West Ham HW, ref. 7 #PlaySubbuteo #Subbuteo

Nella mia collezione, non avendo io all’epoca la ref. 74, era anche l’Aston Villa, il Burnley e tutte le squadre claret&blue di cui venivo man mano scoprendo l’esistenza. Squadre italiane con questa combinazione di colori non ne esistevano per quanto ne sapevo, quindi niente contaminazioni.

Reference utilizzata anche come Aldershot, Aston Villa, Burnley, Crystal Palace, Scunthorpe United (England), Gzira United (Malta).

Il West Ham United Football Club, noto semplicemente come West Ham, è una società calcistica inglese con sede nel distretto londinese di Newham, più precisamente nel quartiere di Stratford (East London), dove fu fondato nel 1895 come Thames Iron Workers Football Club, prima di assumere l’attuale denominazione nel 1900. Attualmente milita in Premier League, la massima divisione del campionato inglese di calcio.
I giocatori e i sostenitori del club sono soprannominati Hammers (martelli) per via della presenza di una coppia di tali utensili nel logo della squadra. Il club è spesso chiamato “the academy of football” (l’accademia del football) per via della grande tradizione e qualità del suo settore giovanile, ma i tifosi preferiscono riferirsi alla squadra con il soprannome di Irons, dal nome originale del club.
Mai vincitore del campionato inglese, il West Ham fu un serio contendente al titolo una sola volta, nella stagione 1985-86. Ha trascorso gran parte della propria storia in massima serie (First Division e successivamente Premier League). Tra le vittorie più significative vanta le 3 in FA Cup (nel 1963-1964, nel 1974-1975 e 1979-1980) e una in Coppa delle Coppe (nel 1964-1965, più una finale persa, nel 1975-76). Il West Ham è, insieme a Real Saragozza, Bayer Leverkusen e Parma, una delle quattro squadre europee ad avere vinto una competizione ufficiale dell’UEFA senza mai essersi aggiudicato il titolo di campione nazionale.
I colori sociali del club sono il bordeaux e l’azzurro.
Il club ha anche una sezione femminile, il West Ham United L.F.C. che compete anch’esso in prima divisione.
Dal 1904 al 2016 lo stadio di casa del West Ham è stato il Boleyn Ground, demolito proprio nel 2016, anno dal quale disputa le partite casalinghe nello Stadio Olimpico di Londra.

Oltre alla originale HW ho questa ref. riprodotta in due repliche Subbuteo Vintage Edition: l’Aston Villa 1981/1982 e il Burnley 1959/1960.

ASTON VILLA 1981-1982, Vincitore della Coppa dei Campioni
(vedi ref. 7) – Inner claret, outer celeste – Centauria Box

BURNLEY 1959-1960, Campione d’Inghilterra
Inner claret, outer celeste – Centauria Box

Il Burnley Football Club, noto semplicemente come Burnley, è una società calcistica inglese con sede nella città di Burnley, nella contea del Lancashire, militante in Premier League (prima divisione inglese). Costituito nel 1882, il club fu uno dei membri fondatori della Football League nel 1888. Dal 1883 disputa le proprie partite interne allo stadio Turf Moor.
Il Burnley ha vinto due volte la First Division (1920-1921 e 1959-1960), una volta la FA Cup (1913-1914) e due volte il Charity Shield (1960 e 1973). Insieme al Preston North End e al Wolverhampton Wanderers, è una delle sole tre squadre ad aver vinto almeno una volta tutte le prime quattro maggiori divisioni calcistiche professionistiche inglesi. A livello internazionale, il club ha raggiunto come suo miglior risultato i quarti di finale della Coppa dei Campioni nella stagione 1960-1961.
Il Burnley ha trascorso la maggior parte della propria storia tra la prima e la seconda divisione inglese, ma è rimasta fuori dalla massima serie dal 1976 al 2009. Dal 1985 al 1992 ha militato per alcuni anni nella divisione minore della Football League, evitando per poco la retrocessione nella Conference nel 1987.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *