Con Anastasi, Bettega, Chinaglia, Boninsegna, Savoldi, uno dei bomber preferiti dalla mia giovinezza anni Settanta.

Notare la bellissima e semplicissima maglia della Roma. Altro che le nefandezze dei tempi moderni. La Subbuteo la rendeva con la ref. 93, dove però il rosso era quello del Catanzaro, non certo quello “imperiale” della squadra della Capitale.