Vorrei tanto giocare… #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ma chi sta lontano, chi sta al mare, il tavolo occupato… Magari fossi a Mortara e non a Roma! Allora mi accontento di aprire la scatola, la mia seconda Club Edition, quella vinta alla lotteria di febbraio, a Roma Nord. Stendo il campo, piazzo le bandierine e le porte, le miniature, palla al centro… e scatto foto.

A Roma diciamo: “ariconsolate cò l’ajetto”, tradotto “consolati con l’aglietto”… E’ una espressione di origine contadina. Se faceva una gelata imprevista, o una grandinata, e gli distruggeva tutto o quasi, il contadino doveva potersi dire felice se almeno l’aglio gli era rimasto! Come dire che poteva andar peggio.

Nel mio caso si applica nel senso che almeno il Subbuteo ce l’ho, quello vero, quello degli anni Sessanta e Settanta, e ci gioco da più di quarant’anni. Ora magari di partite ne faccio poche, per un motivo o per l’altro, ma io l’ho conosciuto il Subbuteo.

E ne vado fiero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *