Prossima uscita Centauria, l’Iran #PlaySubbuteo #Subbuteo

Quello dei Mondiali di calcio del 2018. Bianco rosso e verde sono i colori della bandiera nazionale, ripresi in differenti modi nei vari kit usati dai calciatori.

L’attuale bandiera dell’Iran venne adottata il 29 luglio 1980, ed è un riflesso dei cambiamenti portati in Iran dalla Rivoluzione islamica. La forma base della bandiera è composta da tre bande orizzontali di uguali dimensioni. I colori, partendo dall’alto, sono: verde (è il colore dell’Islam e rappresenta anche la crescita), bianco (simboleggia l’onestà e la pace) e rosso (sinonimo di coraggio e il martirio). Questa configurazione è stata utilizzata fin dall’inizio del XX secolo ed era presente anche nella bandiera dell’Iran dello scià. Ad ogni modo, nel periodo degli scià, al centro della bandiera era presente l’immagine di un leone con una spada, che è un simbolo classico della Persia. Dalla rivoluzione islamica, questa immagine è stata sostituita con l’emblema rosso nel centro della bandiera, disegnato da Hamid Nadimi.
(fonte: Wikipedia)

I giocatori con la bandiera nazionale dell’Iran. La foto è dei Mondiali 2018, la maglia è quella che sarà riprodotta dalla Centauria.
La bandiera dell’Iran dal 1794 al 1979. Il leone è stato presente sulla bandiera persiana dal 1501 appunto fino al 1979
Iran 2014 versione Astrobase HW
Iran versione Subbuteo World
Iran, ref. 322 HW, foto Skell
Iran’s team (first row, L to R) Masoud Shojaei, Ashkan Dejagah, Rahman Ahmadi, Reza Ghoochannejad, Khosro Heidari, (2nd row, from L to R) Amir Hossein Sadeghi, Hashem Beikzadeh, Andranik Teymourian, Pejman Montazeri, Jalal Hossein, Javad Nekounam pose for a group picture prior to the friendly football match Iran vs Montenegro in preparation for the FIFA World Cup 2014 on May 26, 2014 in Hartberg, Austria. AFP PHOTO / SAMUEL KUBANI (Photo credit should read SAMUEL KUBANI/AFP/Getty Images)

I “Napoli” di Mauro Starone #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ancora un lavoro del presidentissimo del club Subbuteo di Mortara! Ve lo presento con le di lui medesimo parole…

Il Napoli è sempre un bel classicone da riprodurre, però non in stile ref 5 (la ref del catalogo definita “La Perfetta” che per altro adoro) , ma bensì dipingendolo nell’azzurro “Napoli” che ben si addice alla realtà della divisa classica. Prima e seconda maglia pronte ed in cantiere la terza, quella mimetica a toni verde su verde.

Un lavoro Kentissimamente Kent con miniature T3, basi Hw replica classica ed inner tutto della Top Spin Alberto Vignati. Azzurro Napoli humbrol 89 ed opacizzante Humbrol in boccia di vetro a terminare il lavoro.

Foto di Mauro Starone