Acqui HW, ref. 10 o 156 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dipinta e presentata da Mauro Starone dell’OSC Mortara

ACQUI F.C. per il nostro Fabrizio Boffa (nickname Fino alla Fine) Presidente nel giovane , pimpante e di recentissima costituzione Subbuteo Club Acqui Terme in provincia di Alessandria .
Quel certo calcio di provincia o campanilistico che tanto si addice a chi colleziona squadre di Subbuteo, ci porta sempre a desiderare anche la squadra della nostra città, come per me il Mortara, per i nostri Subbuteisti Vigevanesi il Vigevano, il blasonato Novara per i nostri Novaresi, il Pavia fino a spingersi ai Club dei paesini, tutti i vari Audax, Folgore, Leoncelli etc etc etc.
In realtà si sente proprio il bisogno ludico di veder sfrecciare sui campi di subbuteo anche la squadra del posto in cui viviamo o dove siamo nati.
Fabrizio, che è un assiduo frequentatore del nostro Club mi dice: Mauro vorrei un Acqui….eccolo !
L’aspetto della squadra in se ricorda la bella e classica ref 10 Fulham, Derby County, Luton, Bradford, Swansea, Clyde, Port Vale, Rochdale, Gateshead, Austria, West Germany e come cita il catalogo Subbteo 1979 addirittura il La Spezia, Hibernians Paola (Malta) , NAC Breda, Racing White (Belgio) le due austriache Sturm Durisol e Bregenz e buttiamoci dentro anche la Pro Vercelli.
L’ ACQUI F.C. arrivò anche a giocare la serie D con un entusiasmante sesto posto; sono chiamati i Bianchi, i Termali oppure le Aquile.
Ad Acqui i miei andavano alle terme con tappa fissa in piazza alla fontana della Bollente dove il turista trovauna fontana che emette acqua calda sulfurea a 75 gradi e naturalmente a prendere il vino, il Dolcetto di Acqui con tappa finale a casa della zia Maria di Strevi.
IL MENU’ dell’Acqui F.C. : basi Hw classic ed inner della Replay, miniature Replay.
I colori:
sulla plastica bianca delle miniature ho dato una passata di bianco humbrol 34 a pennello asciutto, mentre per il nero ho adoperato il classico humbrol 33. IL portierino ed il portiere saracinesca li ho dipinti con il rosso scarlatto humbrol 60.
Ha concluso il lavoro una valida mano di opacizzante humbrol in boccia di vetro.

Una giovane Acqui!!! – foto dalla loro pagina Facebook

Fondata nel 1911 per iniziativa di tre club di ginnastica della città termale (La Bagni, Arte et Marte e Acqui Club), l’Unione Sportiva conobbe il suo periodo più fortunato proprio negli anni successivi alla fondazione: arrivò a disputare la Prima Categoria 1914-1915, l’ultima prima dello stop dei campionati, giocando con una maglia con una doppia striscia sul petto forse di colore rosso-nero. Passò i successivi decenni in I Divisione e in Serie C; nel secondo dopoguerra prese parte principalmente a tornei minori. (fonte Wikipedia)

Radiata nel 2016 e ricostituita l’anno dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *