Subbuteo Vintage Edition: Twente 1974/1975, simil ref. 214 #PlaySubbuteo #Subbuteo

TWENTE 1974-1975
(vedi ref. 214) – Inner rosso, outer rosso – Centauria Box

Negli anni della mia gioventù subbuteistica, la squadra era ai suoi massimi livelli, poi mai più raggiunti, sia in Olanda che in Europa. La maglia raffigurata nel catalogo Subbuteo, la ref. 83, è precedente a questa ed è stata utilizzata nei primi anni Settanta.

Il Football Club Twente, meglio noto come Twente, è una società calcistica olandese con sede nella città di Enschede. Nella stagione 2019-2020 milita nella Eredivisie, la massima divisione del campionato di calcio olandese e disputa le partite casalinghe al De Grolsch Veste.

Nato nel 1965 in seguito all’unione di due club cittadini (l’Enschede, che vinse un titolo nazionale, e gli Enschedese Boys) prende il nome dall’omonima regione dalla quale Enschede è capoluogo. Nella sua storia ha vinto una Eredivisie, tre KNVB beker e due Johan Cruijff Schaal.

I primi successi della squadra cominciano subito dopo l’unione sotto la guida dell’allenatore Kees Rijvers. Il Twente terminò terzo nel 1969, quarto nel 1970, quinto nel 1971 e terzo nel 1972 e nel 1973. La migliore stagione della squadra fu comunque quella del 1973-74 stagione in cui affrontò il Feyenoord in una lotta serrata per la conquista del campionato fino all’ultima giornata. Ad ogni modo, il Twente alla fine della stagione si assicurò la qualificazione per la Coppa UEFA.

Nell’edizione 1974-1975 della Coppa UEFA i Tukkers (così vengono chiamati gli abitanti della regione di Twente), grazie alla vittoria contro la Juventus in semifinale, avanzarono fino in finale, dove vennero sconfitti dal Borussia Mönchengladbach.

Subbuteo Vintage Edition: Valencia 1979/1980, simil ref. 21 #PlaySubbuteo #Subbuteo

VALENCIA 1979-1980
(vedi ref. 21) – Inner bianco, outer bianco – Centauria Box

Il Valencia si può rendere anche con le ref. 10 e 156.

Con questa maglia vinse la Coppa delle Coppe 1979/1980 battendo in finale l’Arsenal per 5-4 ai calci di rigore.

I colori del Valencia sono sempre stati bianco e nero. All’inizio della sua storia, per la maglia fu scelto il colore bianco, mentre sia per i pantaloncini che per i calzettoni fu adottato il nero. Dal 1924 al 1960, i pantaloncini diventarono bianchi. Successivamente, fu utilizzata fino al 1994 una divisa completamente bianca, in stile Real Madrid. Nei giorni nostri, la casacca è bianca con i pantaloncini neri, mentre i calzini sono stati alternati, prima neri (fino al 1999) e poi bianchi. Saltuariamente è stata usata (guardate la foto sotto) una maglia a strisce giallo e rosso verticali con calzoncino azzurro.

Nello stemma della squadra, è raffigurato un pipistrello: la storia di questo simbolo risale al XIII secolo, quando la città di Valencia e le Isole Baleari furono conquistate da Giacomo I d’Aragona. Dopo la conquista, il re diede loro lo status di regni indipendenti, di cui rimaneva comunque il sovrano (ma esse erano indipendenti dalle leggi dei catalani e degli aragonesi). Fu scelto come simbolo uno scudo, con accanto due lettere L, sopra le quali fu posta una corona. Il motivo di questa scelta fu perché la città ebbe una doppia lealtà nei confronti del re, perciò fu scelta questa rappresentazione. L’apposizione del pipistrello è spiegata con varie teorie: secondo un’ipotesi, l’origine sarebbe legata all’ampia diffusione di questo mammifero nella regione valenciana. La seconda risale al 2 ottobre 1238, quando Giacomo I entrò in città, riconquistandola dai Mori: un pipistrello atterrò sopra una sua bandiera e lui lo interpretò come un buon segnale. Dopo la conquista della città, il pipistrello fu aggiunto al simbolo.

Il soprannome Els Che, invece, deriva dal frequente uso dell’intercalare che da parte dei valenciani, assai comune anche in alcuni paesi sudamericani, per richiamare l’attenzione dell’interlocutore, esprimere rabbia od enfatizzare un concetto. In valenciano si scrive xe.

Subbuteo Vintage Edition: Villarreal 2005/2006, simil ref. 168 #PlaySubbuteo #Subbuteo

VILLAREAL 2005-2006
(vedi ref. 168) – Inner giallo, outer giallo – Centauria Box

Ricordo che la ref. 168 è nel catalogo Subbuteo come Oxford United. Ci si possono rendere anche Southport, Bradford City, Chelsea 2nd,  Eintracht Frankfurt 2nd, Villareal, Brescello 1982, Carrarese 2nd

Il Villarreal Club de Fútbol, meglio noto come Villarreal CF, Vila-real o più semplicemente Villarreal, è una società calcistica spagnola con sede nella città di Vila-real, nella provincia di Castellón. Milita nella Primera División, la massima serie del campionato di calcio spagnolo.

Fondato il 10 marzo 1923 in Club Deportivo Villarreal, subì successivamente una fusione con il Club Atlético Foghetecazil nel 1946, dando così origine all’attuale denominazione.

La squadra gioca le partite casalinghe all’Estadio de la Cerámica, già noto come El Madrigal, e veste il colore giallo, motivo per il quale è conosciuta con l’appellativo di El submarino amarillo (“Il sottomarino giallo”). Il soprannome risale al 1967, quando la promozione nella Tercera División fu celebrata con la canzone dei Beatles Yellow Submarine, nella versione dei Los Mustang.

Dopo essere approdata in Primera División per la prima volta nella sua storia nella stagione 1997-98, in pochi anni ha scalato le classifiche, diventando una protagonista del panorama calcistico spagnolo e affermandosi anche a livello europeo. Dapprima ha raggiunto la semifinale e poi i quarti di finale di Coppa UEFA; nel 2004-2005, classificatasi al terzo posto in campionato, ha conseguito poi una storica qualificazione alla massima coppa europea, la UEFA Champions League, dove nel 2005-2006 il cammino del club si è arrestato solamente in semifinale contro l’Arsenal. La rapida ascesa del Villarreal ai vertici del calcio mondiale è dovuta soprattutto al presidente Fernando Roig, che con acquisti mirati in Sudamerica è riuscito a creare un gruppo in grado di regalare grandi soddisfazioni al proprio pubblico.

Nel suo palmarès figurano 2 Coppe Intertoto (record nella competizione). Il Villarreal ha inoltre ottenuto il secondo posto in campionato alle spalle del Real Madrid nel 2007-2008.

Subbuteo Vintage Edition: Vorwarts Berlin 1965/1966 #PlaySubbuteo #Subbuteo

VORWARTS BERLIN 1965-1966
Maglia di colore giallo con maniche di colore rosso, calzoncini bianchi, calzettoni gialli, inner rosso, outer giallo – Centauria Box

Il club fu originariamente fondato nel 1951 con il nome KVP Vorwärts Leipzig (la KVP era la Kasernierte Volkspolizei, la Polizia Popolare Accasermata).

In quegli anni era abitudine delle autorità della repubblica democratica spostare giocatori e società da una città all’altra per svariati motivi, principalmente politici; perciò la squadra venne trasferita a Berlino Est per giocare con il nome di ZSK Vorwärts Berlin. La stagione seguente il club cambiò nome in ASK Vorwärts Berlin (per ASK si intendeva Armeesportklub, Sport Club dell’esercito) e con questa denominazione vinse una FDGB Pokal (1954), quattro volte la DDR-Oberliga (1958, 1960, 1962, 1965). La squadra vinse altri due campionati (1965-1966, 1968-1969) e un’altra coppa nazionale nel 1970 con il nome di FC Vorwärts Berlin.

Nel 1971 la società si trasferì a Francoforte sull’Oder per rimpiazzare la squadra locale sostenuta dalla Stasi appena scioltasi. Il Vorwärts giocò su buoni livelli negli anni ottanta; si qualificò per la Coppa UEFA quattro volte, venendo eliminata per due volte da squadre della Germania Ovest (Werder Brema e Stoccarda) e terminò il campionato 1982-1983 al secondo posto dietro alla Dinamo Berlino.

Dopo la riunificazione tedesca, nel 1990 il club abbandonò l’affiliazione alle forze armate e il 7 febbraio venne rifondata assumendo ufficialmente il nome di FC Victoria Frankfurt/Oder. Nel 1993 a causa di alcuni problemi finanziari si unì al Viktoria F.S.C. 04 per dare vita alla squadra con la denominazione attuale. Dopo un paio di stagioni giocate in terza divisione, la compagine scivolò prima in quarta divisione e poi in Branberburgliga, serie dove milita nella stagione 2009-2010.

Il Frankfurter FC Viktoria, in Italia anche Viktoria Francoforte, è una società calcistica tedesca di Francoforte sull’Oder, Brandeburgo. Nella stagione 2009-2010 milita in Brandenburgliga, una delle seste divisioni del calcio tedesco.

Durante la sua storia, la società ha cambiato varie volte il luogo della sede: ha giocato infatti a Lipsia, Berlino Est ed infine a Francoforte sull’Oder.

Usa tuttora questi colori.

Pistoiese HW by Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

LA PISTOIESE Kentyssimamente Kent.

…..e tanti ma davvero tanti anni fa a Mortara l’avevamo in 3: Alex, io e il Lele anima bella. La butto li: 2 Olande trasformate (una era la mia ed era pure Zombie) ed un Dundee totalmente arancione trasformato anch’esso. La Pistoiese era proprio la squadra personale di Lele che nonostante passione e volontà prendeva delle imbarcate da arca di Noe’ ..

Ho voluto riaverla in collezione, dove tra l’altro è la prima volta che entro in possesso, in questo nuovo corso Subbuteistico, di una squadra dal colore arancio.

MENU’:

sono stato rigoroso sul fatto che l’arancio è il colore della città di Pistoia ed è per questo che basi ed inner le ho volute del medesimo colore (Materiale Replay). Per la squadra ho reputato che il blu spesso di tonalità media , a volte scurissimo, andasse benissimo su pantaloni e decorazioni spalla, girocollo e polsini. I colori scelti sono l’arancione humbrol 82 ed il blu standard humbrol 25 che ho preferito al blu molto scuro. Miniature Top Spin.

(Mauro Starone)