In direzione ostinata e contraria: Almeria e Girona #PlaySubbuteo #Subbuteo

Mentre tutti o quasi, ieri, seguivano Juventus, Lione, Manchester City e Real Madrid, io, ieri, come sempre in direzione ostinata e contraria, seguivo l’andamento dell’ultima partita di Liga SmartBank della stagione, tra il Deportivo La Coruña ed il Fuenlabrada di Madrid.

Una partita surreale per il modo in cui ci si è arrivati, con la squadra di Madrid con solo sette giocatori della squadra titolare disponibile, partita programmata e rinviata un numero incredibile di volte, con la Lega e la Federazione spagnola che non sapevano che pesci prendere, accuse di brogli e di combine…. Una faccenda nata male e gestita peggio.

Alla fine ha vinto il Deportivo per 2-1, con un rigore a tempo scaduto. Retrocede comunque, mentre il Fuenlabrada rimanda il sogno playoff de ascenso al prossimo anno.

Alla fine quindi si conoscono i protagonisti degli spareggi promozione che vedranno di fronte, il primo, il Real Zaragoza (ref. 18) contro i biancoverdi dell’Elche (terzo contro sesto in classifica) ed il secondo l’Almeria opposto al Girona (un derby tra ref. 52 Subbuteo!).

Come promesso approfondisco un minimo la conoscenza di alcune di queste squadre.

Partiamo dall’Unión Deportiva Almería, S.A.D.

Per l’Almeria la promozione sarebbe un ritorno in Prima Divisione da cui manca non da molto, dalla stagione 2014/15.

L’Almeria è la squadra di calcio dell’omonima città andalusa.

Come in tutte le città di mare o quasi, il calcio ce lo portarono i marinai inglesi nei primi anni del XX secolo. La squadra attuale però nasce da una fusione di tre squadre nel 1971. I colori sono i colori della città, il bianco ed il rosso. La particolarità dello stemma è la presenza di una figura simbolica risalente addirittura al neolitico, l’Indalo (tra le foto sopra ne trovate una che lo raffigura) che si pensa porti fortuna.

Le prime squadre di calcio della città, oltre alla maglia che si è poi affermata, stile ref. 52, hanno usato maglie simili alle ref. 9 (Bilbao), alla ref. 14 (Swindon Town) ed alla ref. 226 (Atletico Madrid). Quindi, se la ref. 52 vi manca, ma avete una di queste tre, usatele pure!

Passiamo ora all’altra biancorossa, il Girona Futbol Club, S.A.D.

Girona o Gerona è una città catalana di recente conosciutissima, perchè ci fanno scalo parecchie compagnie low-cost per i passeggeri che in realtà sono diretti alla vicinissima Barcelona.

Questo fatto però si è rivelato a mio avviso una “iattura” perchè tutti arrivano e subito ripartono. Mentre la città è una città antica, molto bella, ricca di fascino e di cose da vedere. Di quando ci sono andato ricordo il Ponte di Pietra e la Cattedrale di Santa Maria.

Lo scudo non mi piace granchè. Due cerchi concentrici con il nome della squadra ed i colori bianco rosso per traverso, poi un “rombo” con i colori della Catalogna ed in mezzo, al centro, lo stemma cittadino. L’onnipresente corona (da principe stavolta) sopra.

In questo caso l’utilizzo della ref. 52, ossia dei calzoncini rossi, è molto recente. In passato la maglia più spesso usata è quella con i pantaloncini blu, stile Atletico Madrid, ref. 226. Anche in questo caso si sono utilizzati pure i pantaloncini neri come nella ref. 9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *