Conosciamo meglio Oldham e l’Oldham Athletic #PlaySubbuteo #Subbuteo

Oldham, recita Wikipedia, è la sede di un borgo della contea metropolitana della Grande Manchester, Inghilterra, a nord-est della città di Manchester. In italiano potremmo dire che Oldham è una città (ha circa 100.000 abitanti, non certo pochi) poco fuori la grande città di Manchester (che di abitanti ne conta 500.000).

Negli anni Sessanta, l’apparente successo della formula della “Grande Londra”, stimolò la proposta di creare delle agglomerazioni simili anche riguardo Manchester, Liverpool e Birmingham.

Nacquero così le Metropolitan Counties, stabilite ufficialmente dal Local Government Act del 1972. Alle tre città di cui sopra si aggiunsero altre tre Contee Metropolitane: Tyne and Wear, West Yorkshire, South Yorkshire (centri principali, rispettivamente, Newcastle, Leeds e Sheffield).

Ufficialmente poi sono state abolite, a fine anni Novanta, ma (tutto il mondo è paese) legalmente ancora esistono perché i politici britannici non hanno mai provveduto a creare degli organismi alternativi.

Ma torniamo ad Oldham.

Nella mappa sottostante vi fate una idea di dove si trova.

E del perchè, ad esempio, c’è una grande rivalità, a livello calcistico, dell’Oldham Athletic (ref. 2, 3, 37, 42, 47, 219, 235, 671, 748) con la squadra del Rochdale (ref. 2, 8, 10, 18, 21, 34, 42, 119, 167, 200, 219, 222, 631, 671), con cui giocano un vero e proprio derby.

Ref. 748 LW – Oldham Atheltic e Chelsea

Lo stesso accade con l’Huddersfield (ref. 2, 3, 119) con cui giocano l’A62 Derby (dal nome della strada su cui entrambe le città si trovano, a 15 miglia, poco più di 24 chilometri, di distanza; il bilancio vede finora l’Huddersfield in vantaggio per 20 successi contro 12; 15 i pareggi).

Il tracciato dell’A62

Oldham si sviluppò durante la rivoluzione industriale grazie, principalmente, alla filatura del cotone e all’industria tessile. Fu una delle località con le fabbriche più produttive nel mondo ed in essa ormai risiedono molti stranieri e sono presenti grandi comunità provenienti dal Bangladesh e dal Pakistan. Attualmente l’abitato conta circa 100.000 abitanti, mentre il distretto urbano arriva a contarne circa 220.000 (secondo i numeri del censimento 2001).

Veduta della città

Cosa c’è da vedere ad Oldham? A giudicare dalle foto che circolano in rete, principalmente degli splendidi parchi: Alexandra Park, Werneth Park, Chadderton Hall Park. Poi c’è la riserva naturale di Swallows Wood e poco fuori città l’Hartshead Pike.

AlexandraPark
Hartshead Pike

E poi, manco a dirlo, c’è lo stadio, il mitico Boundary Park.

Il Boundary Park è il principale stadio di Oldham, nella “Grande Manchester”, in Inghilterra. Era originariamente conosciuto come Athletic Camp (“il campo di atletica”) quando venne aperto nel 1896, come sede della prima squadra professionistica di calcio della città: l’Oldham County FC, che come già scritto, nel 1899 si fuse con il Pine Villa Football Club che acquistò il terreno e cambiò il nome in Oldham Athletic.

Lo stadio ha poco più di 10.000 posti a sedere. Dal 1997 al 2003, più o meno, è stato condiviso con la locale squadra di rugby, gli Oldham Roughyeds, che ha gli stessi colori dell’antico Pine Villa FC, solo che le strisce bianche e rosse sono orizzontali anzichè verticali.

Oldham Roughyeds

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *