migliori risultati sono la finale di Coppa UEFA del 1976-1977, che la squadra perse contro la Juventus per la regola dei gol in trasferta (sconfitta per 0-1 a Torino, successo per 2-1 a Bilbao), e la finale di UEFA Europa League del 2011-2012, con sconfitta subita dall’Atlético Madrid per 3-0 in finale. In precedenza il Bilbao aveva perso la finale della Coppa Latina nel 1956 contro il Milan per 3-1.

Il club è noto per la sua politica di tesseramento di soli giocatori baschi o di origini basche (sia di Hegoalde che di Iparralde), oppure che si siano formati nelle giovanili di un club basco.

Se osservate il riepilogo degli stemmi e delle maglie vi appare chiaramente come l’Ateltico Madrid di cui vi ho appena scritto sia stato inizialmente una loro “succursale” in terra di Castiglia.

Di seguito vi posto altri stemmi di altre realtà calcistiche di Bilbao di inizio XX secolo, città bellissima, che ho personalmente visitato già due volte (e non vedo l’ora che arrivi la terza!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *