De forum et Subbuteo Community #Subbuteo

Brevissimamente, giacchè il tema è d’attualità ma non mi appassiona.

Avete letto (in tanti devo dire) il post precedente relativo al “caso” del club Subbuteo di Bari. Sul forum è stato loro replicato che le regole le conoscevano e che si erano impegnati a rispettarle con il cosiddetto “giuramento all’OldSubbuteo”.

Il che è vero. Come è vero che nessuno obbliga né può obbligare nessuno a fare parte di una community di cui non si condividono le regole. 

“Che ne pensi?” mi ha chiesto un conoscente su Facebook?

Penso che ho fatto bene, non condividendo le regole della community dell’Old Subbuteo, ad uscirne a suo tempo. Ho continuato a giocare come e quanto volevo, anzi, più di prima. Ora gioco poco… solo perchè ho poco tempo e dieci anni di più!

Penso che il club di Subbuteo di Bari si può tranquillamente divertire come crede anche senza avere il prefisso Old davanti al suo nome.

Penso che si possono tranquillamente organizzare eventi di Subbuteo tradizionale, o classico, old o come vi piace chiamarlo senza il permesso di nessuno.

Credo alla luce di questa ennesima vicenda che sia vincente la scelta fatta dalla Federazione di Calcio da Tavolo di organizzare tornei di cui sopra senza costringere nessuno al tesseramento alla Federazione stessa. Che sia vincente lo mostrano la qualità, i numeri ed il successo dei tornei finora organizzati e in corso di organizzazione. 

Ricordo agli amici di Bari che esiste adesso anche la Lega Nazionale Subbuteo che a brevissimo inizierà la sua attività. 

Penso, per finire, che può essere considerato una ingiustizia per gli effetti (non poter giocare gli eventi nazionali o regionali “Old” organizzati da altri club) ma che non è un certo un dramma. E che il panno verde vi aspetta… 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *