Aston Villa vs Everton #PlaySubbuteo #Subbuteo #PremierSubbuteo

Per la serie #PremierSubbuteo, l’anticipo di Premier League giocato a Subbuteo, stasera si gioca Aston Villa vs Everton, terza giornata di campionato.

I Villains dopo due turni sono a 0 con -3 di differenza reti. Se la sconfitta con gli Spurs (ref. 154) nella prima giornata era attesa, nessuno si aspettava quella in casa con il Bournemouth (ref. 76) alla seconda.

I Toffees sono a 4 punti, con un solo gol fatto e nessuno subito. In perfetta media inglese, vittoria in casa (1-0 sul Watford, ref. 6) e pareggio in trasferta (in casa del Crystal Palace).

Insomma dopo sole due giornate per l’Aston Villa è già ora di svegliarsi, ma l’Everton non è certo un cliente facile.

Foto Sky Sports

Nel mio catalogo Subbuteo di riferimento, due occorrenze per entrambe le squadre. Ref. 7 e ref. 74 per i Villains, ref. 2 e ref. 119 per i Toffees.

Ref. 74 con eleganti basi lilla
Ref. 2, una delle mie
Ref. 119, questa non è la mia, ma la possiedo come HW originale.

Se volete saperne di più sull’Aston Villa, vi consiglio l’Aston Villa Blog (The AVFC Blog), a questo link.

Il periodo d’oro dei Villains sono i primi anni Ottanta. Potete leggerne su Storie di Calcio.

I colori tradizionali del club sono il bordeaux ed il celeste (in inglese claret & blue). Diversi sono stati gli stemmi utilizzati, tutti caratterizzati dalla presenza di un leone rampante. Lo storico simbolo circolare della squadra che vinse la Coppa dei Campioni 1981-1982 fu sostituito qualche anno più tardi da uno scudo a righe bordeaux e celesti con il leone al centro. Nel 2007 lo stemma venne ulteriormente modificato inserendo il leone d’oro rampante su uno sfondo celeste; nella parte inferiore il motto Prepared. Nel 2016 è stato tolto il motto Prepared ed il leone è stato aumentato nelle dimensioni.

(fonte: Wikipedia)

Per quanto riguarda la squadra blu di Liverpool, potete invece vedere anzitutto la pagina Facebook di Everton Italia. Hanno anche un sito ma non è aggiornato.

Il loro colore è il cosiddetto Royal Blue. Wikipedia racconta però che non fu il primo colore della loro maglia.

Durante la prima decade della sua storia, l’Everton ha indossato diversi colori. La squadra originariamente giocava vestita di bianco poi si presentarono le divise a strisce bianco-blu. La confusione al riguardo venne placata e fu deciso che la divisa sarebbe stata nera, sia per risparmiare sul piano economico e sia per darsi un tono più professionale. Il risultato, comunque, non risultò gradito, fu così inserita una banda diagonale di colore arancione.

Quando la squadra si trasferì al Goodison Park nel 1892, giocò inizialmente con una maglietta color salmone con pantaloncini blu, prima di cambiare definitivamente optando per il blu come colore della divisa e nero per i pantaloncini.

Il famoso Royal Blue che accompagnerà i Toffee Man fu introdotto per la prima volta nella stagione 1901-1902. Il club giocò in divisa azzurra nel 1906, ma i fans protestarono e richieserò a gran voce il ritorno al tradizionale royal blue. Occasionalmente l’Everton ha giocato con colorazioni più chiare del royal blue come nelle stagioni 1930/31 e 1997/98, risultando tuttavia una decisione impopolare tra i tifosi che hanno ormai proclamato il Royal Blu un marchio di fabbrica per l’Everton.

(fonte: Wikipedia)

In inglese dal 1994 esiste invece ToffeeWeb.

RISULTATO FINALE

2-0 per i Villains, che evitano di andare già in crisi alla terza di campionato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *