Mexico HW, ref. 157 #PlaySubbuteo #Subbuteo

L’unica ref. relativa ad una nazionale centro o sudamericana del catalogo Subbuteo, con i giocatori di pelle chiara! Molto basica, maglia verde, calzoncini bianchi, calzettoni verdi. Utilizzabile anche per le due Irlande.

Ref. 157, foto Sickage Flickage
Ref. 157, foto Rosten
Ref.157, foto Skell
Ref. 157, foto Heavyweight021

La nazionale di calcio del Messico (Selección mexicana de futbol in spagnolo) è la rappresentativa nazionale calcistica dell’omonimo paese Nord-americano ed è posta sotto l’egida della Federación Mexicana de Fútbol Asociación, la quale a sua volta è associata alla federazione del Nord America CONCACAF sin dalla fondazione avvenuta nel 1961 e affilata alla FIFA dal 1929. Debuttò nel calcio internazionale per la prima volta nel 9 dicembre 1923 contro la nazionale di calcio del Guatemala in un incontro amichevole terminato 2-1 per i messicani. Nel corso della sua storia il Messico ha partecipato a 16 edizioni della Coppa del mondo, dove i suoi migliori piazzamenti sono i quarti di finale, raggiunti nelle edizioni casalinghe, del 1970 e 1986. In termini di posizionamenti, in entrambe le edizioni il Messico concluse al sesto posto la manifestazione. In ambito internazionale i suoi maggiori traguardi sono la vittoria di una FIFA Confederations Cup (nella edizione del 1999), le dieci vittorie nella manifestazione continentale della CONCACAF (nelle edizioni 1965, 1971, 1977, 1993, 1996, 1998, 2003, 2009, 2011 e 2015) e le tre vittorie nel Campionato nordamericano (nelle edizioni 1947, 1949 e 1991). Compaiono inoltre due titoli di vice-campioni nelle edizioni della Copa América 1993 e Copa América 2001, torneo nel quale sin dal 1993 il Messico è invitato dalla CONMEBOL a disputare la sua manifestazione continentale.

Deve il suo soprannome El Tricolor (spesso abbreviato El Tri) al fatto che la sua divisa tipica si è sempre contraddistinta dai colori verde (maglia), bianco (pantaloncini) e rosso (calzettoni), tipici della bandiera nazionale. Di solito gioca le sue partite interne nello Stadio Azteca di Città del Messico.

(fonte: Wikipedia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *