Coventry Away HW, ref. 78 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Dalla ref. 78 alla ref. 81 il catalogo HW riporta una serie di seconde maglie: rispettivamente di Coventry, West Ham, Burnley e Liverpool.

Per la ref. 78 Celtic Dream aggiunge il Celtic, sempre seconda maglia, il Plymouth (kit usato nel 1973/1974 e nel 1994/1995), i belgi del Brugges CS (o Cercle Brugge KSV).

Possiedo questa ref. in versione originale HW.

Ref. 78, foto Rosten
Ref. 78, foto Focus On
Ref. 78, foto Focus On

Il Cercle Brugge Koninklijke Sportvereniging, abbreviato in Cercle Brugge KSV e noto comunemente come Cercle Brugge o in breve Cercle, è una società calcistica belga con sede nella città di Bruges. Milita attualmente in Pro League, la massima serie del campionato belga di calcio.

Fondato nel 1899, disputa le gare interne nello Stadio Jan Breydel di Bruges, che condivide con i concittadini del Bruges.

Vinse il primo titolo nazionale nel 1911, per poi ripetersi nel 1927 e nel 1930. In bacheca annovera anche due Coppe del Belgio, vinte nel 1927 e nel 1985. Vanta inoltre varie partecipazioni alle coppe europee.

Wolverhampton Wanderers HW, ref. 77 o ref. 522 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 77 è nella mia collezione in versione originale HW, in versione Subbuteo Vintage Edition (Dundee United 1986/1987 e Wolverhampton Wanderers 1971/1972), in versione replica realizzata da Ettore70 su materiali TopSpin (ancora Dundee United 2006/2007).

Wolverhampton Wanderers 1971/1972 , finalista di Coppa Uefa
DUNDEE UNITED 1986-1987, finalista in Coppa UEFA
(simil ref. 77) – Inner arancio, outer nero – Centauria Box

Il kit raffigurato è usato dai Wolves dal 1969 ad oggi, ed è stato usato dal Newport County tra il 1970 ed il 1979.

E’ molto simile anche il kit del Lorient 2001/2002.

LORIENT 2001-2002, vincitore della Coppa di Francia
(vedi ref. 77) – Maglia arancio parte superiore e finiture nero, calzoncini nero, calzettoni grigio bordi arancio nero, inner nero, outer arancio – Centauria Box

Il Football Club Lorient-Bretagne Sud (in bretone Klub Football an Oriant-Kreisteiz Breizh), chiamato di solito FC Lorient o Lorient, è una società calcistica francese con sede nella città di Lorient, nella parte meridionale della Bretagna del Morbihan. Oggi milita nella Ligue 2.
Nella sua lunga storia ha vinto una Coppa di Francia, nel 2002.

Si possono aggiungere gli scozzesi del Meadowbank Thistle (1974/1983; poi diventato Livingston), gli inglesi del Southport (1954/1965), i belgi del Willebroeske SV.

Va aggiunta anche la squadra americana del San Diego Toros, presente anche come ref. 522 nel catalogo italiano e come ref. 77 in quello britannico. Però se cercate San Diego Toros su Wikipedia trovate una squadra, di breve vita, che veste il blu ed il bianco. Un’altra delle stranezze del catalogo Subbuteo.

Ref. 522 HW

Il Wolverhampton Wanderers Football Club, noto come Wolverhampton o semplicemente come Wolves (I lupi) è una società calcistica inglese con sede nella città di Wolverhampton.

La squadra gioca le partite casalinghe al Molineux Stadium, stadio che usa sin dal 1889 con una capienza di circa 31.000 spettatori. Sono in atto dei piani di ristrutturazione per portare progressivamente la capienza fino a 50.000 posti a sedere.

Si tratta di uno dei club fondatori della Football League nel 1889-1890. Il club nei primi anni si fece vedere molto spesso ai vertici della classifica, vincendo due FA Cup (una benché militasse in Second Division) fino ad arrivare al massimo splendore nel dopoguerra. Gli anni cinquanta videro i Wolves vincere tre First Division (1953-54, 1957-58 e 1958-59), due FA Cup e ben quattro Charity Shield. Successivamente a questi quindici anni d’oro il club ebbe alti e bassi, con varie promozioni e retrocessioni, vincendo comunque due League Cup e arrivando in finale in Coppa UEFA 1971-1972, persa contro il Tottenham. Gli anni ottanta sono gli anni neri per il club che tocca il fondo a causa dei pesanti debiti e della pessima gestione dei fratelli Bhatti, arrivando in Fourth Division, la quarta serie del calcio inglese. Il Consiglio Comunale della città riprende in mano la squadra che attua una rapida risalita fino in Second Division, sfiorando sempre per poco la tanto desiderata promozione in Premier League. Nel nuovo millennio il club ottiene due promozioni nella massima serie, rimanendovi per 4 anni. Dopo la retrocessione in Championship della stagione 2011-12 subisce un’ulteriore retrocessione in League One.

I colori sociali sono l’arancione ed il nero, l’unica squadra inglese ad avere questo accostamento di colori. Il simbolo è un lupo, presente anche sul crest del club.

Il club gioca il Black Country Derby con il West Bromwich Albion, nei confronti del quale i Wolves nutrono la rivalità più grande, e con il Walsall. La squadra ha altre rivalità, soprattutto per la vicinanza territoriale, con Birmingham City, Aston Villa e Coventry City, tutte insieme chiamate le Big Six poiché sono le sei squadre più forti del West Midlands, e Stoke City.

(fonte: Wikipedia)

Eintracht Frankfurt HW, ref. 76 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Tre occorrenze di questa ref. nella mia collezione. Originale HW in scatola lunga, HW Replica su materiali Replay, Nizza 1958/1959 nella collana HW Subbuteo Vintage Edition.

NICE 1958-1959, Campione di Francia
(vedi ref. 76) – Inner nero, outer rosso – Centauria Box

L’Olympique Gymnaste Club de Nice-Côte d’Azur, meglio noto come OGC Nice o semplicemente Nice (in italiano Nizza), è una società calcistica francese con sede nella città di Nizza, in Costa Azzurra. Milita attualmente nella Ligue 1, la massima divisione del campionato francese di calcio e disputa le partite interne all’Allianz Riviera (35.624 posti).
Fondata il 9 luglio 1904, la squadra ha vinto quattro titoli nazionali (tutti negli anni cinquanta) e tre coppe nazionali. I colori sociali sono il rosso e il nero.

Il mio catalogo 1973/74 riporta Manchester City Away, Bournemouth, i tedeschi dell’Eintracht Frankfurt, gli italiani del Foggia, i francesi del Nizza. Il catalogo LW aggiunge il Bayer Leverkusen (Germania), Bohemians (Irlanda, vista con la ref. 70), i Crusaders (Irlanda del Nord), la Nocerina (Italia), il il Panachaiki (Grecia).

Ref. 76, foto Forfoxsake
Ref. 76, foto Odoiporos
Ref. 76, foto New Gold Dream
Ref. 76, foto Skell

Panachaiki F.C. (gr.: ΠΑΕ Παναχαϊκή) è la divisione calcistica della polisportiva Panachaïkī Gymnastikī Enōsī, con sede nella città di Patrasso, Grecia. Fondata nel 1891, nella sua storia ha raggiunto due volte le semifinali di Coppa di Grecia (1978-1979, 1996-1997) ed i quarti di finale in dieci occasioni. È stata inoltre il primo club greco che non fosse di Atene a rappresentare la propria nazione in una competizione europea, nella Coppa UEFA 1973-1974. Nel 1979, la divisione accede al professionismo e diventa indipendente.

L’Eintracht Frankfurt (tedesco per Concordia Francoforte), noto in lingua italiana come Eintracht Francoforte, è una società polisportiva tedesca con sede a Francoforte sul Meno, la cui sezione più conosciuta è quella calcistica, fondata l’8 marzo 1899 e militante attualmente nella Bundesliga, la massima divisione del campionato tedesco. Nella sua storia ha vinto un campionato tedesco (nel 1958-1959) e cinque Coppe di Germania. A livello internazionale si è aggiudicato la Coppa UEFA 1979-1980 ed è giunto in finale di Coppa dei Campioni nel 1959-1960, quando fu sconfitto dal Real Madrid. Il club, che conta 67 500 membri, comprende anche altri 17 dipartimenti sportivi. I colori sociali sono il rosso, il bianco e il nero. La squadra di calcio disputa le partite interne alla Commerzbank-Arena, già Waldstadion, stadio situato nel distretto di Sachsenhausen.

Il Bayer 04 Leverkusen Fußball GmbH, meglio noto come Bayer Leverkusen, è una società calcistica tedesca con sede a Leverkusen, città della Renania Settentrionale-Vestfalia. Milita attualmente in Bundesliga, la massima serie del campionato tedesco di calcio. Il club fu fondato il 1º luglio 1904 come polisportiva Turn- und Spielverein Bayer 04 Leverkusen, la cui sezione calcistica fu creata nel 1907 e nel 1999 divenne autonoma. Gioca ininterrottamente in Bundesliga, la massima serie del campionato tedesco di calcio, dal 1979 e disputa le proprie partite casalinghe presso la BayArena di Leverkusen. Vanta nel proprio palmarès una Coppa di Germania ed una Coppa UEFA. È l’unica squadra europea ad aver raggiunto una finale di Champions League (2001-2002) senza aver mai vinto il titolo nazionale e una delle quattro squadre europee, insieme a Real Saragozza, West Ham e Parma, ad aver conquistato una delle tre maggiori coppe europee pur senza aver mai vinto il proprio campionato.

Il Crusaders Football Club, meglio noto come Crusaders, è una società calcistica semi-professionistica nordirlandese che gioca nella NIFL Premiership. Il club, fondato nel 1898, ha sede nella capitale Belfast. I colori del club sono il rosso ed il nero. Disputa i match interni nello stadio Seaview, che contiene 6.500 spettatori. La più accesa rivalità è con il Cliftonville. Le partite tra le due squadre sono conosciute come il ” North Belfast derby”, il derby di nord Belfast. Esiste rivalità inoltre con altre squadre di Belfast come il Linfield ed il Glentoran. Nella sua storia ha conquistato 7 campionati nazionali, 3 Irish Cup, 1 Coppa di lega nordirlandese, 5 County Antrim Shield (torneo riservato alle squadre affiliate alla North East Ulster Football Association), più altri tornei ora non più disputati (2 Gold Cup, 3 Ulster Cup, 1 Carlsberg Cup).

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Nocerina 1910, o semplicemente Nocerina, è una società calcistica italiana con sede nella città di Nocera Inferiore (SA). Il club rappresenta sportivamente anche il comune di Nocera Superiore.

(fonte: Wikipedia)

Forfar Athletic HW, ref. 75 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Ref. posseduta in HW versione replica di Mark Parker, mr. Santiago. I tre cataloghi che uso come riferimento sono concordi a riguardo e nessuno indica altre squadre. Il kit venne usato dalla squadra scozzese per soli 5 mesi nel 1968, ma bastarono alla Subbuteo per farselo piacere e riprodurlo. Peraltro sbagliando il colore dei calzoncini che erano blu scuro e non azzurro chiaro. Da notare che dal 1955 a prima di questo completo il Forfar usava il colore biancoverde. Nel 1967 era una ref. 36, come il Bradford Park Avenue o il Floriana.

Ref. 75, foto Alex Rota

Blu e celeste tuttavia erano stati usati in precedenza dal 1935 al 1955. Da allora, dal kit riprodotto nella ref. 75, gli scozzesi non abbandonarono più blu e celeste, o insieme o da soli. Nel 2018/2019 il Forfar gioca con un kit stile ref. 5.

Ref. 75, foto Claret Amber
Ref. 75, foto Skell
Ref. 75, foto Rosten

Forfar Athletic Football Club are a Scottish semi-professional football club from the town of Forfar, Angus. They are members of the Scottish Professional Football League and currently play in Scottish League One. They play their home games at Station Park, in the north end of Forfar.

The club are nicknamed “the Loons” (‘loon’ is a Northern Scots word for a young man), although they are sometimes referred to as the “Sky Blues” (which the club stopped using in the early 1990s). One explanation for the origins of the Loons’ moniker is that the second string were younger than the first team, so over time people would say “I’m off to watch the Loons”.

Other rival clubs in Angus include Arbroath, Brechin City and Montrose, as well as the larger clubs of Dundee, Dundee United, St Johnstone and Aberdeen in the wider east of Scotland region. As well as taking part in the Scottish Professional Football League, the club also participate in the Scottish Cup, the League Cup, the Challenge Cup and the Forfarshire Cup every season.

(fonte: Wikipedia)

Aston Villa HW, ref. 74 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 74 la possiedo in originale HW. Se la ref. 16 è per me “la squadra di Andrea Strazza”, la ref. 74 la identifico di solito come “la squadra di Marco Caviglia”, altro grande professionista e grande appassionato di Subbuteo.

In questo caso i vari cataloghi concordano, nessuna stonatura, tutti per i Villains!

La maglia tuttavia rende alla perfezione anche il West Ham 1964/1965, vincitore della Coppa delle Coppe, come immortalato dalla Subbuteo Vintage Edition.

Il West Ham United Football Club, noto semplicemente come West Ham United, è una società calcistica inglese con sede nel distretto londinese di Newham, più precisamente nel quartiere di Stratford, dove fu fondato nel 1895 come Thames Iron Workers Football Club, prima di assumere l’attuale denominazione nel 1900 in ricordo del toponimo di uno dei due borghi (West Ham e East Ham) uniti nel nuovo Newham. Attualmente milita in Premier League, la massima divisione del campionato inglese di calcio.
I giocatori e i sostenitori del club sono soprannominati Hammers (martelli) per via della presenza di una coppia di tali utensili nel logo della squadra. Il club è spesso chiamato “the academy of football” (l’accademia del football) per via della grande tradizione e qualità del suo settore giovanile, ma i tifosi preferiscono riferirsi alla squadra con il soprannome di Irons, dal nome originale del club.
Mai vincitore del campionato inglese, il West Ham fu un serio contendente al titolo una sola volta, nella stagione 1985-86. Ha trascorso gran parte della propria storia in massima serie (First Division e successivamente Premier League). Tra le vittorie più significative vanta le 3 in FA Cup (nel 1963-1964, nel 1974-1975 e 1979-1980) e una in Coppa delle Coppe (nel 1964-1965, più una finale persa, nel 1975-76). Il West Ham è, insieme a Real Saragozza, Bayer Leverkusen e Parma, una delle quattro squadre europee ad avere vinto una competizione ufficiale dell’UEFA senza mai essersi aggiudicato il titolo di campione nazionale.
Ref. 74, foto Rosten
Ref. 74, foto Rosten
Ref. 74, foto Heavyweight021

L’Aston Villa Football Club, noto semplicemente come Aston Villa, è una società calcistica inglese con sede nel quartiere di Aston della città di Birmingham e militante in Championship, la seconda serie del campionato inglese di calcio.

Fondato nel 1874, gioca nell’attuale stadio, il Villa Park, dal 1897. Fu tra i membri fondatori della Football League nel 1888 e della Premier League nel 1992. Guidato in precedenza da Doug Ellis, ex proprietario e presidente del club, l’Aston Villa è passato sotto il pieno controllo dello statunitense Randy Lerner nel 2006. Nel 2016 la società è stata acquistata dall’imprenditore cinese Tony Jiantong Xia.

L’Aston Villa è uno dei più antichi e vincenti club d’Inghilterra. È inoltre una delle cinque squadre inglesi ad essersi aggiudicato la Coppa dei Campioni/Champions League. È il quinto club inglese per successi calcistici (dopo Manchester United, Liverpool, Arsenal e Chelsea), avendo ottenuto 23 trofei principali, anche se la maggior parte di questi arrivarono prima della Seconda guerra mondiale.

La squadra ha una antichissima rivalità con il Birmingham City, altro club della città, e con le altre squadre della contea delle West Midlands (West Bromwich Albion, Wolverhampton, Coventry City e Walsall). Il primo derby di Birmingham, giocato nel 1879, ha visto la vittoria finale dell’Aston Villa per 1-0.

I colori tradizionali del club sono il bordeaux ed il celeste (in inglese claret & blue). Diversi sono stati gli stemmi utilizzati, tutti caratterizzati dalla presenza di un leone rampante. Lo storico simbolo circolare della squadra che vinse la Coppa dei Campioni 1981-1982 fu sostituito qualche anno più tardi da uno scudo a righe bordeaux e celesti con il leone al centro. Nel 2007 lo stemma venne ulteriormente modificato inserendo il leone d’oro rampante su uno sfondo celeste; nella parte inferiore il motto Prepared. Contestualmente con la peggior stagione della squadra in Premier League, nel 2016 è stato tolto il motto Prepared ed il leone è stato aumentato nelle dimensioni.

(fonte: Wikipedia)

Aston Villa 1973/1974
Aston Villa 1976

Cagliari HW, ref. 72 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 72 HW è presente nella mia collezione in tre versioni. Una replica Zeugo HW, il Basilea 2012/2013 e l’Old Carthusians 1880/1881 (variante calzoncini navy) nella collana HW Subbuteo Vintage Edition. E’ poi presente come replica Zeugo su basi non basculanti.

BASEL 2012-2013, Campione di Svizzera
(vedi ref. 72, blu a sx e rosso a dx; nel catalogo era la ref. 107, rosso a sx e blu a dx) – Maglia bipartita rosso blu colletto giallo, calzoncini blu, calzettoni blu bordi rosso, inner rosso, outer blu – Centauria Box

Il Fußballclub Basel 1893, noto in Italia come Basilea, è una società calcistica svizzera con sede nell’omonima città di Basilea. La sua fondazione risale al 15 novembre 1893. Milita nella Super League, la massima divisione del campionato svizzero.
È uno dei club più titolati di Svizzera, nonché seconda società per titoli nazionali vinti (20) alle spalle del Grasshoppers (27) e davanti al Servette (17). Ha vinto anche 12 Coppe di Svizzera, una Supercoppa di Svizzera e una Coppa di Lega svizzera.
Disputa le partite interne al St. Jakob-Park, inaugurato nel 2001 in sostituzione del vecchio St. Jakob Stadium, demolito nel 1998.

OLD CARTHUSIANS 1880-1881, vincitore FA Cup
(simil ref. 72) – Inner blu, outer rosso – Centauria Box

L’Old Carthusians Football Club è una società calcistica inglese i cui calciatori sono tutti ex alunni della Charterhouse School delle città di Godalming, Waverley e Surrey.
Il club venne fondato nel 1876 e si aggiudicò la FA Cup nel 1881 battendo in finale per 3-0 l’Old Etonians F.C.
Questo club è tuttora attivo e milita nella Arthurian League.

Nel mio catalogo di riferimento è riportato solo il Cagliari, in quegli anni anche scudettato in Italia (anche se con la maglia bianca, e non con la maglia bipartita rosso e blu).

Celtic Dream aggiunge la Sambenedettese. Lupi e Lastrucci oltre alle tre italiane inseriscono i greci del Panionios.

Ref. 72, foto Mahler005
Ref. 72, foto Skell
Ref. 72, foto Skell
Ref. 72, foto Alberto Collection

La Società Sportiva Sambenedettese s.r.l. (nota semplicemente come Sambenedettese o altresì nota con le abbreviazioni usate da media e tifosi Samb e Samba), è una società calcistica italiana con sede nel comune di San Benedetto del Tronto. Milita nel girone B del campionato di Serie C, terzo livello del campionato italiano di calcio. Fondata il 4 aprile 1923 in seguito alla fusione di 3 squadre locali (Fortitudo, Serenissima, Forza e Coraggio), vanta 21 partecipazioni al campionato di Serie B; ha trascorso buona parte della propria storia in Serie C e Serie C1, serie nelle quali ha ottenuto 3 promozioni in Serie B.

Il Paniōnios Gymnastikos Syllogos Smyrnīs (in greco Πανιώνιος Γυμναστικός Σύλλογος Σμύρνης, Associazione Ginnastica Pan-Ionica di Smirne) è una società calcistica greca con sede a Nea Smyrnī, comune della prefettura di Atene. Milita nella Super League greca. Il club fu fondato nel 1890 a Smirne, allora impero ottomano, sotto il nome di Orpheus Music and Sports Club. Nel 1893 alcuni membri dell’Orpheus formarono un’organizzazione separata, il “Gymnasion Club” e iniziarono ad organizzare competizioni sportive annuali. Nel 1898 l’Orpheus e il Gymnasion si fusero di nuovo formando il PGSS. Dopo la sconfitta militare greca nella Guerra greco-turca (1919–1922) il club fu trasferito nel comune ateniese di Nea Smyrnī. Il club presto divenne famoso per occuparsi di tutti i principali sport e fu il primo club greco ad istituire una divisione di Atletica leggera femminile nel 1925. Con la graduale trasformazione del calcio e del basket maschile in sport professionistici, il Paniōnios FC e il Paniōnios BC divennero club privati operando sotto gli auspici dei tradizionali “sport dilettantistici” della PGSS.

(fonte: Wikipedia)

Cork Celtic HW, ref. 71 #PlaySubbuteo #Subbuteo

I gialloneri del Cork Celtic (anche in questo caso, casella del mio catalogo cartaceo vuota) vinsero il campionato irlandese nel 1974/1975. I colori sociali in realtà sono giallo, verde e nero, ma nel kit rappresentato dalla Subbuteo del verde non v’è traccia. La squadra ha operato dal 1959 al 1979. Non ho questa ref. in alcuna versione.

Ha usato anche di recente questo kit la squadra scozzese del Livingston.

Ref. 71, foto Rosten
Ref. 71, foto Luca250703

Il Cork Celtic Football Club è stata una società calcistica avente sede a Cork, in Irlanda, attiva dal 1959 fino al 1979. Nei suoi venti anni di attività ha sempre partecipato alla massima serie del campionato irlandese vincendo un campionato nella stagione 1973-1974. Il club nacque nel 1959 quando l’Evergreen United (squadra fondata nel 1951) cambiò il proprio nome in Cork Celtic. La squadra, che instaurò una rivalità con il Cork Hibernians, si impose subito come club di alta classifica, arrivando secondo in due edizioni della Coppa d’Irlanda ed esordendo in Coppa delle Coppe nella stagione 1964-65, dove uscì al primo turno. Nel 1974 la squadra centrò il suo primo titolo nazionale vincendo il campionato irlandese grazie ai gol di Alfie Hale e Bobby Tambling, quest’ultimo ex giocatore del Chelsea con all’attivo tre presenze in nazionale inglese. Nei cinque anni successivi alla vittoria del campionato la squadra non ottenne più rilevanti risultati in campionato, ma acquisì notorietà grazie agli ingaggi di ex campioni sul viale del tramonto come George Best (che giocò solo tre partite nella stagione 1975-76 senza peraltro lasciare il segno), Geoff Hurst (che segnò tre gol in un mese di permanenza nel 1976) e Uwe Seeler (che giocò una sola partita nella stagione 1977-78 contro lo Shamrock Rovers segnando una doppietta). Il club si sciolse definitivamente al termine della stagione 1978-79, dopo aver concluso il campionato all’ultimo posto.

(fonte: Wikipedia)

Bohemian Dublino HW, ref. 70 #PlaySubbuteo #Subbuteo

La ref. 70 HW è nella mia collezione in versione replica Zeugo HW. Oltre che Bohemian (o Bohemians) Dublino, l’unico nome che compare sul catalogo 1973/1974 e su quello HW di Celtic Dream, viene poi riportato sul catalogo LW il Manchester United, che anche in tempi recenti adopera questo kit bordato di nero.

Al Manchester United però le ref. in HW non mancano. La ref. 1 in primo luogo e poi la ref. 100. Mentre il Bohemian Dublino esiste solo con questa ref.

E’ tra le squadre più antiche e più vincenti di Irlanda, 11 campionati e 7 coppe nazionali.

Il nome bohemian, letteralmente “boemo, della Boemia”, sta ad indicare il significato di “informale, non convenzionale”. Non a caso l’altro soprannome della squadra è “The Gypsies”, gli zingari. Se lo dividono con gli scozzesi del Clyde (ref. 81) soprannominati “The Gypsy Army”.

Oggi (2018/2019) gioca con il kit raffigurato nella ref. 76.

Ref. 70 versione per Football Express (5 vs 5)
Ref. 70 HW
Ref. 70 Replica Zeugo HW

Il Bohemian Football Club (in gaelico: An Cumann Peile Bóithéimeach) – meglio conosciuto come Bohemians – è una società calcistica irlandese con sede nella città di Dublino.

La squadra milita in League of Ireland Premier Division, massima divisione del campionato di calcio irlandese. Lo stadio che ospita le partite casalinghe è il Dalymount Park nel distretto del Phibsboro. I colori sociali sono il rosso e il nero. Il soprannome del club è The Gypsies; inoltre è molto spesso utilizzato il diminutivo Bohs.

Il Bohemian rappresenta il terzo club più vincente della nazione (dietro a Shamrock Rovers e Dundalk), potendo vantare in bacheca 11 titoli nazionali, 7 coppe nazionali, 3 coppe di lega e 6 scudi di lega. A livello europeo, invece, il Bohemian può fregiarsi della migliore tradizione in assoluto: nessun club irlandese ha vinto più partite nelle competizioni UEFA per club. Oltre ad essere il club irlandese più vincente nelle competizioni europee (13 partite vinte), vanta anche il maggior numero di incontri disputati (62).

In aggiunta, il Bohemian rappresenta una delle società più antiche d’Europa ed in particolare la seconda più antica della Repubblica d’Irlanda, essendo stata fondata la sera del 6 settembre 1890 (un sabato), da un gruppo di giovani studenti. L’unico club della League of Ireland ad essere stato fondato antecedentemente è l’Athlone Town, risalente al 1887.

Nel 1921 il Bohemian fu tra i membri fondatori della League of Ireland (campionato irlandese) e da allora ha sempre militato nella lega; ciò la rende l’unica squadra irlandese ad aver partecipato a tutte le edizioni del campionato disputate, sin dalla sua fondazione. Inoltre, dalla stagione 1985-1986 (cioè da quando è nato il secondo livello del campionato), il Bohemian ha sempre militato in prima divisione; di conseguenza, non è mai retrocesso in seconda serie.

(fonte: Wikipedia)

Alla ref. 70 si richiama anche, nella collana Subbuteo Vintage Edition, l’Hannover 96 1953/1954.

HANNOVER 1953-1954, Campione di Germania
(vedi ref. 70 per la presenza del nero; nel catalogo Subbuteo HW l’Hannover è la ref. 14) – Maglia rosso scollo bianco, calzoncini bianco, calzettoni nero, inner verde, outer nero – Centauria Box

L’Hannoverscher Sportverein von 1896, noto più semplicemente come Hannover 96 o talvolta come Hannover, è una società calcistica tedesca di Hannover, città della Bassa Sassonia. Nella stagione 2019-2020 milita nella 2.Bundesliga, la seconda divisione del campionato tedesco di calcio.
Gioca le partite casalinghe nella AWD-Arena (costruita nel 1954 con il nome di Niedersachsenstadion), che ha una capienza di circa 50.000 spettatori. Durante il mondiale di Germania 2006 lo stadio è stato la sede di 4 partite della prima fase e di un ottavo di finale.

Darlington HW, ref. 69 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Questa è una squadra che giusto i patiti del Subbuteo come me conoscono, perchè era comunque nel range delle prime 70 del catalogo, non certo per la sua fama. Nel mio catalogo cartaceo 1973/1974 lo spazio vicino alla ref. era addirittura vuoto. Celtic Dream nel suo catalogo riporta il nome della squadra, il catalogo LW di Lupi e Lastrucci parla più che altro del crest, dello stemma della squadra, oltre a specificare che il kit raffigurato (maglia bianca con tre fasce orizzontali nere, calzoncini neri, calzettoni bianchi) venne usato dalla squadra inglese del Darlington dal 1966 al 1972.

I colori sono il bianco ed il nero, usati come vi viene in mente, talvolta con un tocco di rosso. Quindi per rendere il Darlington, a seconda della stagione, potreste usare la ref. 10, la ref. 24, la 180, la ref. 81, la 8, la 34, ecc…

Rerf. 69 HW con ref. scritta a penna, sbagliata!, dal proprietario…
Il crest

Il crest effettivamente è interessante. Riporta nel lato sinistro,in campo rosso, la locomotiva di Mr. Stephenson, la numero 1, che fece il primo tragitto su rotaia proprio da Stockton a Darlington, nel 1825.

La Stockton & Darlington Railway (S&DR) fu una società ferroviaria attiva nel nord-est del Regno Unito dal 1825 al 1863. La sua prima linea collegò le miniere di carbone presso Shildon con Stockton-on-Tees e Darlington, e fu inaugurata ufficialmente il 27 settembre 1825, risultando la prima ferrovia del mondo aperta al trasporto pubblico dei passeggeri e delle merci che abbia usato per la trazione la locomotiva a vapore. Con 26 miglia (40 km) di lunghezza, era anche la più lunga linea ferroviaria del mondo del tempo.

Progettata per trasportare merci e passeggeri, la linea venne costruita dapprima per collegare le miniere di carbone dell’interno col porto di Stockton, dove il minerale veniva caricato sulle navi per il trasporto via mare. Il trasporto del carbone per l’imbarco sulle navi diventò rapidamente un affare remunerativo, e la linea fu presto estesa al nuovo porto e alla città di Middlesbrough. I passeggeri viaggiavano su carrozze stradali caricate su carri pianale. Le carrozze viaggiatori vere e proprie vi furono introdotte nel 1833.  (fonte: Wikipedia)

Nella parte destra, in campo bianco, il crest riporta il cappello della società religiosa dei quaccheri. Alcuni dei loro membri fondarono questa squadra di calcio.

I quaccheri (nome con cui è conosciuta la Società degli Amici) sono i fedeli di un movimento cristiano nato nel XVII secolo in Inghilterra appartenente al calvinismo puritano, che si concentra sul sacerdozio di tutti i credenti. I membri sono conosciuti come “amici” o comunemente come “quaccheri”, anche se in origine si definivano “figli della Luce”. Il movimento ebbe inizio in Inghilterra a metà del XVII secolo quando alcuni predicatori (tra cui Robert Barclay, James Nayler, George Fox, Edward Burrough, Margaret Fell, Elizabeth Hooton, Mary Fisher, George Whitehead e Francis Howgill) riunirono gruppi di dissidenti inglesi nel desiderio di ripristinare ciò che ritenevano fossero le pratiche della Chiesa primitiva.
(fonte: Wikipedia)


Cile HW, ref. 68 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Prendi una ref. 48, gli dipingi le calze di bianco, trasformi tutti i giocatori di pelle bianca in giocatori di pelle scura ed ottieni la ref. 68 Subbuteo. Ho questa ref. in HW nella collezione Subbuteo Platinum Edition, che riproduce il Cile dei Mondiali 1962, quello della “battaglia di Santiago” con la nostra nazionale, lo stesso riprodotto nel Kent. Poi ho il Cile 2010 della Zeugo (basi per il calcio da tavolo) ed un Costarica sempre con basi non basculanti che rende perfettamente “La Roja”.

Cile Zeugo, basi per il calcio da tavolo

La nazionale di calcio del Cile (in spagnolo Selección de fútbol de Chile) è la rappresentativa calcistica del Cile ed è controllata dalla Federación de Fútbol de Chile.

Soprannominata La Roja (“La Rossa”), è membro fondatore della CONMEBOL. Ha preso parte a nove edizioni del campionato mondiale di calcio, ottenendo un terzo posto nell’edizione del 1962, giocata in casa. Sempre in casa si è aggiudicato il suo primo titolo ufficiale, la Coppa America 2015, e ha bissato il successo l’anno successivo, aggiudicandosi la Copa América Centenario, in entrambi i casi battendo l’Argentina in finale ai tiri di rigore. Con la vittoria della Coppa America 2015 ha acquisito il diritto di partecipare alla Confederations Cup 2017 in Russia, dove ha concluso il torneo al secondo posto, sconfitto per 1-0 in finale dalla Germania.

(fonte: Wikipedia)