Da una antica foto al Celta Vigo #PlaySubbuteo #Subbuteo

La foto che vedete qui sopra è del 1908. La squadra tutta bianca con i calzettoni scuri è il Real Madrid, allora semplicemente Madrid Club de Fùtbol. La squadra con la maglia bipartita alternata rossa e bianca è il Vigo Sporting Club, squadra galiziana. Vinse il Madrid per 2-1.

A Vigo capirono che per competere occorreva unire le forze, così, sotto il motto di Todo por y para Vigo iniziò una serie di fusioni, dapprima con il Real Club Fortuna de Vigo.

Poi con il Vigo Sporting Club.

Infine si arrivò il 23 febbraio 1924 al Real Club Celta, antesignano della squadra attuale. Gli inizi furono incerti quanto al colore, ma già a fine 1924, inizio 1925 si arrivò al celeste e bianco della maglia di oggi. Il soprannome della squadra, manco a dirlo, è los celestes.

Perché Celta? Perché i Celti furono i primi abitanti della zona, come testimoniano tuttora i resti degli insediamenti risalenti addirittura all’Età del Ferro.

Parenti dei Celti e dei Britanni quindi. E, trattandosi di un porto dell’estremo nord-ovest spagnolo non poteva essere altrimenti! Vigo fu uno dei primi porti/posti dove gli inglesi arrivarono ed introdussero il football.

Il Nord Ovest della Spagna (per capirci “sopra” il Portogallo), è la Galizia. Il porto concorrente è quella di A Coruña.

Con il Deportivo è la rivalità calcistica più forte (siamo 50 vittorie a 45 per Vigo attualmente). Ma la città galiziana più conosciuta è senz’altro Santiago de Compostela. Così il Celta ha sulla maglia e nel simbolo una Croce di Santiago rossa.
Il resto del simbolo è facile da comprendere, si tratta della corona di Spagna e delle iniziali del club su fondo celeste.

Croce di Santiago

La squadra non è tra le più famose delle spagnole, ma è senz’altro tra le più forti. Vanta ben 54 stagioni in Prima Divisione (Primeira Liga o Liga Santander), 33 in Seconda (Segunda A o Liga Smartbank) e solo 1 in Terza (Segunda B).

Ebbe il suo periodo d’oro tra il 1997 ed il 2003. Nel 2000/2001 perse con il Real Zaragoza la finale di Coppa del Re. Nella mia collezione è la riproduzione della squadra di quell’anno. Notare la bella riproduzione della Croce di Santiago.

Di recente, nel 2016/2017, ha raggiunto la semifinale di Europa League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *