Gli “altri” di Paisley #PlaySubbuteo #Subbuteo

Nel 1877, nella città scozzese di Paisley, venne fondato il St. Mirren Football Club (principalmente ref. 8 e 34, colori sociali bianco e nero).

Paisley all’epoca faceva parte della cosiddetta Grande Glasgow (dista solo 7 miglia a ovest-sud-ovest). Città antica, sorta intorno ad un monastero con basilica annessa (passeleg, per alcuni parola all’origine del nome della città stessa).

L’Abbazia di Paisley
Il famosissimo Gargoyle “alieno” dell’Abbazia di Paisley. Ditemi se non vi ricorda il mostro di Alien, magari si saranno ispirati a lui…

Città sempre molto attiva nell’ambito industriale, divenne un centro importante per l’industria tessile.  Nel Settecento qui fu inventato il caratteristico disegno Paisley, che diede grande notorietà alla città (gli scialli con il disegno Paisley rimasero di moda per circa un secolo, fin verso la fine dell’Ottocento).

Una città così dinamica non poteva fare a meno del football! Così, sempre nel 1877, un diverso gruppo di sportivi, evidentemente non convinto dal progetto del St. Mirren, diede vita, il 10 novembre 1877, all’Abercorn F.C.

Nel giugno 1878 in una riunione allo Star Hotel di Paisley, i rappresentanti di Abercorn, Arthurlie, Barrhead, Barrhead Rangers, Barrhead Thistle, Bridge of Weir, Caledonia (Thornliebank), Cartvale, Clydevale (Greenock), Glenkilloch, Johnstone Athletic, Jordanhill , Levern, Linwood, Mearns Pollock, Thornliebank, 17 ° Volontari di fucili del Renfrewshire e 23 ° Volontari di fucili del Renfrewshire diedero vita alla Renfrewshire County Football Association. Comprarono una bella Coppa che ogni anno passava di mano in mano ai diversi vincitori. L’Abercorn avrebbe vinto la Renfrewshire County Cup in cinque occasioni.

Nel 1887 l’Abercorn riusci ad arrivare fino alla semifinale della Coppa scozzese, perdendo contro Cambuslang con il punteggio di 10-1, tuttora record (negativo in questo caso) per una semifinale di Coppa.

Nel 1890 il club divenne membro fondatore della Scottish Football League, insieme a Cambuslang, Celtic, Cowlairs, Dumbarton, Heart of Midlothian, Rangers, Renton, Saint Mirren, Third Lanark e Vale of Leven. Il club finì la stagione inaugurale della lega al settimo posto su dieci, ma ebbe la soddisfazione di finire davanti ai rivali cittadini del St Mirren, che terminò la stagione all’ottavo posto. Questo successo ebbe però breve durata.

Quando nel 1893 fu creata una Seconda Divisione, Abercorn e Clyde, provenienti dalla Prima Divisione della Lega scozzese, ne divennero membri fondatori insieme a Greenock Morton, Hibernian, Motherwell, Northern, Partick Thistle, Port Glasgow Athletic and Thistle (Glasgow).

Nel 1895–96 il club vinse la Division Two, guadagnando la promozione alla Division One dopo una votazione. Ma l’anno dopo terminarono in fondo alla Division One e tornarono nuovamente in Division Two.

L’Abercorn vinse il campionato di Seconda Divisione nel 1908-1909, ed arrivò al secondo posto nel 1911–12. Nella stagione successiva il club vinse la Scottish Qualifying Cup; durante questa competizione venne stabilito il record di presenze quando 7000 spettatori presero parte alla partita di semifinale con i Nithsdale Wanderers.

Il club abbandonò la Scottish Football League nel 1915. Giocò nella Lega Occidentale dal 1915 fino al 1919-1920, quando il loro contratto di locazione del terreno di New Ralston fu terminato per volere del consiglio comunale locale. Dissero che il Comune doveva realizzare una pista di pattinaggio, ma questa non fu mai costruita e molti tifosi accusarono i “nemici” del St. Mirren di aver tramato allo scopo.

Non riuscirono più a trovare un terreno per giocare e la loro ultima partita fu nella stagione 1920–21 con una squadra assemblata alla meglio che incappò in una rovinosa sconfitta per 2-8 con il Vale of Leven, in Coppa di Scozia.

Nel 1922 vennero definitivamente esclusi dalla Scottish Football Association.

Nella stagione 2009-2010, 90 anni dopo la scomparsa del club originale, un nuovo club è venne fondato con lo stesso nome di Abercorn a Paisley. Ma perse 18 partite su 18 nella prima stagione…

I colori del club erano (e sono, nella versione “moderna”), il bianco ed il blu, così alternati secondo gli studiosi delle maglie del calcio inglese e scozzese (io ci aggiungo tra perentesi la ref. corrispondente).

• 1877–1881: Royal blue and white striped shirts, white shorts (ref. 2).
• 1881–1883: Navy blue shirts, white shorts (ref. 44).
• 1883–1908: White shirts, navy blue shorts (ref. 18).
• 1908–1916: Royal blue and white striped shirts, royal blue shorts (ref. 51).
• 1916–1920: Royal blue and white striped shirts, white shorts (ref. 51).

Nei tempi moderni è stata usata anche una maglia stile ref. 11, come gli inglesi del QPR (cerchi orizzontali bianco e blu).

Ref. 51, il kit più usato nella storia dell’Abercorn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *