Caño, Contracaño y Lumbreras #PlaySubbuteo #Subbuteo

Volevo scrivere un tranquillissimo post su un’altra squadra murciana, il Club Deportivo Lumbreras, con cui ero intenzionato a giocare oggi. Una normalissima ref. 1 Subbuteo. Maglia rossa, calzoncini bianchi, calzettoni rossi.

Ma io non sono probabilmente nè normale, nè così tranquillo come sembro, e soprattutto sono curiosissimo. E mi sono chiesto cosa significasse lumbrera. In realtà mi ricordavo di aver letto il termine nella Bibbia (ebbene si, sempre lei!) in spagnolo dove significa luce o luminaria, nel libro dell’Apocalisse. Poi però ho visto che significa anche feritoia, ed essendoci nella città di Puerto Lumbreras un castello, dapprincipio ho pensato che le lumbreras fossero le feritoie di questo. Ma non mi sembrava abbastanza. Allora ho deciso di approfondire, ed ho scoperto un mondo! Il mondo del Caño, Contracaño y Lumbreras.

Si tratta di un complesso sistema di captazione delle acque di un fiume che scorre più sotto che sopra la terra. Il Caño o Caño Viejo é la galleria originale, il Contracaño una galleria aggiuntiva costruita quando le acque non bastavano più al fabbrisogno e le Lumbreras sono le feritoie, i punti di accesso, i tombini che servivano e servono per la manutenzione, la pulizia, il controllo di tutto il sistema.

Al centro della città c’era poi una Balsa, una cisterna che veniva amministrata dalla Sociedad de Aguas, che distribuiva i mille metri cubi di acqua di cui era capace ai mulini ed ai frantoi della zona.

Questa cosa mi ha preso, insomma, così sono andato a prendere lo stemma cittadino per capire se ve ne fosse traccia. Ed in effetti c’è, c’è il regnante armato con i simboli del controllo la chiave nella mano sinistra e la spada nella mano destra (il controllo delle acque in una zona arida… potete immaginare cosa volesse dire in termini di potere), e c’è nel lato destro dello stemma un mandorlo dipinto in smalto verde (in francese sinople). Il mandorlo lo portarono in Sicilia i Fenici, dalla Grecia (la mandorla è detta anche, per questo, noce greca) e dalla Sicilia arrivò in Spagna e Francia del Sud. Il frutto è nascosto, protetto, come spesso lo sono le acque delle zone del Sud europeo, profonde, pulite, ma difficili da captare… Per questo servono… Caño, Contracaño y Lumbreras! E’ un simbolo universale di speranza il mandorlo, il primo a fiorire dopo l’inverno, il coraggio di osare proprio della gioventù.

Stemma del comune di Puerto Lumbreras

Pochi altri cenni sulla cittadina della zona sudoccidentale della regione murciana: circa quindicimila abitanti, una devozione fortissima a Maria che fa sì che la patrona della città sia la Madonna del Rosario, festeggiata in pompa magna ogni 7 ottobre e che si ricordi in modo particolare anche la Purisima (Immacolata Concezione), ogni 8 di dicembre.

Per finire la squadra di calcio, il Club Deportivo Lumbreras, fondato nel 1969/70, attivo nelle categorie regionali, oggi in Primera Autonomica, ma con un certo numero di campionati di Tercera Division (la nostra serie D) all’attivo.

Gioca nel suo bello stadio, l’Estadio Municipal de Puerto Lumbreras, con erba artificiale, ottima illuminazione, spogliatoi appena rifatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *