‘O famo strano? #PlaySubbuteo #Subbuteo

Il titolo del post vi suonerà familiare, essendo tratta dal celeberrimo film di Carlo Verdone “Viaggi di Nozze“. L’ho scelto anche perchè ogni tanto, bonariamente per fortuna, mia moglie dice che, oltre che lei, ho sposato la Bibbia e il Subbuteo!

Applicato al Subbuteo, “strano” è il Subbuteo o calcio da tavolo che dir si voglia, giocato con miniature molto diverse da quelle che siamo abituati a vedere.

Mi riferisco in particolare a due figure per il gioco venute fuori nei primi anni Novanta, mentre si transitava dal Subbuteo monomarca ai materiali liberi, tramite anche il fondamentale contributo di Willy Hofmann e Tom Taylor.

La prima figura “strana” che vi propongo è la “Sport Figure” conosciuta in Italia anche con il nome di miniatura “Lapide”. Magari qualcuno che legge potrebbe rivelarmi chi fu ad appiccicargli quel soprannome, visto che non lo so…

Foto ripresa dal sito di Peter Upton

C’era ovviamente anche il portiere che si ispirava al tema. Ed ancora c’è, lo vende Enrico Tecchiati, mr. Astrobase, sul suo sito. Portiere, base ed asticella sono in plastica colorata, resistente ma molto leggera. I colori potete sceglierli voi nelle note all’ordine. Ovviamente vanno bene per i tornei casalinghi o di calcio da tavolo, mentre vi sconsiglio di presentarvi con uno di questi figuri ad un torneo di Subbuteo old o tradizionale…

Portiere “Sport Figures” di Astrobase

C’è ancora chi gioca a calcio da tavolo con le Sport Figures, ne conosco uno bravissimo di giocatore…

Peter Upton spiega che queste particolari figure arrivarono sul mercato nel 1992, erano realizzate in polistirolo, leggere, baricentro molto basso quindi, fondo completamente piatto. Ma con molta pratica si riesce a far “girare” anche queste. Bordo superiore della base con lo smusso per facilitare il tiro.

Il britannico Tom Taylor realizzò una figura molto simile a questa, il “woodentop“, in legno di balsa.

La seconda figura “strana” è la “Toccer Figure“, arrivata sul mercato due anni dopo la prima. Quando la vidi la prima volta ricordo che pensai che era un omino del Giocagoal Atlantic pompato di anabolizzanti!

Anche queste figure, per quanto strane, vengono ancora usate nel circuito del calcio da tavolo, ad esempio mi pare in Grecia abbiano un certo mercato ed estimatori. Personalmente oltre che non mi piacciono le trovo troppo pesanti da spingere.

Gli omini del Giocagoal Atlantic, questo era un Bologna

Secondo molti, Peter Upton compreso, la Toccer Figure ha ispirato il portiere da calcio da tavolo moderno. Specie quelli piuttosto sgraziati e bruttarelli, diciamo la verità, delle prime serie ( i “detrattori” quelli come il secondo della galleria che vi posto sotto, lo chiamano “Robocop”; eh beh, proprio bello non è).

Portieri FlickForKicks Indoor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *